AUGUSTA/ POLVERI DI PIRITE IN CORSO SICILIA E NEL CAMPO SPORTIVO

LA DENUNCIA DI 5 STELLE E L’AUSPICIO DI SCUDERI E TOCCO

PIRITEAUGUSTA. I lavori di scavo compiuti oltre un mese fa in Corso Sicilia hanno portato alla luce una realtà che in molti conoscevano, ma che era stata letteralmente sotterrata. Ci riferiamo alle polveri di pirite interrate  circa trentacinque anni fa, quando l’area non era stata ancora edificata, quando si pensò di realizzare il campo sportivo denominato “Fontana” perché nei pressi, una volta, esisteva un abbeveratoio per gli animali da soma, laddove oggi insistono ben tre distributori di carburante. Quindi, per anni, i giocatori della locale squadra di calcio, la squadra del Megara e quelli di altre squadre dilettantistiche, hanno disputato le partite du un campo pericolosamente inquinato da queste ceneri di pirite, sostanza questa considerata rifiuto speciale da smaltire  secondo precise disposizioni di legge. La sezione siracusana dell’ARPA non ha avuto dubbi nel riconoscere la tossicità di questa sostanza rinvenuta in Corso Sicilia, la cui presenza è stata denunciata da cittadini residenti in zona e da attivisti locali del movimento 5  Stelle. Il movimento fondato da Beppe Grillo ha denunciato pubblicamente il persistere dell’ammasso di ceneri all’aperto in Corso Sicilia, senza mettere in atto tutte quelle precauzioni che possano evitare la dispersione nell’ambiente delle sostanze tossiche contenute nel materiale di risulta degli scavi, dove sono presenti polveri di pirite. “E’ noto” – osserva il meet up cittadino di 5 Stelle – “che l’esposizione delle ceneri di pirite agli agenti atmosferici e al dilavamento delle acque meteoriche “senza che siano stati adottati presidi idonei” può costituire pericolo per la salute e per l’integrità dell’ambiente .Non sappiamo se la responsabilità della mancata idonea copertura del sito sia della ditta che ha eseguito i lavori di scavo, o del competente Ufficio comunale, fatto sta che a oggi, nonostante l’accertamento che si tratta di un rifiuto “speciale”, il cumulo di terra fa ancora “brutta mostra di sé!” Gli attivisti grillini concludono la loro denuncia con l’auspicio che si provveda al più presto a eliminare il pericolo in Corso Sicilia e che non si ripetano più simili circostanze. L’auspicio di bonificare il campo sportivo è stato espresso da Massimo Scuderi, ex presidente della squadra del Megara e da Alessandro Tocco, dirigente dell’attuale squadra del Megara e già consigliere di quartiere. Il campo sportivo è stato sempre, sin dalla nascita un campo non adeguato, senza luce, senza panchine in cemento, che è ormai chiuso da un decennio, considerato inagibile perché inquinato proprio dalle polveri di pirite, con il risultato che la squadra di calcio non ha un campo dove potersi allenare, se non un campetto privato sulla strada per Brucoli, dove, però, non può ospitare il pubblico dei tifosi. Scuderi e Tocco rivolgono un appello alle industrie del polo petrolchimico: “Signori, se è vero che voi inquinate, compensate almeno con la realizzazione di un campo sportivo, bonificando questo o facendone costruire uno nuovo in altra area”. Chissà se qualcuno recepirà l’appello!

Giulia Càsole

AUGUSTA/ POLVERI DI PIRITE IN CORSO SICILIA E NEL CAMPO SPORTIVOultima modifica: 2015-01-22T10:57:44+01:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento