ESCLUSIVO/ DAVIDE FAZIO, PRESIDENTE ASSOPORTO DI AUGUSTA

IL PORTO DI AUGUSTA DA’ ALLO STATO 25 MILIONI DI EURO L’ANNO, MA RISCHIA DI PERDERE L’AUTORITA’ PORTUALE E ALTRO – di Giorgio Càsole

porto augusta1Intervista a Davife FazioAUGUSTA. Abbiamo realizzato, in esclusiva, una lunga intervista (di circa 40 minuti) a Davide Fazio, affermato operatore portuale, presidente dell’Assoporto di Augusta, associazione senza fini di lucro che difende gli interesse di tutti gli operatori e del porto di Augusta, un porto che dà allo Stato italiano un gettito di circa 25 milioni di lire, senza ricevere grandi benefici in cambio. Anzi, sembra che il governo e il ministro Lupi in particolare, vogliano cassare l’Autorità portuale di Augusta, un ente fortemente voluto da Puccio Forestiere, quando, vent’anni fa, sedeva a Montecitorio come deputato nazionale.  Nonostante sia un porto petrolifero fra i primi, se non il primo in Italia, la miopia o l’arroganza dei politici non vuole riconoscere questo primato ad Augusta, privilegiando Catania, che non ha e non avrà mai lo specchio d’acqua di Augusta. Eppure, Catania potrebbe essere privilegiata quale sede dell’Autorità portuale. Se questo dovesse accadere, Augusta avrà perso un altro importante pezzo  delle istituzioni, dopo aver perso l’ufficio delle Entrate, il tribunale, l’ufficio del giudice di pace, due importanti reparti del Muscatello. Di questo e di molto altro abbiamo parlato nella video intervista con Davide Fazio in RASSEGNA METROPOLITANA.

GUARDIA COSTIERA AUGUSTA SOCCORRE WINDSURF IN DIFFICOLTÀ NEL GOLFO XIFONIO

images2AUGUSTA. Prosegue l’Operazione Mare Sicuro 2014, scandita dal continuo e professionale impegno degli uomini e della donne della Guardia Costiera, impegnati quotidianamente nelle numerose attività operative, sia in mare che a terra, che hanno come obiettivo primario la sicurezza di bagnanti e diportisti. Numerosi i controlli portati a termine nell’ultimo weekend che, nonostante le condizioni meteo marine non proprio ottimali, è stato caratterizzato da un discreta presenza di diportisti e bagnanti lungo le coste del Compartimento Marittimo di Augusta. Mezzi navali e autopattuglie, oltre a vigilare sul regolare svolgimento della attività balneari dalla foce del fiume Simeto sino al golfo Xifonio, sono intervenuti anche per garantire un’adeguata cornice di sicurezza durante le manifestazioni sportive e religiose che si sono svolte nella baia di Brucoli, in occasione dei festeggiamenti in onore di S. Nicola. Nella giornata di sabato pomeriggio, inoltre, la Guardia Costiera di Augusta è stata impegnata in un soccorso nei confronti di un persona che, dopo aver rotto il boma del proprio windsurf, si è trovato in grosse difficoltà nel raggiungere la riva, a causa delle forti raffiche di vento e dell’intenso moto ondoso. L’intervento della motovedetta CP 716, a seguito della segnalazione effettuata da alcuni bagnanti alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Augusta, ha consentito di trarre in salvo il sig. B.C. di 45 anni che, risultato in buone condizioni fisiche, è stato riaccompagnato a terra in prossimità dei lidi di Punta Izzo.L’occasione è utile per ricordare che ogni emergenza in mare può essere segnalata al “numero blu” 1530, gratuito anche da cellulare, attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno

E. G.

IL COMUNE DI AUGUSTA DARA’ 20 MILA EURO CIRCA ALLA CROCE ROSSA PER LE FAMIGLIE BISOGNOSE – di Giorgio Càsole

raccolta-alimentiAUGUSTA. La triade commissariale che amministra il Comune di Augusta, Librizzi Cocciufa Puglisi, ha deciso di venire incontro alle richieste dei tanti disoccupati che nei giorni scorsi hanno manifestato pacificamente davanti al municipio. La mattina di lunedì 28 luglio, la “vicesindaco” Cocciufa  ha ricevuto una rappresentanza di questi disoccupati,  guidata da Paolo Zappulla e da Carmelo Lo Turco, rispettivamente responsabile provinciale e cittadino della CGIL. La “vicesindaco” ha ribadito riflessioni e progetti già esposti a noi in un’intervista pubblicata su RASSEGNA METROPOLITANA, in cui fa riferimento ai prossimi cantieri di lavoro che partiranno a settembre per circa 150 persone, ai progetti della legge 328, quella relativa ai “piani di zona”, secondo accordi fra i Comuni di Augusta e Melilli e l’ASP, l’Azienda Sanitaria Provinciale. Infine, ha assicurato a  Zappulla , Lo Turco e gli altri che il Comune ha reperito una somma di 20 mila euro circa da far arrivare alle famiglie bisognose sotto forma d pacchi-spesa o pagamento di affitti e bollette attraverso la sezione locale della Crocerossa, per accelerare l’iter.

LUIGI SOLARINO, DI DECONTAMINAZIONE SICILIA, SI COMPLIMENTA CON I COMMISSARI DEL COMUNE: LIBRIZZI, COCCIUFA, PUGLISI

downloadAUGUSTA. Il presidente di decontaminazione Sicilia, Luigi Solarino, docente emerito di Chimica Industriale all’Università di Catania, ha inviato una lettera alla triade commissariale di Augusta, Librizzi -Cocciufa – Puglisi, con cui si complimenta per aver assunto la decisione di far confluire le acque reflue del Comune nel depuratore consortile di Priolo, gestito dall’IAS. Abbiamo realizzato con Luigi Solarino  un’intervista video per RASSEGNA METROPOLITANA, durante la quale  traccia un’interessante retrospettiva storica. Ecco il testo della lettera: “Le Associazioni AugustAmbiente e “Decontaminazione Sicilia”, si complimentano con la Commissione Straordinaria del Comune di Augusta che ha assunto la saggia decisione di convogliare i reflui di Augusta al depuratore consortile Ias di Priolo. AugustAmbiente e “Decontaminazione Sicilia”Come Associazioni augustane che hanno sostenuto la decisione ora presa dalla Commissione, con lettere aperte e incontri prima con il Commissario La Mattina e successivamente con la Commissione Straordinaria (Dr. Puglisi) siamo orgogliosi del risultato ottenuto, cosa che non ci era riuscita con gli amministratori che avevamo sbagliato a eleggere nelle ultime 4 legislature. In una nostra lettera aperta protocollata, inviata il 6 ottobre 2012 al Commissario La Mattina, scrivevamo: “circa 30 anni fa, per la depurazione dei reflui di Augusta, furono proposte e finanziate due opzioni, una che prevedeva la spesa di 24 miliardi di lire per la costruzione del depuratore di Augusta e l’altra, di 9 miliardi, che risolveva il problema depurazione inviando i reflui al vicino depuratore consortile di Priolo Ias, così come facevano e fanno le industrie ed i Comuni di Priolo, Melilli e Siracusa nord. Il sindaco Gulino, scelse la prima opzione, costruire un depuratore per Augusta,  giustificandola col sostenere che l’acqua trattata dal depuratore sarebbe stata una risorsa per Augusta (vendendola alle industrie) e che l’Ias non era in grado di ricevere i nostri reflui per insufficiente capacità delle sue vasche di trattamento, (ipotesi quest’ultima falsa e inventata di sana pianta, essendo allora ed ancora oggi notevoli le sue capacità volumetriche di trattamento reflui).

Continua a leggere

PADRE PALMIRO PRISUTTO ATTIVA IL GRUPPO FB “SEGNALA LA PUZZA”

afr1127f3-strumento-di-misura-della-velocita-dell-aria-lgm-1AUGUSTA. P. palmiro prisutto attiva il gruppo fb “segnala la puzza”. Gli iscritti sono, al momento, più di cento. P. Prisutto ha preso la decisone dopo aver constatato il silenzio o la difformità delle tre agenzie istituzionali che dovrebbero controllare le emissioni nell’aria prodotte dalle industrie dell’area Augusta_Melilli-Priolo-Siracusa. Non è pensabile – ha detto sostanzialmente il sacerdote – che ci sono persone che avvertono puzze maleodoranti, specialmente di sabato  e domenica, ma anche di sera tardi o di notte in tutti gli altri giorni e le centraline dell’ENEL, del CIPE, dell’ARPA non segnalino niente. Per questo, sull’esempio d’un analogo sito di Priolo, l arciprete della chiesa madre, dove ogni settimana celebra la messa per i morti di cancro,  Palmiro Prisutto, ha attivato il sito che, un giorno, potrà valere come documento storico, anche sotto il profilo giuridico-penale.  Per saperne di più, seguite l’intervista-video su RASSEGNA METROPOLITANA

G. C.

IL ROTARY E LA “FESTA DELL’AMICIZIA E DEL SORRISO CON I COLORI DELL’ARCOBALENO”

arcobalenoAUGUSTA –  Anche il Rotary organizza “una festa dell’amicizia, come quella svoltasi Il 28 luglio in piazza Duomo, con cantanti cinesi e italiani, augustani compresi. Il Rotary organizza la Festa dell’amicizia e del sorriso con i colori dell’arcobaleno”, sabato 2 Agosto 2014 alle ore 20:00, con ingresso a inviti. Il Dj Maurizio Cianchino  intratterrà  gli  ospiti con musiche anni ’70 / ’80  ed è previsto un ricco buffet, cocktails, frutta, una carrellata di gelati nonché delle bellissime sorprese!! . Gli ospiti sono pregati di vestirsi a a tema con i colori dell’arcobaleno e di estendere l’invito anche a tutti i Vs. amici!! L’ obiettivo della serata è una raccolta fondi pro Rotary Foundation.

   P. C.

SERATA DELL’ASSOCIAZIONE “IL CIRENEO” ONLUS AUGUSTA ALL’INSEGNA DELLA SOLIDARIETÀ E CONDIVISIONE

5 serata cireneo1 serata cireneoAUGUSTA – Giovedì 24 luglio  si è svolta alla “Palumma” la manifestazione “Regaliamoci un sorriso”   dedicata dalla neonata Associazione “Il Cireneo” ai diversamente abili.   I numerosi  intervenuti, quasi trecento, hanno riempito  l’incantevole terrazza del locale e, approfittando anche di un favorevole clima estivo, hanno usufruito di un abbondante giro pizza  e, soprattutto, di uno spettacolo molto piacevole e ben articolato, presentato e condotto con la solita professionalità da Giorgio Casole.  Per circa due ore, alternandosi,  si sono esibiti: Piero Castro, Gaetana Bruno e Nicola Limma nella lettura di poesie e brani a tema;  giovani, normo e diversamente abili, nel canto grazie al Karaoke di GianLuca Baffo; la “Kaos band” in parecchi  pezzi canori e il M° Salvo Passanisi che  ha accompagnato alla pianola la soprano Francesca Ussia in alcuni classici brani, tutti, molto apprezzati dal pubblico. Divertente lo sketch comico di Casole e  Massimo Scuderi , interessanti le interviste ai responsabili delle varie associazioni di disabili, tra cui “Nuova Augusta Sport Disabili”, “Progetto Icaro”, “Il Faro”. Il Presidente del “Cireneo”  ha  relazionato sulla breve  storia dell’Associazione e  ha tracciato la natura, le linee fondamentali di attività e i nobili obiettivi di solidarietà e carità improntate ad uno spirito sia domenicano che carmelitano e francescano.” Sulla scia di quanto evidenziato  da Papa Benedetto XVI e da Papa Fancesco , ha precisato il rappresentante dell’Associazione, – “il Cireneo intende concepire la carità anche  come verità e giustizia che rispetti la dignità della persona umana in tutti i settori della vita sociale, economica e politica e intende operare coerentemente con il proprio credo, in qualità di aggregazione laica cattolica, adulta nella fede grazie  ad  un adeguato percorso mistagogico”. Alla serata erano presenti la Presidente delle Fraternite Laiche di San Domenico della Provincia di S. Tommaso D’Aquino, i  Presidenti e rappresentanti dell’UNITRE, della Croce Rossa, dell’OARI-AVULSS, dei Club Service di Augusta,  del Circolo Unione e  del Circolo Ufficiali della Marina Militare di Augusta,  Dirigenti Scolastici e molti professionisti e operatori del settore sociosanitario. Sono stati consegnati dei berretti a tutti i diversamente abili presenti e uno statuto al Lions Club di Augusta  quale riconoscimento per una donazione a favore dell’associazione. Finale incandescente con al karaoke  i brani “We are the world” e “Si può dare di più” e  tutti insieme uniti a cantare, in nome della pace, dell’amicizia e della fratellanza. Ovviamente,  i  microfoni principali sono stati dati ai diversamente abili. “Obiettivo raggiunto”, ha concluso con grande gioia, il presidente del Cireneo.

Gaetano Gulino

SERVIZIO IDRICO: IL COMUNE DI AUGUSTA SOLLECITA L’AUTOLETTURA

acquaAUGUSTA. Com’è noto, dal 20 Giugno 2014, a seguito del fallimento della SAI8, il comune di Augusta ha avviato la gestione tecnico- amministrativa delle reti e degli impianti del sistema idrico integrato comunale.  Nell’ attesa della regolare gestione, compresa la lettura dei contatori, l’ufficio idrico e quello tributi invitano tutti gli utenti a leggere autonomamente il consumo e a comunicare la lettura all’ ufficio preposto, in Piazza D’Astorga.

PROBLEMA DEI RIFIUTI: LA COLPA NON E’ ANCHE DEI CITTADINI? – di Giorgio Càsole

Cani e spazzaturaAUGUSTA. Nei pressi di casa mia ci sono due cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani (RSU): uno de due è collocato su una rientranza della carreggiata, ma non in area privata; l’altro è posto ad angolo ed  e più accessibile, soprattutto perché ci si può fermare – non sostare- con l’auto, scendere e “conferire” il sacco o i sacchi con i RSU. A breve distanza c’è un pontile per l’attracco dei fuoribordo, con frequentazione di persone, tanto  che vengono prodotti quotidianamente due grandi sacchi neri di rifiuti. Sottolineo questo fatto, perché, spesso, questi sacchi neri  sono talmente pesanti che non vengono immessi nel cassonetto, ma adagiati ai piedi, preda di non pochi cani randagi che ne fanno razzie, con tutto quel che segue a terra: uno spettacolo indecoroso! Ma più indecoroso è vedere il lancio di sacchetti normali lanciati dall’interno dell’auto verso l’interno del cassonetto. Forse ancora più indecente il comportamento di coloro che, specialmente di domenica, quando il cassonetto è strapieno, abbandonano anch’essi i sacchetti normali, senza preoccuparsi di cani o uomini, quando a brevissima distanza c’è il cassonetto posto nella rientranza, quasi sempre pieno a metà. Il colmo è che oggi, ai piedi di questo secondo cassonetto, ho visto due sacchetti, abbandonati da chi non è capace di schiacciare il pedale. Disabili o  incivili?  Il dibattito  è aperto.

 Giorgio Càsole

NASCE “AUGUSTA LAB CONNECTION”, CON IL PATROCINIO DEL CIRCOLO UNIONE PER LA VALORIZZAZIONE DI MONUMENTI E HABITAT

Castello svevo dall'altoAUGUSTA. E’ possibile mettere in connessione le Istituzioni con le idee per una città migliore? E quello che proverà a fare Augusta Lab Connection nei primi giorni del mese di  agosto al Circolo Unione Augusta, luogo oramai consolidato per la diffusione della cultura e del sapere in città. Durante questi tre giorni infatti faremo dialogare Università e operatori di cultura e turismo, Istituzioni locali e studenti, laureandi e dottorandi, studiosi e cittadini. Abbiamo invitato progettisti e studiosi di varie discipline, architettura, economia del turismo, storia dell’arte, recupero, archeologia, ecc. a esporre la loro idea per recuperare manufatti o intere aree del territorio mettendo in luce una buona parte della nostra terra cosi come vorremmo un giorno vederla. Il grande progetto dell’Area monumentale dell’Hangar di Augusta farà da apertura a questa serie di incontri. Il primo giorno sarà infatti dedicato alla presentazione di progetti esecutivi redatti da studi professionali di architettura e che hanno per tema appunto i nostri beni ambientali e culturali. Dal secondo giorno daremo spazio alle presentazioni di tesi di laurea delle facoltà di Architettura ed Economia e Commercio di Catania che interessano gli aspetti propriamente economico-turistico –ambientali e di architettura. Il tema, lo ribadiamo è quella discreta quantità di edifici di interesse storico e aree del nostro territorio che, se anche vengono parzialmente o interamente restaurati, all’indomani dell’inaugurazione restano chiuse. Non vogliamo con questi incontri metterci in polemica con nessuno, vorremmo invece aiutare la città a cercare le soluzioni a questo particolare momento di stallo. I forti cinquecenteschi Garcia e Vittoria posti all’interno del porto, il Castello Svevo e le sue fortificazioni, l’area monumentale del parco dell’Hangar, le Saline, l’Antico Macello, il parco del Mulinello, il Convento di San Domenico, il litorale di Augusta e di Brucoli,  sono questi alcuni dei punti nevralgici che sottoporremo all’attenzione del  pubblico. Molti di questi monumenti sono preziosi per la loro unicità e riteniamo che questo dato di fatto vada ulteriormente ribadito. Inoltre siamo convinti che esistono ancora spazi inesplorati pronti per studi e approfondimenti su molte discipline laddove, soprattutto, manca uno studio economico sul potenziale produttivo derivato da questi beni.

Elena La Ferla

Continua a leggere