2° TROFEO NAZIONALE AUGUSTA

AUGUSTA – Sulla scia della passata edizione e con la voglia di consolidare un movimento natatorio che negli ultimi anni ha visto gli atleti augustani primeggiare in manifestazioni regionali e nazionali, l’A.S.D. ATHON di Augusta ha messo in moto la macchina organizzatrice del 2° Trofeo Nazionale Augusta.  La manifestazione, dopo il successo della prima edizione, è un evento che è stato inserito nel circuito nazionale di fondo e mezzofondo, richiamando l’attenzione di atleti provenienti da tutta la penisola. Le gare si svolgeranno nelle meravigliose acque che il golfo xifonio concede, ovvero nelle acque antistanti lo stabilimento elioterapico Ufficiali M.M., grazie all’ospitalità fornita dal Comandante Militare di Sicilia, amm. Roberto Camerini, sempre vicino ad iniziative che valorizzano il territorio di Augusta. Il comitato organizzatore ha confermato lo svolgimento, anche per quest’anno, di tre tappe della manifestazione. Infatti: il 6 settembre si svolgerà la prova dei 10 Km, con un percorso che interesserà le acque tra Punta Izzo e Villa Marina; il 7 settembre si bisserà con altre due tappe, rispettivamente di 5 Km, con boa di virata presso l’isolotto del Faro Santa Croce, ed il Miglio, tappa che si svolgerà all’interno del Golfo Xifonio. Con la manifestazione di nuoto in acque libere il comitato organizzatore si augura di avvicinare tutta la cittadinanza, con percorsi transitanti vicini al pubblico, ad uno sport rinato e sempre più florido di atleti e successi. Da ricordare le ultime gare svoltesi a Milazzo giorno 24 u.s. con il Trofeo Baia S. Antonio ed il Miglio, manifestazioni di nuoto in acque libere nelle distanze rispettivamente di 6 Km e del miglio, dove gli atleti di casa “Augusta “ hanno ottenuto numerosi piazzamenti di prestigio. Si annoverano il 3° posto assoluto maschile di Marco Iacobacci nella 6 Km e il 1° posto assoluto nel femminile in entrambe le gare di Federica Saraceno.

  F.I.

locandina

NOSTRA CONCITTADINA, ELETTA MADRE SUPERIORE GENERALE

EMF1AUGUSTA - E’ arrivata così, quasi come Papa Bergoglio, con il quale condivide lo stesso nome! Alle parole di Madre Ernestine: “Sr. Francesca, accetti di essere la nostra Madre?” La neo eletta, commossa ed emozionata, ha risposto: “Consapevole che Dio Babbo Buono è l’unico, vero, sapientissimo Superiore, affidandomi totalmente a Maria, nostra Madre, alla protezione dei Santi Gioacchino ed Anna, della Beata Madre Enrichetta e dei Fondatori, sostenuta dalla preghiera delle nostre Sorelle defunte contando sull’unità e la preghiera di tutte le Sorelle, sì, accetto.” Madre Francesca è nata ad Augusta, in provincia di Siracusa, nel 1969, ed è entrata nella Comunità Formatrice del Postulato di Roma, Viale Marconi, il 24 febbraio del 1990. L’8 settembre 1992 ha emesso la prima Professione per consacrarsi definitivamente al Signore il 30 agosto 1998. Terminati gli studi, ha prestato il suo servizio di insegnante di materie letterarie nella Scuola Media e Superiore di Viale Marconi, dal 1995 al 2002. Successivamente è stata chiamata nella Casa Generalizia per dedicarsi alla Riscrittura delle Costituzioni e ad una ricerca sistematica sulle Fonti.

Continua a leggere

DOCENTE DI SCUOLA MEDIA FA RICORSO CONTRO IL PENSIONAMENTO

imagesAUGUSTA. Una docente della scuola comprensiva “Domenico Costa” non ha ancora compiuto i 65 anni e viene dichiarata decaduta dal servizio, nonostante  la richiesta di proroga. “Ora – sostiene l’insegnante F.- posso capire che non mi venga concessa la proroga a causa dell’ultimo decreto governativo che ha cassato quest’opportunità, introdotta dal governo Monti, di restare in servizio per due anni oltre il limite d’età, ma io non ho ancora compiuto i 65 anni, che compirò invece  a marzo. Perché devo andare in pensione – unica di tutto il circondario – quando tutti i miei colleghi possono restare se non compiono i 65 anni entro il 31 agosto?”. La docente si è consultata con dirigenti scolastici, direttori amministrativi, segretari sindacali e tutti – sostiene l’insegnante –  le danno ragione, e per questo ha presentato ricorso d’urgenza al Direttore Generale per la Sicilia. Intanto, è certo che il 1° settembre non potrà essere presente al primo collegio dei docenti, a meno che il Direttore Generale non la reintegri in tempo.

Giorgio Càsole

MARE NOSTRUM – CONCLUSE LE RICERCHE DALLE NAVI DELLA MARINA MILITARE: 365 MIGRANTI SBARCATI AD AUGUSTA

MARE NOSTRUMAUGUSTA – Si sono concluse lunedì sera le ricerche da parte del pattugliatore Foscari e della corvetta Fenice della Marina Militare, nel luogo dove si è capovolto il peschereccio domenica 24 agosto: 364 migranti sono stati salvati dalle navi della Marina e dalla motovedetta delle Capitanerie di Porto; 24 i corpi senza vita recuperati.  Tutte le imbarcazioni si sono dirette ad Augusta dove sono arrivate  martedì 26 . Lunedì sera, nel porto di Crotone, la nave anfibia San Giusto ha ultimato lo sbarco di 1375 migranti e una salma.

  MM

TRA LE ATTIVITA’ DELLA GUARDIA COSTIERA DI SIRACUSA

cpSIRACUSA, DALLA GUARDIA COSTIERA SOCCORSE DUE IMBARCAZIONI AL PLEMMIRIO

Siracusa.  La guardia costiera di Siracusa ha soccorso due imbarcazioni da diporto in due distinti interventi. La prima richiesta di soccorso pervenuta, tramite il numero blu 1530, riguardava un’imbarcazione in legno che a causa di avaria al motore era alla deriva nei pressi di Capo Murro di Porco. Subito intervenuta la motovedetta CP323 che intercettata l’unità e la conduceva a rimorchio presso il porto grande di Siracusa portando in salvo tutti i 5 occupanti. Anche il secondo soccorso riguardava la zona dell’area marina protetta del Plemmirio dove un gommone si trovava in difficoltà sempre a causa di avaria al motore. Il gommone con 14 persone presenti a bordo veniva raggiunto dalla motovedetta CP764 e veniva condotto fino l’ormeggio presso il porto grande di Siracusa. La guardia costiera ricorda ai diportisti di prendere sempre visione dei bollettini meteorologici, di verificare le dotazioni di bordo ad ogni uscita in mare e di porre la massima attenzione anche alle piu’ elementari misure di sicurezza, al fine di evitare spiacevoli inconvenienti.

Per qualsiasi necessita’ contattare il numero blu di emergenza “1530”.

C.P.

________________________

 SIRACUSA, LA GUARDIA COSTIERA  SI AGGIORNA PER IL SALVATAGGIO DELLE VITE UMANE

SIRACUSA. Nell’ambito del consueto rapporto di fattiva collaborazione esistente fra la Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale di Siracusa – e la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera – aretusea,  33 militari operanti a bordo delle motovedette in forza all’Ente di Piazzale IV Novembre hanno seguito il corso di aggiornamento in tecniche BLSD (Basic Life Support Defibrillation). Tale corso, professionalmente tenuto da volontari appartenenti al suddetto Comitato Provinciale diretto da Rosa Maria Sciuto, ha consentito ai militari partecipanti di acquisire tutti gli aggiornamenti relativi alle tecniche di sostegno di base alle funzioni vitali e di utilizzo del defibrillatore semi – automatico. Tale attività formativa risulta di evidente e fondamentale importanza anche alla luce della tipologia delle frequentissime operazioni effettuate nel quadro dei cosiddetti “eventi grandi numeri” come quelli riguardanti la ricerca e il soccorso prestati a favore  di unità con numerosissimi migranti a bordo.

 C.P.

NAVE OCEANOGRAFICA A SIRACUSA

OGS EXPLORASIRACUSA. La Capitaneria di Porto di Siracusa comunica che, su richiesta avanzata dall’ Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, la N/R  “OGS EXPLORA” di bandiera italiana, dal 01 al 08 settembre 2014,  effettuerà un’ attività di ricerca scientifica in mare, nell’ambito delle acque di giurisdizione del Compartimento Marittimo di Siracusa. Le navi, le imbarcazioni e i natanti di qualsiasi tipo che dovessero trovarsi in vista della N/R  “OGS EXPLORA” impegnata nelle suddette operazioni, dovranno mantenersi a una distanza di sicurezza non inferiore a 500 metri e dovranno altresì prestare la massima attenzione alle segnalazioni che potrebbero essere fatte da bordo.

  C.P.

ARCIPRETE DI AUGUSTA, INTERVISTATO DA TG2, CELEBRA MESSA PER RICORDARE I MORTI DI CANCRO

downloadAUGUSTA. Giovedì 28 agosto, messa vespertina nella Chiesa Madre della città federiciana. Celebrante: l’arciprete Palmiro Prisutto, prete battagliero da una trentina d’anni contro l’inquinamento provocato dalle industrie del polo petrolchimico più grande d’Europa.  Padre Prisutto non è un sacerdote comico. Come sostanzialmente viene fuori dalla figura di Don Camillo, il prete anticomunista della saga di Guareschi imperniata su Don Camillo e Peppone. N., Palmiro Prisutto è un prete molto serio e, potremmo dire, anche scomodo. Scomodo perché cerca di tenere sveglia la coscienza di tutti. E lo fa anche attraverso iniziative clamorose come quella, per esempio, di restituire la propria carta d’identità al presidente della repubblica di turno. O come quando indossa una maglietta con una scritta inequivocabile, in cui si accusa di omicidio chi provoca la morte per cancro. E per ricordare tutti i morti per cancro, padre Prisutto  celebra ogni 28 del mese una messa perché non vengano dimenticati dalla comunità e perché valga come mònito per tutti. Abbiamo intervistato il sacerdote più volte per RASSEGNA METROPOLITANA, ma l’arciprete vuole puntare più in alto. Ha provocato l’intervento qui in Augusta di inviati di FAMIGLIA CRISTIANA e di RAITRE. Ieri, 27 agosto, s’è fatto intervistare da un inviato del TG2 sullo stesso spinoso e doloroso argomento, con la  scritta sulla maglietta bene in vista. La battaglia continua.

Giorgio Càsole

AUGUSTA, LE DONNE DELL’INNER WHEEL – INIZIATIVA DI BENEFICENZA PER LE DONNE DELLO ZANZIBAR

inner wheelAUGUSTA – La presidente Patrizia Fangano ha inaugurato l’anno Inner Wheel 2014-2015 del Club di Augusta  promuovendo come da tradizione una serata di beneficenza Sabato 23 agosto 2014, oltre 150 ospiti, allietati dalla musica dell’amico rotariano Pierluigi Incastrone, hanno reso possibile una raccolta fondi in linea con il service distrettuale per la realizzazione e l’avviamento di un ambulatorio di ostetricia e ginecologia a favore delle donne dello Zanzibar, costrette a partorire in pessime condizioni igieniche per mancanza di strutture adeguate. “Light the path”, ossia illumina il sentiero, è il tema  dell’International Inner Wheel in merito al quale, in occasione della iniziativa benefica, la governatrice del Distretto 211 Italia, Donatella Amendola Maestri, ha ringraziato e rivolto apprezzamenti al club service femminile augustano per la sensibilità mostrata verso la collaborazione internazionale. L’Inner Wheel di Augusta, giunto al suo ventottesimo anno di servizio, si pone come realtà di sostegno alle fasce più deboli della società locale, nazionale e internazionale con immutata discrezione e incisività. All’ iniziativa hanno partecipato autorità innerine, rotariane, civili e i vari club services e associazioni cittadine: Rotary, Kiwanis, Fidapa, Circolo Unione, Croce Rossa e Cireneo.

I. S. -  Nella foto in alto, le socie dell’Inner Wheel

CAOS CROCETTA-SCILABRA. FIGUCCIA (FI): IL CONTO SALATO LO PAGANO I GIOVANI

Conferenza stampa di Rosario Crocetta per lo sviluppo ferroviario della Sicilia“Un conto sempre più salato, a fronte del quale ai siciliani non rimane nulla in mano, se non l’ennesimo pasticcio ad opera di un governo totalmente inadeguato, l’ennesima occasione di riscatto gettata al vento. Nelli Scilabra, principale responsabile del fallimento del Piano giovani, è sempre più sola, a tentare di difendere l’indifendibile. Una politica ben poco virtuosa, fatta di iniziative fantasma e di provvedimenti mal gestiti, proprio come il tanto atteso Piano giovani, con il quale rischiano di morire le speranze di migliaia di nostri concittadini. Ma dopo il grave errore, non si perseveri. Se la Scilabra non farà un passo indietro, verrà presentata la mozione di sfiducia nei confronti della baby assessore”, così dichiara l’on. Vincenzo Figuccia. “Siamo anche particolarmente preoccupati per il nuovo avviso da 70 milioni di euro, per 20 mila tirocini, avversato dalla Scilabra e che non può sfumare nel nulla – conclude Figuccia. La Sicilia non può più perdere tempo, servono iniziative serie per dare occasioni, fiducia e nuova energia ai giovani, futuro della nostra Isola”.

   Ivan Gabrielli

SCILABRA. FALCONE (FI): UN PASSO INDIETRO O SARA’ MOZIONE DI SFIDUCIA

nelli-scilabraPALERMO - “L’esito della riunione straordinaria della Commissione Lavoro all’Ars conferma limiti, lacune ed errori dell’azione dell’assessore Nelli Scilabra.  Abbiamo preso atto che sia il giudizio della maggioranza che quello dell’opposizione nei confronti di chi ha responsabilità politiche in materia di formazione, non è per nulla favorevole. Nessuno pensi che la grave questione legata al Piano giovani possa finire a tarallucci e vino. Se la Scilabra non farà, con atto di umiltà, un passo indietro, la prossima settimana si formalizzerà la mozione di sfiducia nei suo confronti”, lo ha dichiarato l’on. Marco Falcone, capogruppo azzurro all’Ars.

Ivan Gabrielli