APPELLO URGENTE PER LA SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE DEL CASTELLO SVEVO DI AUGUSTA

 castello svevo augusta,giorgio casole,augusta,augustanewsAUGUSTA. L’associazione Lamis, facendosi portavoce di altre associazioni locali, ha inviato al presidente della Regione, Crocetta, e a tutti i deputasti locali che siedono all’ASRS, un appello urgente permettere in sicurezza il castello svevo di Augusta, un tempo tetro carcere, ora monumento “regalato al mare”, come già osservammo oltre 25 anni fa, dagli schermi di Telemarte, realizzando un video intitolato, appunto,. “Una fortezza regalata al mare” Risponderà qualcuno e, soprattutto, interverrà qualcuno per evitare un disastro annunciato, come quello del Rivellino “Quintana”, caduo in mare nel marzo scorso? Intanto, Vi proponiamo il testo dell’appello urgente inviato da Giorgio Càsole.

Spett.le Presidente, Egregi Deputati, l’associazione Lamis Onlus di Augusta (SR), in rappresentanza di un coordinamento di associazioni culturali e naturalistiche denominato “PartecipAgire”, di cui fanno parte anche le associazioni Natura Sicula Augusta, Marilighea Augusta, Gruppo spontaneo donne e mamme, Sloq, Studenti non indifferenti, scrive per denunciare lo stato di gravissimo abbandono di cui soffre il Castello Svevo, monumento simbolo della nostra città. Il Castello Svevo di Augusta è un complesso di fortificazioni il cui nucleo centrale, voluto da Federico II di Svevia, risale alla prima metà del XIII secolo e le cui parti esterne, invece, sono state erette durante la dominazione spagnola nel XVI e nel XVII secolo.

Un monumento che ha attraversato molte delle principali epoche della storia siciliana.    Dalla fine del XIX secolo fino alla fine degli anni ’70 la struttura è stata utilizzata come carcere per poi essere chiusa e resa non più fruibile per diversi decenni, nel corso dei quali sono stati effettuati degli interventi parziali di restauro che non hanno affrontato il problema principale della struttura, vale a dire la sua stabilità.In diverse occasioni associazioni ed esperti della materia hanno denunciato la precarietà statica del Castello, chiedendo che le autorità competenti intervenissero con urgenza per evitare il crollo dei bastioni e di parte del complesso.Le associazioni e  i cittadini che fanno parte di “PartecipAgire” nella primavera del 2012 hanno dato vita a diverse iniziative di sensibilizzazione sul problema e hanno provveduto a redigere una lettera rivolta ai soggetti competenti nei diversi livelli di governo, dalla Commissione europea alle istituzioni locali, allo scopo di richiedere un intervento urgente di conservazione e di valorizzazione del complesso monumentale. Quelle lettere furono accompagnate da oltre 500 schede, compilate da altrettanti cittadini, contenenti pensieri, suggerimenti, idee, commenti sul nostro Castello, a testimonianza del grande legame che intercorre tra i cittadini di Augusta e il maniero federiciano.A quelle missive non abbiamo mai avuto risposta. Nessuna delle istituzioni da noi contattate ha mai ritenuto opportuno rispondere a una legittima e propositiva istanza proveniente dai cittadini di Augusta e, come ovvia conseguenza, nessun intervento è mai stato effettuato.Purtroppo, alcune settimane fa, è accaduto quello che tutti noi temevamo. Lo scorso 3 marzo, infatti, una porzione del Rivellino Spagnolo, struttura coeva dei bastioni, che sorregge il ponte principale di ingresso alla città di Augusta è crollata in mare sollevando un’ondata di sdegno e di profonda costernazione nella nostra comunità.Ci rivolgiamo, quindi, a tutti voi per rinnovare alle istituzioni che ci rappresentano l’invito ad intervenire con grande urgenza per la conservazione e la valorizzazione di questo sito monumentale, sul quale l’intera comunità dei cittadini di Augusta ripone grandi speranze per la propria rinascita.

  Giorgio Càsole

APPELLO URGENTE PER LA SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE DEL CASTELLO SVEVO DI AUGUSTAultima modifica: 2013-05-10T09:56:00+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento