INPS DI AUGUSTA NON DEVE ESSERE CHIUSO PERCHE’ E’ VANTAGGIOSO PER I CITTADINI ED ECONOMICO PER LO STATO

imagesAUGUSTA. Pubblichiamo uno stralcio della nota di Francesco Ruggero di  AUGUSTA agli AUGUSTANI e di Sara Marturana, portavoce del Movimento 5 Stelle.

“Noi di AaA e del M5S di Augusta non riusciamo a capire perché tra le cinque agenzie che Roma ha deciso di tagliare : Nicosia, Misilmeri, Bivona, Canicattini ed Augusta, tre grazie all’interessamento dei politici di riferimento nazionale e regionale sono state salvate, mentre Augusta ed un’altra agenzia no.  E questo, se dovesse accadere, sarebbe un grave torto per la nostra collettività (una disparità di trattamento): 1) perché la sede augustana paga un affitto di 2mila euro al mese, cinque  volte meno di Lentini, che ne paga 10mila;  2) perché il costo per  pratica e per unità di personale,  ad Augusta è  il 50% in meno  di Siracusa;  3) perché il carico di lavoro e di produzione è maggiore non solo tra quelle che devono essere soppresse  ma  tra quelle che non sono soggette. Quanto scritto sopra non è un fatto campanilistico o di parte, ma  la dura costatazione, che la Direzione Regionale Inps non segue le DIRETTIVE della sede nazionale Inps di Roma, improntate a risparmiare sui costi di gestione nella regione  siciliana, ma attua strategie arbitrarie ed antieconomiche, …. forse perche’  non ha SPONSOR POLITICI che hanno a cuore la nostra collettivita’?. Noi di AaA e del M5S non capiamo perche’  Augusta, invece di essere liberata dal male affare e dare la possibilità alla gente per bene di proporsi per scrivere una nuova pagina di progresso all’insegna del bene comune, gente che da anni ha subito le angherie di una gestione pubblica di carattere privatistico e rendicontista,  ancora, non ha spazio, ancora tutto tace e si rimanda di altri sei mesi dopo la scadenza del mandato commissariale la soluzione di un problema che doveva già da tempo esser stato definito. Noi di AaA e del M5S non capiamo perché In questi mesi, per non cadere nel DISSESTO FINAZIARIO, la nostra città sia’ stata spogliata del TRIBUNALE e dell’UFFICIO delle ENTRATE. ….. Noi di AaA e M5S vogliamo che questo SILENZIO-ASSORDANTE finisca e per questo chiederemo uniti un incontro con la Direzione Regionale INPS…..

Sara Marturana  (M5S)    – Francesco Ruggero (AaA)

Aida record: tutto esaurito per le rappresentazioni dell’allestimento verdiano, firmato dal regista e scenografo Enrico Castiglione

Successo in crescendo per il ricco cartellone programmato dal Festival Euro Mediterraneo

aida-siracusaSIRACUSAAida batte Aida. Enrico Castiglione batte Enrico Castiglione. Dopo il sold out e il successo trionfale della prima, un’accoglienza se possibile ancor più eclatante ha premiato la seconda rappresentazione del nuovo allestimento firmato dal grande regista e scenografo di origini siciliane. A lui si deve uno spettacolo di altissima qualità che ha portato alle stelle l’entusiasmo degli spettatori accorsi al Teatro Greco di Siracusa, decretando nuovamente il tutto esaurito per la bellissima produzione realizzata dal Festival Euro Mediterraneo. Come alla prima, un’interminabile ovazione finale di venti minuti ha salutato la compagnia, l’orchestra, il coro, lo staff, riuniti sul palcoscenico millenario del colle Temenite: oltre 250 persone guidate con mano sicura e grande determinazione dal maestro Castiglione, metteur en scene di fama internazionale, che ama le sfide più difficili e soprattutto vincerle. Così, senza edizioni zero o incerti collaudi, Enrico Castiglione ha vinto la sfida di avviare dal nulla un grande festival operistico nella città di Archimede, per inserirla stabilmente nel circuito dei festival operistici internazionali. Il parco archeologico della Neapolis aretusea, tra i siti Unesco “patrimonio dell’Umanità”, si candida a diventare al Sud quello che l’Arena di Verona rappresenta al Nord.  Il successo del debutto di Aida, ribadiamo, si è ripetuto, anzi moltiplicato. Tutto esaurito nelle prime due recite: e se la prima aveva fatto segnare il maggior incasso di sempre per una rappresentazione al Teatro Greco di Siracusa, la seconda ha prontamente stabilito il nuovo record: un crescendo che la dice lunga sull’ impatto turistico dell’evento che ha fatto registrare il sold out anche nelle strutture alberghiere.

Continua a leggere

PROGNOSI DI 10 GG PER IL FOTOGRAFO AUGUSTANO AGGREDITO PER FUTILI MOTIVI

AUGUSTA. I medici del civico ospedale “Muscatello” hanno dichiarato guaribile in dieci giorni il fotografo aggredito sabato 19 , di pomeriggio, mentre si trovava nel suo negozio da due giovani venuti da fuori Augusta, a bordo di uno scooter, per attuare una vera e propria spedizione punitiva nei confronti del fotografo, colpevole, secondo loro, d’aver pubblicato in un sito “social” la foto, sgradita a uno dei due giovani,  non augustani, residenti  uno a Sortino, l’altro a Melilli.  Dopo la pesante e vile aggressione i due hanno abbandonato lo scooter e sono  fuggiti a piedi, ma nottetempo sono stati individuati a arrestati dai Carabinieri di Augusta. Il fotografo, vistosamente malconcio e sanguinante,  è stato prontamente soccorso e portato al Muscatello.

  G.C.

I FUNERALI DI FABIO CALLERI OGGI, 22 LUGLIO, ALLE 16.30 A SANTA LUCIA, IN BORGATA

1405707056-0-tragedia-in-spiaggia-muore-dopo-un-tuffo-fabio-calleriAUGUSTA. Oggi, 22 luglio, ore 16,30, nella piccola chiesa di S. Lucia, i funerali dello sfortunato 29enne augustano Fabio Calleri, finanziere, da qualche anno in servizio nella sezione operativa navale di Portoferraio (Livorno) deceduto, per cause non ancora chiarite, mentre si trovava fare il bagno venerdì 18 luglio, nelle acque dell’isola d’Elba. Approfittando del pomeriggio libero, si era recato nella spiaggia assieme a degli amici quando, dopo essersi tuffato, non è più riemerso.

  G.C. 

IN PROSSIMITA’ DELLA “FARMACIA DEL MONTE”, AD AUGUSTA, TRAFFICO SPESSO BLOCCATO

79559-logoAUGUSTA. C’è  un’unica farmacia nella  popolosa area denominata “del monte”. Questa farmacia, che, in realtà, ha come nome quello del titolare, Ballarini, è, per disgrazia propria e altrui, allocata in prossimità di curva, che non era pericolosa quando la farmacia non esisteva. Dacché è stata aperta la farmacia, la curva è diventata pericolosa, perché nessuno ha provveduto a realizzare uno slargo per un parcheggio temporaneo. Nei centri urbani, per ogni farmacia, in genere, si prevede una sosta per auto limitata a un quarto d’ora, sì da consentire l’alternarsi  normale degli utenti. Davanti alla farmacia del monte, invece, spesso si notano file di automobili in attesa e il traffico si blocca letteralmente quando la curva viene attraversata dagli autobus urbani o dai  camion che devono depositare le merci  nel vicino supermercato. Chi controlla? Nessuno, ci hanno risposto le persone che abbiamo interrogato, avendo recepito le loro proteste. Vorremmo sapere se hanno intenzione di risolvere una volta per tutte il problema.

Giorgio Càsole

SUBACQUEI DIVERSAMENTE ABILI SI IMMERGONO CON I SUBACQUEI DELLA MARINA MILITARE

SUBIl 25 luglio 2014, nell’insenatura del Raggruppamento Subacquei e Incursori “Teseo Tesei”, circa venticinque subacquei diversamente abili si immergeranno insieme con gli operatori dei reparti subacquei della Marina Militare, nell’ottavo stage di immersioni intitolato “Insieme in immersione…a Porto Venere”. Quest’anno l’ormai tradizionale manifestazione, alla sua ottava edizione, vedrà costituirsi quattro diversi team d’immersione che si cimenteranno in un percorso subacqueo che li guiderà alla scoperta di oggetti non comuni, quali un elicottero e un’automobile perfettamente bonificati da materiali inquinanti e usati normalmente nelle attività addestrative del Gruppo Operativo Subacquei, o li sottoporrà ad alcune delle prove di agilità che si svolgono a Comsubin durante le immersioni formative della Scuola Sub.  L’attività coordinata dal personale dei reparti subacquei della Marina Militare è organizzata a favore dei subacquei diversamente abili appartenenti alla Società HSA Italia (Handicapped Scuba Association International) e al Gruppo Sub Ospedale della Spezia,  che da anni lavorano affinché la subacquea sia alla portata di tutti, in maniera tale che ognuno possa viverla in sicurezza in relazione alla propria fisicità e autonomia.  La collaborazione si inquadra nell’ambito del programma addestrativo del Comando Subacquei e Incursori e delle iniziative promosse dal comune di Portovenere per la nomina del paese delle Grazie quale “Città dei Palombari”, testimoniando il profondo legame che unisce la Marina Militare e le istituzioni locali.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE:

- 10.00        Cerimonia di apertura del 8° stage d’immersione congiunta

- 11.00        Immersione del 1° team subacqueo

- 13.00        Immersione del 2° team subacqueo

- 15.00        Immersione del 3° team subacqueo

SABATO 19 A “FACCE DA FARO” PRESENTAZIONE DEL LIBRO UMORISTICO “COSA VUOI FARE DA GRANDE”?

Fotolia_19641012_XS-300x200AUGUSTA. Dopo il romanzo “Io non ci volevo venire qui”, De Vecchi editore, il 41enne siracusano Angelo Orlando Meloni, catanese di origini, ha pubblicato il libro umoristico “Cosa vuoi fare da grande”, scritto in coppia con Ivan Baio e pubblicato dallo sesso editore. Il romanzo, definito tragicomico, presentato dalla Libreria Mondadori di Augusa alle 20,3o di sabato 19 luglio, come anteprima del talent “Facce da faro”, è giunto alla V puntata. Ecco il sunto del romanzo: Guido Pennisi e Gianni Serra sono due bambini strani; nessuno sembra accorgersi di loro nella Scuola elementare Attilio Regolo di Milano. Figuriamoci il giorno più atteso dell’anno, il giorno in cui l’anonimo istituto si prepara ad accogliere il più famoso e ricco inventore del mondo, colui che ha dato alla luce il “futurometro”, una macchina destinata a cambiare il futuro dei ragazzi e il sistema dell’istruzione italiana. È tutto pronto nella palestra: festoni appesi, mamme in ghingheri, autorità tirate a lucido. Un’Italia da sempre provinciale è accalcata in quello stanzone, un Paese di adulti mancati pronti a lavarsi le mani del futuro dei loro pargoli con la benedizione della tecnica. La sfida finale alle fantasie infantili è cominciata, ma, forse, gli adulti non hanno fatto i conti con i terribili gemelli Smargotti della terza F.  Cosa vuoi fare da grande è un romanzo divertente e avventuroso in cui i sentimenti sono trattati con delicatezza e verità. Una storia che semina ironia e malinconia, lasciandoci alla fine, sbalorditi, di fronte alla domanda che non dovremmo mai smettere di porci.

  G.T.

LE RAGAZZE DI “OLTRE LA DANZA” , DIRETTE DA DANILA PATANIA, SI ESIBISCONO DAL VIVO AL FARO SANTA CROCE OGNI SABATO AL TALENT “FACCE DA FARO”

plataniaAUGUSTA. Sono giovanissime, belle, aggraziate.  Sono affiatate ballerine, che sanno coniugare la frequenza al normale corso di studi di mattina con quello del corso di danza, il pomeriggio o la sera. Sono (in ordine rigorosamente alfabetico) Silvia Canonico, Giorgia Galvagna, Giordana Greco, Giorgia Greco, Lorenza La Ferla, Beatrice Passanisi, Giulia Passanisi, Fabiola Pitruzzello, Vittoria Porru, Emanuela Prato,  Maria Rizza, Elisabetta Salemi allieve di Danila Patania,  maestra-coreografa di “Oltre la danza” una scuola privata che istruisce le ragazze nella danza moderna. Le citate allieve di “Oltre la danza” si esibiranno ancora sabato 19 luglio al talent “Facce da faro” che da, ormai un mese, è divenuto il polo d’attrazione al Faro Santa Croce di Augusta, ma anche un’interessante vetrina di talenti augustani in vari campi: dal canto alla poesia alla danza hip hop. Da un mese,  le ragazze dirette da Danila Patania o, in assenza, dalla figlia Fabiola Pitruzzello, la maggiore d’età del gruppo, si  esibiscono all’inizio con la sigla dal vivo e con un numero diverso di puntata in puntata, ricco di suggestioni sonore e coreografiche, un ‘esibizione che rappresenta un impegno notevole da parte delle ragazze,  che devono provare per un’intera settimana per offrire un’esibizione piacevole e professionale insieme. Ci diceva la madre di una di loro che le ragazze  potrebbero passare il tempo come le loro coetanee, ma lo fanno dopo: dopo le prove, dopo  ogni prestazione  in  Augusta o fuori, dopo le esibizioni del sabato sera a Facce da faro, esibizioni che dureranno sino alla fine di agosto. Dopo ogni performance a “Facce da Faro” le ragazze, impegnate in balli atletici,   hanno il fiatone, ma sono sorridenti. Sorridono alle telecamere, agli spettatori presenti, sorridono ai loro familiari, sorridono alla vita che certamente le porterà “Oltre la danza”.

Giorgio Càsole

VENERDI’ 18 LUGLIO “OPEN DAY” DELLA M.M. A PIAZZA CASTELLO DI AUGUSTA

Camerini intervAUGUSTA. Venerdì 18 luglio, tardo pomeriggio, in Piazza Castello, il Comando Militare Marittimo di Sicilia, rappresentato dal contrammiraglio Roberto Camerini, ha mostrato alla popolazione di Augusta i mezzi ad alta tecnologia usati dalla stessa M.M. per scoprire residuati bellici o altro sia a fini militari sia per scopi civili. Dei mezzi e degli scopi ha parlato lo stesso ammiraglio Camerini in un’intervista rilasciata a Giorgio Càsole per “Rassegna Metropolitana” già in rete.

EROGAZIONE ACQUA. FIGUCCIA (FI): A RISCHIO IN 52 COMUNI DEL PALERMITANO. SUBITO RIFORMA SISTEMA IDRICO

“Oltre cinquecentomila cittadini del palermitano rischiano di trovarsi senz’acqua a partire da domani. La Regione non ha infatti ancora sciolto il nodo sulla gestione delle reti idriche della provincia di Palermo, sino ad ora effettuata da Aps, Acque Potabili Siciliane, e per la quale la società Onda Energia, in trattativa con la Giunta, non sarebbe disposta ad accettare l’incarico. Una situazione a dir poco incredibile, sulla quale Palazzo d’Orleans ha il dovere di fare chiarezza, scongiurando l’interruzione del servizio. Serve una norma di riforma del sistema idrico, con la riconsegna delle reti ai comuni. Crocetta spieghi altresì come intenda tutelare i 202 lavoratori dell’ormai ex Aps, rimasti oggi senza un lavoro