GLI STUDENTI DEL RUIZ DI AUGUSTA AI GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO

itc_gaetano_arangio_ruizAUGUSTA – Si apprende solo oggi che ai Giochi Matematici del Mediterraneo, che si svolgeranno il prossimo 9 maggio a Palermo, Augusta e la provincia di Siracusa sarà magnificamente rappresentata, oltre che dai nostri giovani liceali, da un nutrito numero di  studenti dell’ Istituto Arangio Ruiz che, peraltro, sono saliti sul podio provinciale andando ad occupare  la 1^ e 2^ posizione. In particolare, per la 1^ superiore, il migliore risultato è toccato a Sicari Andrea, mentre per la 2^ superiore, al primo posto si è classificato Fiume Giuseppe e al secondo Messina Giuseppe. Complimenti ai nostri giovani talenti augustani.

    Giuseppe Tringali

AUGUSTA/DUE LICEALI DEL MÈGARA RAPPRESENTERANNO AUGUSTA AI GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO

downloadAUGUSTA. Due i giovanissimi liceali del liceo Mègara rappresenteranno Augusta e Siracusa ai Giochi matematici del Mediterraneo, il 9 maggio prossimo, alle finali nazionali che si terranno a Palermo. Sono Giulio Gianino, alunno della IIA Scientifico, già in pole position per altre gare nazionali di questo genere,  e Ferdinando Rinzivillo, della I A,  dello stesso liceo. Saranno accompagnati dalla docente referente AnnaLucia Daniele.

“Aiutiamoci per aiutarli”, il progetto dell’ UNITRE di Augusta in collaborazione con il 2° I.C.“O.M.Corbino” di Augusta

u3AUGUSTA – Grazie alla disponibilità e lungimiranza della Dirigente del 2° Istituto Comprensivo di Augusta,“O.M.Cobino”, Prof.ssa Maria Giovanna Sergi, del Presidente del Consiglio di Istituto, Dr. Salvatore Seguenzia, e della collaborazione delle Prof.sse Teresa  Serralunga, Sebastiana Passanisi e Elena Russo, su proposta dell’ Associazione UNITRE, a conclusione di una Assemblea coi genitori dei ragazzi di 1^ media, con l’adesione iniziale di circa cinquanta genitori, si è avviato il progetto “Aiutiamoci per aiutarli”, costituendo il “GRUPPO”: UNITRE – SCUOLA – FAMIGLIA. L’incontro è stato tenuto presso l’Auditorium nel plesso di Campolato, la sera di lunedì 30 marzo scorso, dalla Dirigente scolastica e dal Presidente Unitre di Augusta, alla presenza del Presidente del Consiglio d’Istituto, dai componenti il Consiglio direttivo dell’ Associazione e dai componenti la costituita equipe di coordinamento del progetto. Lo slogan,“Aiutiamoci

Aiutamoci_2015_0_2per aiutarli”, ne esprime chiaramente lo scopo. I tre soggetti “UNITRE – SCUOLA – FAMIGLIA”, con detto progetto, vorrebbero reciprocamente aiutarsi, per aiutare i ragazzi nella loro crescita culturale e umana per uno sviluppo integrale della loro personalità in divenire. Quanto l’ UNITRE offre, tramite la Scuola, ai genitori degli alunni di 1^ media, è chiaramente espresso nella lettera di invito. In essa si legge:

Continua a leggere

GIULIO GIANINO ALUNNO DEL LICEO AUGUSTANO MEGARA ACCEDE ALLA FINALE NAZIONALE DELLA COMPETIZIONE “OLIMPIADI DI NEDUIROSCIENZE

SI TERRA’ IL 18 APRILE 2015 ALL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BRESCIA 

IMG_8162AUGUSTA. Per il sesto anno il Centro per le Neuroscienze BRAIN dell’Università di Trieste assieme all’Università degli Studi di Brescia organizzano le Olimpiadi italiane delle Neuroscienze.Si tratta di una competizione a quattro livelli, locale, regionale, nazionale e internazionale, a cui partecipano gli studenti delle scuole secondarie di II grado di tutta l’Italia (di età compresa fra i 13 e i 19 anni) per mettersi alla prova nel campo delle neuroscienze.Cosa sono le neuroscienze? Le neuroscienze sono un gruppo di discipline, molto diverse fra loro, che studiano il sistema nervoso, cioè il cervello, il midollo spinale e le reti di neuroni che sono sparsi per tutto il corpo. Ragazzi e ragazze di tutto il mondo competono per stabilire chi ha il “miglior cervello” su argomenti come l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, l’invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso. Scopo principale della competizione è diffondere fra i giovani l’interesse per le neuroscienze. Anche quest’anno il liceo Megara ha partecipato a questa competizione svolgendo la fase d’istituto in data 21 febbraio, fase da cui ne sono usciti vincitori gli alunni Elena Pasqua (IV anno), Elvira Sangiorgi (III anno), Chiara Gattuso (III anno), Sefora Fortuna (III anno) e Giulio Gianino (II anno).I cinque vincitori si sono recati giorno 20 marzo, accompagnati dalla professoressa Jessica Di Venuta, al CNR di Catania per svolgere la fase regionale divisa in due parti:- la prima costituita da un cruciverba (prova di squadra svolta dai cinque studenti di ogni istituto), da 30 domande vero o falso (di cui il 50% in inglese) e da giochi di memoria e attenzione;- la seconda parte prevede che i primi dieci studenti che hanno ottenuto il punteggio più alto nella prima parte rispondano a 10 domande a risposta diretta (15 secondi per rispondere).I primi tre classificati della seconda parte passano alla fase nazionale che si tiene a Brescia. Il liceo Megara ha ottenuto un ottimo risultato classificando uno studente alle nazionali (Giulio Gianino) e un’ altra studentessa in quarta posizione (Elena Pasqua, mentre Gattuso, Sangiorgi e Fortuna non sono riuscite ad accedere alla seconda parte della prova per pochissimo, ottenendo comunque un ottimo punteggio.A prescindere dal risultato per loro è stata un’esperienza entusiasmante ed istruttiva che ha messo in mostra il loro gioco di squadra e la collaborazione per un fine comune: portare in alto il nome del liceo Mègara.

D.V.

AUGUSTA, AL PLESSO CAPPUCCINI ”PRINCIPE DI NAPOLI” CORSO PER GENITORI SUI RISCHI INTERNET

Augusta. 1° Istituto Comprensivo “Principe di Napoli” di Augusta, quest’anno ha proposto una serie di iniziative volte all’arricchimento formativo dei genitori per sostenere le emergenze in campo educazionale. All’interno del percorso “Educare ancora…insieme” che sta impegnando figure di esperti nel campo della psicologia, Martedì 3 marzo, alle ore15,30 al plesso Cappuccini si terrà un ulteriore momento informativo con due Agenti di Polizia postale che parleranno dei rischi e delle misure da prendere per una navigazione sicura su internet, facebook/whatsapp ed altri conosciuti social network. Si affronterà il fenomeno del cyberbullismo e di altri importanti argomenti correlati.  Un breve momento per chiarirsi le idee e capire meglio le tematiche e con esse le nuove sfide educative che, come docenti e genitori, questo momento storico ci “impone” di saper gestire. Attraverso la formazione dei genitori, la scuola intende far capire come meglio comunicare con i propri figli, aiutarli, seguirli e come intervenire in loro aiuto.

Ivana Sarcià

AUGUSTA/SCUOLA FAI DA TE

AUGUSTA. A fronte del sempre crescente degrado che affligge gli istituti scolastici italiani, sempre più genitori e alunni si vedono costretti ad arrangiarsi come possono per risolvere i problemi dei plessi scolastici in generale, delle aule in particolare. Nel liceo scientifico di Ostia-Roma i genitori si sono autotassati e si sono trasformati in imbianchini per tinteggiare l’intero plesso. Anche ad Augusta, nel plesso della scuola comprensiva “Domenico Costa” i genitori stanno provvedendo per eliminare i rischi di caduta dei calcinacci.  Anche gli alunni fanno la loro parte. In un  plesso della cosiddetta cittadella degli studi, fino all’altro giorno, la porta d’un’aula non si poteva chiudere. Nonostante le segnalazioni degli alunni, il problema non è stato risolto dall’alto. Dopo deludenti attese, considerato l’abbassamento della temperatura e il fatto che le aule non sono riscaldate, l’alunno D. S. ha messo a posto la porta con semplicità e gratuitamente. Scuola fai da te!

D. C.

AUGUSTA/ Al Mègara: liceali e ragazzi Icaro, pomeriggio da… favola

progettoAUGUSTA. I ragazzi del liceo classico di Augusta sposano l’alto ideale dell’integrazione dei diversamente abili. Nel mite pomeriggio di giovedì 5 febbraio, nei locali del liceo classico Mègara, gli alunni hanno dato vita a un delizioso recital ispirato alle favole di Esopo per degli ospiti molto speciali. La scuola ha aperto le sue porte ai ragazzi dell’associazione “Progetto Icaro”, presieduta da  Enzo Toscano. Con questo pubblico d’eccezione i liceali hanno dato “vita” alle favole più famose dello schiavo Esopo. Il tema scelto per quest’anno dall’associazione è “il viaggio” e su questa scia le organizzatrici della manifestazione, le docenti di Greco, Zaira Lìpari e Gabriella Fassari, hanno scelto appositamente  i testi di Esopo, favolista  greco, vissuto nel VI sec. a. C., che viaggiò in lungo e in largo per la Grecia e l’oriente, alla scoperta delle caratteristiche morali del genero umano, trasponendole poi sui suoi personaggi, animali antropomorfi. A impreziosire la serata ha contribuito la partecipazione del docente di Inglese Carmelo Giummo, che ha proposto una lettura di un brano tratto dal libro “Il piccolo principe” di A. De Saint-Exupéry e di una ninna nanna ungherese, assieme a un alunno da poco rientrato da un’esperienza annuale di studio proprio in Ungheria. La dirigente del lice,  M. C. Castorina,  nel suo intervento, ha sottolineato come la scuola sia il luogo principe per sviluppare momenti educativi di integrazione come questo, dal grande impatto formativo per tutti i ragazzi coinvolti. La parola “detta”, “recitata” con il supporto delle immagini, realizzate da due liceali, artiste “in erba”, e veicolate dalla tecnologia multimediale (di cui il Mègara è ottimamente dotato), acquista un  grande valore e significato per i ragazzi diversamente abili, colpisce la loro psiche stimolandone fortemente le facoltà intellettive. La manifestazione dal titolo “Favole a merenda” si è chiusa con un buffet di dolci, offerto dagli alunni a tutti gli intervenuti, i quali  hanno dimostrato con caloroso affetto di avere apprezzato molto lo spettacolo.” L’auspicio “ , hanno commentato le due docenti Fassari e Lìpari – “è quello di avere il tempo e il  modo per proporre ancora attività così importanti nell’àmbito degli studi classici che si intrecciano con l’impegno sociale”

C. C.        

SEMINARIO DI ORIENTAMENTO PER L’ACCESSO IN MARINA

DSCF1086AUGUSTA – In una gremita Aula Vallet si è svolto un seminario di orientamento a cura del personale di Marisicilia di Augusta. Si tratta del Tenente di Vascello Umberto Castronovo, Capo Ufficio Stampa, e del suo collaboratore il Sottocapo di 1a classe Carmine Ascolese. Dopo i saluti del dirigente scolastico, professoressa Maria Concetta Castorina, i due militari hanno intrattenuto e coinvolto, in due turni, i centocinquanta studenti delle quinte classi del Liceo Mègara in un interessante e, direi, interattivo seminario, avente come obiettivo quello di rendere chiaro ai diplomandi l’esteso panorama di opportunità che la Marina Militare offre. L’ufficiale Castronovo ha presentato il personale militare e le relative mansioni, i profili di carriera e, soprattutto, le modalità di accesso in Marina, con particolare riferimento al Concorso in atto per l’ammissione all’Accademia Navale di Livorno. Inoltre, con l’ausilio di un video, sono state sottolineate le attività operative/addestrative in mare, e, infine, è stato puntualizzato l’impegno sociale e duale della Marina Militare, da sempre al servizio dei cittadini. Alle numerose domande poste dagli studenti, il sorridente ufficiale ha sempre ribadito un concetto chiaro: “Lo studio è alla base di qualunque scelta futura. Solo studiando e compiendo sacrifici è possibile raggiungere il proprio obiettivo.” Soddisfatti gli alunni hanno ricevuto brochure esplicative e il recapito telefonico dell’ufficio stampa di Marisicilia per richiedere eventuali ulteriori informazioni.

     Anna L. Daniele

AUGUSTA/ IL LICEO MÈGARA IN VETTA NELLA CLASSIFICA DEI LICEI DELLA PROVINCIA

1584100359

AUGUSTA – La notizia ha elettrizzato per primi gli alunni che frequentano il liceo classico, il primo  degli indirizzi del liceo Mègara che, nell’immediato secondo dopoguerra, nel 1945, nacque come sezione staccata  del glorioso liceo Gargallo di Siracusa. Oggi il liceo classico  è il primo in tutta la provincia, nella speciale classifica  stilata dalla Fondazione Agnelli, un ente privato assolutamente estraneo al mondo scolastico. La Fondazione ha incrociato i dati  ricavati dalla pubblicazione degli esiti  degli esami di licenza di tutti gli alunni dei licei con i risultati conseguiti dagli stessi alunni nei vari dipartimenti universitari dove sono iscritti. Si è trattato di un lavoro complesso perché bisogna avere i dati di tutti gli alunni che, ovviamente, non sono iscritti soltanto in università isolane, ma negli atenei di tutt’Italia. Il risultato finale ha premiato gli alunni dell’indirizzo liceo classico del Mègara, i quali sono risultati i primi nella classifica del medesimo indirizzo nella provincia di Siracusa.  Naturalmente, oltre agli alunni, a gioire di quest’inattesa notizia sono stati i docenti, che hanno ricevuto la conferma che il metodo di studio premia gli alunni.  Ricordiamo che il liceo classico fu concepito dal ministro-filosofo Gentile come la scuola che avrebbe dovuto formare la futura classe dirigente nei primi due anni di studio per ogni disciplina, e occorreva superare un esame dopo il biennio ginnasiale per essere ammessi al triennio successivo. All’esame finale per conseguire la licenza, che veniva chiamato esame di maturità,  fino alla riforma del 1969 bisognava essere preparati nel programma di tutte le materie e anche su argomenti  degli anni precedenti: le difficoltà sono state eliminate, ma la serietà degli studi e il fascino dei programmi non sono venuti meno. Fino al 1968, infatti, gli alunni del classico, ottenuto il diploma avevano il “privilegio” di potersi iscrivere a qualsiasi facoltà universitaria. Dopo la riforma del 1969, che ha liberalizzato l’accesso all’Università, questo privilegio è caduto, ma anche oggi i ragazzi del classico con sicurezza accedono a qualsiasi indirizzo universitario e risultano vincenti, come dimostra la classifica della Fondazione Agnelli, la cui terzietà non la fa sospettare di partigianeria. Anche gli alunni del liceo delle Scienze Umane hanno dato il loro apporto per far brillare ancora di più il Mègara, risultando al secondo posto in provincia nella classifica degli omologhi. Desideriamo ricordare che fra i primi alunni diplomatisi al classico ci sono stati alcuni nomi prestigiosi della comunità augustana, fra i quali Tullio Marcon ( capo dell’ufficio tenico comunale e storico militare), Ezechiele Salerno (funzionario del Ministero degli esteri), Giovanni Satta8 preside del liceo scientifico “Andrea Saluta”), Alberto Terranova (preside dello stesso  Mègara, a indirizzo esclusivamente classico);  diplomati in tempi successivi  Giuseppina Mendola  e Giuseppe Forestiere (entrambi deputasti alla Camera dei deputati in diverse legislature), Vincenzo Inzolia (generale dei Carabinieri), Anna Passanisi e Davide Sbrogiò (entrambi attori professionisti).  Tra i più illustri alunni del liceo scientifico il popolare showman  Fiorello.

      Giorgio Càsole

LA CAPITANERIA DI PORTO DI AUGUSTA AL LICEO MÉGARA PER L’ ORIENTAMENTO POST-DIPLOMA

WP_20141217_003AUGUSTA – Per il nono anno consecutivo il personale della Guardia Costiera di Augusta si è “messo a disposizione” dei liceali. Dopo i saluti del Dirigente Scolastico, prof. ssa Maria Concetta Castorina, la professoressa Daniele ha elogiato il lavoro estremamente delicato e di altissima responsabilità che giornalmente svolgono gli “uomini” della Capitaneria di Porto. Ha poi presentato il T.V. Alberto Boellis, Capo Sezione tecnica, sicurezza e difesa portuale, sottolineando la sua alta professionalità e la sua grande serietà. Gli alunni hanno assistito ad un seminario, svoltosi nell’aula Vallet del Liceo, durante il quale l’ufficiale Boellis ha illustrato i vari corpi della Marina Militare e i requisiti necessari per essere ammessi, attraverso la visione di un progetto powerpoint. Spontanee e numerose sono state le domande poste dai ragazzi al termine della presentazione. Domande a cui con molta disponibilità l’ufficiale ha risposto colmando la curiosità sorta nei ragazzi. A seguire è stata effettuata la proiezione di un video, breve ma intenso, che ha mostrato come vengono effettuati i soccorsi in mare da parte della guardia costiera, video che ha suscitato non poche emozioni negli studenti e nei docenti presenti. A conclusione del seminario, la professoressa Daniele pienamente soddisfatta per l’interesse mostrato dai ragazzi e la perfetta riuscita dell’attività, ha ringraziato gli intervenuti, sottolineando che “l’appuntamento con la Marina Militare è sempre molto atteso dagli alunni; per tale motivo risulta una delle tappe fondamentali dell’attività di orientamento post-diploma proposta al Liceo Mègara. Purtroppo, data l’esigua disponibilità di spazi, non è stato possibile coinvolgere tutti gli alunni delle classi terze, quarte e quinte, come sarebbe stato nelle intenzioni. Pertanto si è deciso di rivolgere il seminario agli alunni di quinta, divisi in due gruppi. Un analogo seminario sarà svolto, infatti, nel mese di gennaio per il secondo gruppo di studenti e sarà tenuto dal Capitano di Corvetta Salvatore Di Grande, Capo servizio operativo della Guardia Costiera di Augusta, volto noto per il liceo augustano in quanto, non solo ex alunno del Liceo Scientifico, ma ufficiale che per otto anni consecutivi, questo sarà il nono, con fare simpatico e coinvolgente ha orientato i nostri maturandi”.

   A.L.D.