IL MEGARA CONTRO L’OMOFOBIA

  omofobia,omosessualità,liceo megara,augustanews

 Al Liceo Mégara di Augusta sono stati svolti due interessanti incontri sui  temi dell’omosessualità e dell’omofobia, con la partecipazione straordinaria del  personale che collabora con la sede locale del Servizio Tossicodipendenze di Augusta (Ser.T.). Entrambi gli incontri sono stati coordinati dal professore Alfio Castro e gestiti dai rappresentanti di istituto Luca Roggio, Giuseppe Roggio, Roberto Greco e Vito Pantaleo. Il dott. Bordonaro, psicologo, nella prima assemblea dedicata ai ragazzi del biennio, e il dott. Garofalo, psichiatra, nella seconda assemblea per gli studenti del triennio, hanno entrambi risposto alle domande che gli studenti hanno formulato, dopo la proiezione del film ambientato a Trieste “Diverso da chi?”, che tratteggia comportamenti omofobici scaturiti solo da un’incomprensione che ancora persiste nei confronti di chi è diverso. Diverso da chi, poi? – sono queste le parole di Piero nel film, ragazzo omosessuale alle prese con Adele, donna bigotta e distante da qualsiasi forma di compromesso, che poi si ricrede e anzi diventa lei stessa “diversa” dagli altri. Tramite la visione di questo filmato, a tratti anche comico, i ragazzi hanno avuto modo così di entrare in contatto con tale realtà, apparente distante ma che tocca molto più giovani di quanti essi stessi possano pensare. A conclusione delle due rispettive assemblee, quasi tutti gli studenti si sono espressi favorevolmente ai “matrimoni gay”, testimoniando così la larga mentalità dei giovani a scendere a compromessi e ad accettare i cambiamenti che la società del XXI secolo pone loro davanti.

Particolarmente attiva e interessata è stata la partecipazione degli alunni in entrambe le assemblee.

  Silvia Mattei

IL MEGARA CONTRO L’OMOFOBIAultima modifica: 2013-02-13T15:35:00+01:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento