FERMO BIOLOGICO: SEQUESTRATI 2000 RICCI DI MARE IN CONTRADA CUBA, A SIRACUSA

imagesSIRACUSA – Nella mattinata odierna, militari della squadra di Polizia Marittima della Capitaneria di Porto di Siracusa, impegnati nella quotidiana attività di contrasto alla pesca illegale e di vigilanza dell’Area Marina Protetta, hanno effettuato il sequestro di circa 2000 esemplari di riccio di mare in Contrada Cuba, nel Comune di Siracusa. A carico del soggetto, siracusano, colto intento alla raccolta dell’esemplare protetto in questo particolare periodo dell’anno, mediante attrezzi rudimentali, è stato elevata una sanzione amministrativa di 4000 euro.  Gli esemplari, ancora vivi, sono stati rigettati in mare dalla motovedetta CP515, come previsto dalle vigenti normative. Appare, pertanto, ancora una volta opportuno ricordare che dal 1 maggio al 30 giugno vige il divieto assoluto di raccolta, detenzione e vendita del riccio di mare, al fine di garantire il ripopolamento della specie. L’inosservanza di tale divieto è punita, ai sensi della vigente normativa, con la confisca del pescato, degli attrezzi utilizzati, nonché con sanzioni amministrative che vanno da 2000 a 6000 euro. I controlli proseguiranno lungo tutto il compartimento di giurisdizione al fine di verificare non solo il rispetto della normativa in materia di cattura dei ricci di mare, ma delle leggi che tutelano l’intera filiera ittica ed il consumatore finale.

    C.P.

FERMO BIOLOGICO: SEQUESTRATI 2000 RICCI DI MARE IN CONTRADA CUBA, A SIRACUSAultima modifica: 2014-06-13T13:12:09+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento