AUGUSTA, IL ROTARY E LO STILE DI VITA

rotaryAugusta, Il Rotary club Augusta presieduto da Giuseppe Pitari ha ospitato una delegazione di soci della sezione AIRC di Augusta coordinata da Sabrina Toscano. Nell’occasione si è parlato di alimentazione e stili di vita in relazione alla salute.  Ha introdotto i lavori il medico oncologo della UOC di oncologia della ASP 8 di Siracusa dott. Fabrizio Romano (nella veste anche di presidente entrante del Rotary Club Augusta).  A seguire le relazioni del dott. Alberto Romano, neurochirurgo, responsabile Unità Funzionale di Neurochirurgia nell’ l’Istituto Ortopedico Villa Salus di Augusta che ha parlato di “Salute e stili di vita”, e del prof. Paolo Guarnaccia, docente di ‘Principi e tecniche agronomiche in Agricoltura Biologica’ nel  Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Univeristà di Catania, che ha trattato l’argomento “Terra, cibo e salute: un trinomio indissolubile”. Fabrizio Romano ha sottolineato come   “Abbiamo guadagnato in tenore di vita ma abbiamo perso in qualità della vita”. Alberto Romano ha evidenziato il ruolo che svolgono nella insorgenza delle malattie tumorali non solo i fattori ambientali (inquinamemto atmosferico, agenti chimici, amianto e metalli pesanti, agenti fisici e agenti infettivi) ma anche gli stili di vita (fumo, alcol, sole, alimentazione, obesità e sedentarietà), ponendo una particolare attenzione al ruolo dello stress nella genesi di molte malattie. Paolo Guarnaccia, infine, ha spiegato come “l’attuale modello agricolo dei paesi industrializzati è poco sostenibile: per produrre, trasformare, trasportare e consumare 1 caloria di cibo, in media nel mondo si consumano 7,3 calorie di energia; inoltre per andare dal campo alla tavola un alimento compie 3500 km; infine il 30% dei gas climalteranti provengono dall’agricoltura e dalla zootecnia intensiva”.

 

  1. S.
AUGUSTA, IL ROTARY E LO STILE DI VITAultima modifica: 2017-06-01T17:02:18+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento