Avvenimenti in Marina Militare ad Augusta

AUGUSTA.

Sabato 28 febbraio 2009,  ha avuto luogo su Nave Lipari, ormeggiata presso la Banchina Terravecchia del Comando Militare Marittimo Autonomo in Sicilia, di sede ad Augusta,  la cerimonia di avvicendamento al Comando dell’unità militare.

Il tenente di vascello pilota Luca Roseano, dopo quattro mesi di intensa attività,  ha utoede il comando al tenente di vascello pilota Silvio Castori.TV Castori.jpg ( foto sotto a sinistra )

Nave Lipari.jpgNave Lipari, sotto il comando del tenente di Vascello Roseano ha svolto 108 ore di moto percorrendo 823 miglia pari a 1500 km. Le attività principali svolte dall’unità sono state:

 

 

 

 

partecipazione a Siracusa per la commemorazione del 50° Anniversario delle Forze Armate e Unità Nazionale;

attività di supporto aeronavale a favore del Secondo Gruppo Elicotteri della Stazione Elicotteri Marina Militare di Catania;

partecipazione all’ esercitazione ERMES 08 in supporto alle attività di protezione civile presso i porti di Gioia Tauro e Reggio Calabria;

attività di trasporto interdipartimentale in supporto alle esigenze logistico-operative di Forza Armata.

Nave Lipari è una Moto Trasporto Costiera (M.T.C.) della “Classe Gorgona” progettata per il trasporto di mezzi e materiali vari e per fornire supporto logistico ad altre unità navali della Marina Militare che si trovano prevalentemente in acque nazionali.

Grazie alla sua versatilità, manovrabilità ed economia d’uso, l’M.T.C., viene impiegata anche dalla Scuola Comando Navale di sede ad Augusta per l’addestramento alla manovra degli Ufficiali di Stato Maggiore. Può inoltre essere impiegata in attività di protezione civile e, in caso di necessità, effettuare operazioni di difesa costiera e foranea  nel ruolo di “posamine”.

 La nave fu consegnata alla Marina Militare Italiana il 10 luglio 1987 dal cantiere C.N. Morini di Ancona.

                                                                                      C.C.

 

________________________________________________________

 

 

 AUGUSTA

4 marzo, dopo 101 giorni di fuori sede,  è rientrata  nella Base Navale della città federiciana,  proveniente dalla missione nelle acque Libanesi, il Pattugliatore “Comandante Foscari, del “Comando Forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera” di sede ad Augusta, comandato dal Capitano di Fregata Danilo Murciano.

06.jpgAd attenderlo in Banchina “Tullio Marcon”, i famigliari dell’equipaggio, composto prevalentemente da personale siciliano.

L’Unità, inserita nel “Gruppo Navale della Forza Marittima Europea”, aveva lasciato il porto di Augusta lo scorso 24 novembre per raggiungere, nelle acque del Mediterraneo orientale, il resto della Task Force 448 costituita da altre 9 unità navali (2 francesi, 3 tedesche, 1 spagnola, 1 turca, 2 greche), impegnate nell’Operazione “EUROMARFOR” “Impartial Behaviour” a supporto della missione ONU denominata UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon). E’ stata rilevata il 1 marzo da Nave Artigliere, unità della classe Soldati appartenente al “Comando delle Forze d’Altura” basato a Taranto.

Nel periodo di missione, Nave Comandante Foscari ha sostato nei porti di Limassol (Cipro), Mersin (Turchia) e Beirut (Libano), e ha percorso oltre 12.700 miglia pari a 23.500 km.

Durante tale periodo ha svolto un’intensa attività di pattugliamento e controllo del traffico mercantile in supporto all’applicazione delle Risoluzioni ONU 1701 e 1773 che vietano l’importazione illegale di armi in Libano.

Nel corso della sua missione, Nave Comandante Foscari ha effettuato interrogazioni a mercantili sia in ingresso nei porti libanesi che in navigazione in prossimità della costa libanese. L’unità ha inoltre partecipato attivamente al programma di addestramento rivolto al personale della Marina Militare Libanese, con attività che hanno coinvolto la Rete Radar Costiera libanese e le unità navali Libanesi.

Nave Comandante Foscari, sotto l’egida delle Nazioni Unite, ha contribuito alle condizioni di stabilità in Libano. La sua presenza ha rappresentato ,inoltre,  un concreto deterrente per le attività illecite di importazione di armi nel Paese ed ha, al tempo stesso, contribuito ad assistere la marina libanese nella sua crescita operativa, volta all’acquisizione delle capacità necessarie per esercitare, autonomamente, il controllo delle proprie aree marittime.

                                                                                 C.C.

 

 

 

 

 

Avvenimenti in Marina Militare ad Augustaultima modifica: 2009-03-12T22:25:00+01:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Avvenimenti in Marina Militare ad Augusta

  1. b.giorno sono un ex marinaio inbarcato sulla nave licio visentini(f546) e cortesemente foto e storia dells nave licio visentini.il mio nome pellicanò domenico nato reggio c. il 13/09/1967 contigente 5/86 fine leva arsenale m.m. taranto numero matr.1066 n.b. se possibile come entrare nel sito cordiali saluti dal zch pellicanò domenico

  2. Salve , sono vincenzo, o meglio conosciuto a bordo , come ecg Santiglia.
    Mi riferisco al periodo d’imbarco trascorso sulla F546, o Corvetta Licio Visintini.
    Un sacco di bei ricordi mi legano a quel periodo , di spensieratezza, gioventu’ e divertimento, ma ovviamente dovere imposto dall’uniforme e dal servizio militare.
    Il mio contingente fu il 10 ^ 85 , ultimo contingente a fare 18 mesi di leva, ed io fui il primo marinaio di quel contingente a salire a bordo, a fine corso da ecg tenuto alle scuole CEMM.
    Ho un ricordo vago del zch Pellicano’, ma lo ricordo come un ragazzo divertentissimo.
    Mi farebbe molto piacere scambiare un saluto con altri membri dell’equipaggio del Visintini , ufffciali , sottufficiali , graduati e comuni .
    Pertanto ecco il mio indirizzo di posta elettronica sadhusan@virgilio.it

Lascia un commento