AUGUSTA/CASTELLO ARAGONESE: “NON CI DOBBIAMO ARRENDERE”!

Brucoli, lettera sull’ ”occasione sprecata”

downloadEgregio dottor  Càsole,

ho letto…e ho visto (abitando a Brucoli) dell’ennesima occasione persa. Le dico: in realtà nel 2010, mentre ero direttore commerciale per Alfa Romeo per Siracusa e Ragusa trovai un accordo con la Soprintendenza per coniugare il centenario dello storico marchio a una visita guidata con un percorso fotografico della nostra bell’Italia automobilistica in un contesto storico quale i saloni del nostro bel castello che fu ripulito e aperto per la prima volta in assoluto dall’inizio della ristrutturazione. Non fu facile e fu molto costoso perché non solo ho dovuto occuparmi della messa in sicurezza, dell’illuminazione, della pulizia ma persino del pagamento dei messi addetti all’ingresso, alla custodia e al controllo interno. Pensi che solo 4 ore di apertura autorizzata (in realtà prorogata, per gentile concessione, di un paio di ore per il grande flusso) costò una cifra vicina ai 20 mila euro che io da buon manager riuscì abilmente a recuperare abbinando a questa una manifestazione sportiva nel circuito di Villasmundo per la presentazione ufficiale e prevendita della Giulietta. Insomma, la realtà è che la Soprintendenza lotta con problemi di bilancio e che la sola collaborazione con i privati può riuscire a creare le

giulie

condizioni necessarie perché i monumenti possano diventare addirittura un’opportunità non solo di tipo storico ma anche commerciale (che Dio ci perdoni) dove non necessariamente tale escamotage deve essere inteso come la ricerca di un bilancio positivo o addirittura di una speculazione, basterebbe un punto di pareggio perché nessuno debba poter puntare il dito ma possa essere semplicemente soddisfatto di iniziative creative e fruibili da tutti. Poi ognuno, all’interno di una iniziativa, ha il diritto di ritrovare la propria motivazione, il proprio obiettivo nel rispetto della storia e delle esigenze altrui. Non ci dobbiamo arrendere, dobbiamo continuare a ricercare intese produttive nell’interesse della popolazione, della nostra storia e della nostra cultura..che spesso, troppo spesso, viene trascurata per esigenze di bilancio.

Gilberto L Perrone – nelle foto sopra, il castello aragonese e l’evento di cui parla il nostro lettore

 

AUGUSTA/CASTELLO ARAGONESE: “NON CI DOBBIAMO ARRENDERE”!ultima modifica: 2014-09-23T09:13:44+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento