AUGUSTA, DIRETTA TELEVISIVA RETE 4, CON LA GENTE INDIGNATA E PREOCCUPATA

quinta colonna,augusta,augustanews

AUGUSTA. Lunedì 6 maggio, Piazza Duomo, cuore del centro storico, luogo degl’incontri della gente di Augusta. Sono le 20,30: buio assoluto nel quartiere. Per  le 21 è prevista una diretta televisiva con lo studio romano di Quinta colonna, programma settimanale, condotto da Paolo del Debbio, e irradiato dalla berlusconiana Rete 4, con ospiti politici nello studio e persone che lamentano le proprie miserande condizioni da varie piazze d’Italia. Nella puntata del 6 maggio è previsto un collegamento con Piazza Duomo di Augusta, città recentemente salita alla ribalta della cronaca per lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. Augusta è la città che, dopo Genova, ha il porto petrolifero più importante d’Italia e, per questo, ha sempre dato miliardi di lire annui  allo Stato in diritti erariali derivanti proprio dai proventi portuali.  E, tuttavia, Augusta è una città che paga lo scotto di 65 anni di industrializzazione , proprio, per questo  ha un altissimo numero di  persone colpite dai tumori, come è stato recentemente certificato da convegni scientifici, in séguito al monitoraggio del territorio. Augusta paga, dunque, alla industrie un tributo altissimo in termini di qualità della vita. Quali sono i benefici? La gente di Augusta e del cosiddetto triangolo che forma con Priolo e Melilli, non ha nemmeno lo sconto sulla benzina, come succede in Italia in alcun luoghi di confine 

Anzi, non solo paga come tutti gli altri, pur insistendo in un  territorio dove le industrie raffinano il greggio, ma è  tassata come tanti altri Comuni che pur non danno allo Stato quello che Augusta dà. E non c’è la soddisfazione occupazionale che ci si potrebbe aspettare. Ci sono aziende artigiane che rischiano di chiudere perché non possono pagare l’abnorme tassa sulla seconda casa e quella altrettanto abnorme sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. La gente di Augusta è indignata, come in altre piazze d’Italia. E  quest’’indignazione è stata trasmessa attraverso gli schermi di Rete 4  che, per fortuna, era dotata di una regìa mobile con gruppo elettrogeno sì da poter sopperire alla mancanzxa di energia elettrica. Energia elettrica che, maliziosamente, qualcuno ha  ipotizzato mancasse per non far fare la diretta. Becera dietrologia, ovviamente, anche se,  immediatamente il collegamento iniziale la luce è tornata come per miracolo, per citare il conduttore in loco della diretta stessa, che ha fatto parlare molti artigiani, fra cui Rattizzato, e Gianino, un donna,che ha suscitato la commozione per il suo racconto drammatico sulla disoccupazione, e un giovane simpatizzante dei grillini, che ha saputo tener testa al conduttore centrale, cioè  Del Debbio. L’intervento del giovane simpatizzante, l’indomani mattina, è stato “sconfessato” dal un esponente di uno dei due meet up locali. Per quanto riguarda l’oscuramento per circa cinque ore, fino all’inizio del collegamento, i commercianti hanno informato che, probabilmente,intendono promuovere un’azione collettiva volta a ottenere un  risarcimento dall’ENEL peri danni subìti durante il black out.

  Diletta Càsole

AUGUSTA, DIRETTA TELEVISIVA RETE 4, CON LA GENTE INDIGNATA E PREOCCUPATAultima modifica: 2013-05-10T11:02:00+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento