AUGUSTA/ Al Mègara: liceali e ragazzi Icaro, pomeriggio da… favola

progettoAUGUSTA. I ragazzi del liceo classico di Augusta sposano l’alto ideale dell’integrazione dei diversamente abili. Nel mite pomeriggio di giovedì 5 febbraio, nei locali del liceo classico Mègara, gli alunni hanno dato vita a un delizioso recital ispirato alle favole di Esopo per degli ospiti molto speciali. La scuola ha aperto le sue porte ai ragazzi dell’associazione “Progetto Icaro”, presieduta da  Enzo Toscano. Con questo pubblico d’eccezione i liceali hanno dato “vita” alle favole più famose dello schiavo Esopo. Il tema scelto per quest’anno dall’associazione è “il viaggio” e su questa scia le organizzatrici della manifestazione, le docenti di Greco, Zaira Lìpari e Gabriella Fassari, hanno scelto appositamente  i testi di Esopo, favolista  greco, vissuto nel VI sec. a. C., che viaggiò in lungo e in largo per la Grecia e l’oriente, alla scoperta delle caratteristiche morali del genero umano, trasponendole poi sui suoi personaggi, animali antropomorfi. A impreziosire la serata ha contribuito la partecipazione del docente di Inglese Carmelo Giummo, che ha proposto una lettura di un brano tratto dal libro “Il piccolo principe” di A. De Saint-Exupéry e di una ninna nanna ungherese, assieme a un alunno da poco rientrato da un’esperienza annuale di studio proprio in Ungheria. La dirigente del lice,  M. C. Castorina,  nel suo intervento, ha sottolineato come la scuola sia il luogo principe per sviluppare momenti educativi di integrazione come questo, dal grande impatto formativo per tutti i ragazzi coinvolti. La parola “detta”, “recitata” con il supporto delle immagini, realizzate da due liceali, artiste “in erba”, e veicolate dalla tecnologia multimediale (di cui il Mègara è ottimamente dotato), acquista un  grande valore e significato per i ragazzi diversamente abili, colpisce la loro psiche stimolandone fortemente le facoltà intellettive. La manifestazione dal titolo “Favole a merenda” si è chiusa con un buffet di dolci, offerto dagli alunni a tutti gli intervenuti, i quali  hanno dimostrato con caloroso affetto di avere apprezzato molto lo spettacolo.” L’auspicio “ , hanno commentato le due docenti Fassari e Lìpari – “è quello di avere il tempo e il  modo per proporre ancora attività così importanti nell’àmbito degli studi classici che si intrecciano con l’impegno sociale”

C. C.        

SEMINARIO DI ORIENTAMENTO PER L’ACCESSO IN MARINA

DSCF1086AUGUSTA – In una gremita Aula Vallet si è svolto un seminario di orientamento a cura del personale di Marisicilia di Augusta. Si tratta del Tenente di Vascello Umberto Castronovo, Capo Ufficio Stampa, e del suo collaboratore il Sottocapo di 1a classe Carmine Ascolese. Dopo i saluti del dirigente scolastico, professoressa Maria Concetta Castorina, i due militari hanno intrattenuto e coinvolto, in due turni, i centocinquanta studenti delle quinte classi del Liceo Mègara in un interessante e, direi, interattivo seminario, avente come obiettivo quello di rendere chiaro ai diplomandi l’esteso panorama di opportunità che la Marina Militare offre. L’ufficiale Castronovo ha presentato il personale militare e le relative mansioni, i profili di carriera e, soprattutto, le modalità di accesso in Marina, con particolare riferimento al Concorso in atto per l’ammissione all’Accademia Navale di Livorno. Inoltre, con l’ausilio di un video, sono state sottolineate le attività operative/addestrative in mare, e, infine, è stato puntualizzato l’impegno sociale e duale della Marina Militare, da sempre al servizio dei cittadini. Alle numerose domande poste dagli studenti, il sorridente ufficiale ha sempre ribadito un concetto chiaro: “Lo studio è alla base di qualunque scelta futura. Solo studiando e compiendo sacrifici è possibile raggiungere il proprio obiettivo.” Soddisfatti gli alunni hanno ricevuto brochure esplicative e il recapito telefonico dell’ufficio stampa di Marisicilia per richiedere eventuali ulteriori informazioni.

     Anna L. Daniele

AUGUSTA/ IL LICEO MÈGARA IN VETTA NELLA CLASSIFICA DEI LICEI DELLA PROVINCIA

1584100359

AUGUSTA – La notizia ha elettrizzato per primi gli alunni che frequentano il liceo classico, il primo  degli indirizzi del liceo Mègara che, nell’immediato secondo dopoguerra, nel 1945, nacque come sezione staccata  del glorioso liceo Gargallo di Siracusa. Oggi il liceo classico  è il primo in tutta la provincia, nella speciale classifica  stilata dalla Fondazione Agnelli, un ente privato assolutamente estraneo al mondo scolastico. La Fondazione ha incrociato i dati  ricavati dalla pubblicazione degli esiti  degli esami di licenza di tutti gli alunni dei licei con i risultati conseguiti dagli stessi alunni nei vari dipartimenti universitari dove sono iscritti. Si è trattato di un lavoro complesso perché bisogna avere i dati di tutti gli alunni che, ovviamente, non sono iscritti soltanto in università isolane, ma negli atenei di tutt’Italia. Il risultato finale ha premiato gli alunni dell’indirizzo liceo classico del Mègara, i quali sono risultati i primi nella classifica del medesimo indirizzo nella provincia di Siracusa.  Naturalmente, oltre agli alunni, a gioire di quest’inattesa notizia sono stati i docenti, che hanno ricevuto la conferma che il metodo di studio premia gli alunni.  Ricordiamo che il liceo classico fu concepito dal ministro-filosofo Gentile come la scuola che avrebbe dovuto formare la futura classe dirigente nei primi due anni di studio per ogni disciplina, e occorreva superare un esame dopo il biennio ginnasiale per essere ammessi al triennio successivo. All’esame finale per conseguire la licenza, che veniva chiamato esame di maturità,  fino alla riforma del 1969 bisognava essere preparati nel programma di tutte le materie e anche su argomenti  degli anni precedenti: le difficoltà sono state eliminate, ma la serietà degli studi e il fascino dei programmi non sono venuti meno. Fino al 1968, infatti, gli alunni del classico, ottenuto il diploma avevano il “privilegio” di potersi iscrivere a qualsiasi facoltà universitaria. Dopo la riforma del 1969, che ha liberalizzato l’accesso all’Università, questo privilegio è caduto, ma anche oggi i ragazzi del classico con sicurezza accedono a qualsiasi indirizzo universitario e risultano vincenti, come dimostra la classifica della Fondazione Agnelli, la cui terzietà non la fa sospettare di partigianeria. Anche gli alunni del liceo delle Scienze Umane hanno dato il loro apporto per far brillare ancora di più il Mègara, risultando al secondo posto in provincia nella classifica degli omologhi. Desideriamo ricordare che fra i primi alunni diplomatisi al classico ci sono stati alcuni nomi prestigiosi della comunità augustana, fra i quali Tullio Marcon ( capo dell’ufficio tenico comunale e storico militare), Ezechiele Salerno (funzionario del Ministero degli esteri), Giovanni Satta8 preside del liceo scientifico “Andrea Saluta”), Alberto Terranova (preside dello stesso  Mègara, a indirizzo esclusivamente classico);  diplomati in tempi successivi  Giuseppina Mendola  e Giuseppe Forestiere (entrambi deputasti alla Camera dei deputati in diverse legislature), Vincenzo Inzolia (generale dei Carabinieri), Anna Passanisi e Davide Sbrogiò (entrambi attori professionisti).  Tra i più illustri alunni del liceo scientifico il popolare showman  Fiorello.

      Giorgio Càsole

LA CAPITANERIA DI PORTO DI AUGUSTA AL LICEO MÉGARA PER L’ ORIENTAMENTO POST-DIPLOMA

WP_20141217_003AUGUSTA – Per il nono anno consecutivo il personale della Guardia Costiera di Augusta si è “messo a disposizione” dei liceali. Dopo i saluti del Dirigente Scolastico, prof. ssa Maria Concetta Castorina, la professoressa Daniele ha elogiato il lavoro estremamente delicato e di altissima responsabilità che giornalmente svolgono gli “uomini” della Capitaneria di Porto. Ha poi presentato il T.V. Alberto Boellis, Capo Sezione tecnica, sicurezza e difesa portuale, sottolineando la sua alta professionalità e la sua grande serietà. Gli alunni hanno assistito ad un seminario, svoltosi nell’aula Vallet del Liceo, durante il quale l’ufficiale Boellis ha illustrato i vari corpi della Marina Militare e i requisiti necessari per essere ammessi, attraverso la visione di un progetto powerpoint. Spontanee e numerose sono state le domande poste dai ragazzi al termine della presentazione. Domande a cui con molta disponibilità l’ufficiale ha risposto colmando la curiosità sorta nei ragazzi. A seguire è stata effettuata la proiezione di un video, breve ma intenso, che ha mostrato come vengono effettuati i soccorsi in mare da parte della guardia costiera, video che ha suscitato non poche emozioni negli studenti e nei docenti presenti. A conclusione del seminario, la professoressa Daniele pienamente soddisfatta per l’interesse mostrato dai ragazzi e la perfetta riuscita dell’attività, ha ringraziato gli intervenuti, sottolineando che “l’appuntamento con la Marina Militare è sempre molto atteso dagli alunni; per tale motivo risulta una delle tappe fondamentali dell’attività di orientamento post-diploma proposta al Liceo Mègara. Purtroppo, data l’esigua disponibilità di spazi, non è stato possibile coinvolgere tutti gli alunni delle classi terze, quarte e quinte, come sarebbe stato nelle intenzioni. Pertanto si è deciso di rivolgere il seminario agli alunni di quinta, divisi in due gruppi. Un analogo seminario sarà svolto, infatti, nel mese di gennaio per il secondo gruppo di studenti e sarà tenuto dal Capitano di Corvetta Salvatore Di Grande, Capo servizio operativo della Guardia Costiera di Augusta, volto noto per il liceo augustano in quanto, non solo ex alunno del Liceo Scientifico, ma ufficiale che per otto anni consecutivi, questo sarà il nono, con fare simpatico e coinvolgente ha orientato i nostri maturandi”.

   A.L.D.  

PRENDONO IL VIA LE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO POST-DIPLOMA AL LICEO “MÉGARA”

DSCF1003 - CopiaAUGUSTA – Anche per quest’anno scolastico ad occuparsi di orientamento post diploma al Mègara, il cui Dirigente Scolastico è la professoressa Maria Concetta Castorina, è la docente Anna Lucia Daniele. Le attività sono rivolte agli alunni del terzo, quarto e quinto anno dei quattro licei di cui è composto il Mègara: Classico, Scientifico, Scienze Umane e Linguistico. Tutti gli alunni possono formulare richieste o avanzare proposte inviando un’email all’indirizzo dedicato all’orientamento megaraorienta@alice.it. Dello stesso indirizzo possono usufruire anche le Università, i centri formazione, gli enti, le aziende, i responsabili orientamento dei vari dipartimenti per prendere contatti con i docenti incaricati. Inoltre, per tutto l’anno, un team di ex-alunni, selezionati dalla professoressa Daniele, risponde via email alle richieste specifiche degli alunni sulle varie facoltà. Sono gli stessi ex-alunni protagonisti, ogni anno, di un grande evento durante il quale illustrano agli attuali alunni il corso di laurea da loro frequentato. L’elenco delle facoltà e degli ex-alunni, nonché tutte le iniziative programmate dalla Commissione Orientamento, sono pubblicate nella pagina Orientamento post-diploma del sito web del Liceo www.liceomegara.gov.it, costantemente aggiornata dalla stessa docente Daniele. Tra le attività in programma c’è la visita al Salone dello Studente di Catania, la più importante  manifestazione di orientamento alla formazione universitaria e post-diploma, organizzato da Class Editori e sostenuta dal Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca (MIUR) e dal Ministero della Difesa. Altri incontri sono previsti con i rappresentanti della Capitaneria di Porto di Augusta e tanto altro.  Inoltre, nell’ambito del Piano dell’Offerta Formativa, a partire da gennaio, verrà realizzato il Progetto POF dal titolo “Preparazione Ai Test Di Ammissione Alle Facoltà Ad Accesso Programmato” coordinato e gestito dai docenti Anna Lucia Daniele e Alessandro Grimaldi. La finalità principale del progetto è quella di dare agli alunni la preparazione adeguata per affrontare i quesiti di Chimica e Biologia ai test di ammissione alle facoltà ad accesso programmato. Molto ricco anche quest’anno il programma delle attività di orientamento con l’auspicio che tutto ciò serva a dare un quadro completo di informazioni agli studenti e la possibilità di una scelta consapevole e serena del loro percorso futuro.

   A.D. 

LICEALI DEL “MÈGARA “ DI AUGUSTA AL SALONE DELLE CIMINIERE DI CATANIA

salone studenti grupponesalone studente 2014Augusta – Giunti al quinto anno del liceo, ma presto saranno quattro, gli alunni sanno quale scelta compiere appena conseguito l’agognato diploma? Ci sono coloro che hanno un’idea sin dall’infanzia e sono determinati a inseguire il loro sogno. Un sogno che non è sempre facile da realizzare a causa dei test selettivi  per l’accesso ai vari indirizzi universitari. Indirizzi che oggi sono più numerosi, complessi e articolati. Ecco che allora sono necessari, indispensabili, non solo corsi preliminari, ma anche le informazioni di base, come quelle che si possono apprendere nei saloni degli studenti.  Un salone del genere viene allestito da anni a Catania alle ex Ciminiere, dove, nei giorni scorsi, gli alunni del liceo “Mègara frequentanti le quinte del classico, dello scientifico e delle scienze umane, si sono recati per  avere la possibilità di scegliere l’indirizzo universitario più consono a loro. Non è la prima volta e non sarà certo l’ultima.  Gli alunni si sono recai nel salone catanese di mattina, accompagnati dai loro docenti, e hanno tratto profitto dalla visita dei vari stand al piano terra e a quello superiore del salone affollatissimo di  alunni provenienti dagli istituti superiori delle province di Catania,. Siracusa e Ragusa.  Referente per il liceo Mègara la docente Anna Lucia Daniele, che ogni anno organizza, sempre per l’orientamento, anche incontri con  studenti universitari, ex alunni dello stesso liceo Mègara, e con rappresentanti istituzionali.

G. C. 

AUGUSTA/ INTITOLATO A GIUSEPPE LETIZIA IL CORTILE DELLA CITTADELLA DEGLI STUDI

imagesAUGUSTA. Lunedì 24 solenne intitolazione, intorno alle 11 del mattino,  del cortile della cittadella degli studi al ragazzo corleonese Giuseppe Letizia che 66 anni fa morì in sèguito all’uccisione per mano mafiosa del sindacalista Placido Rizzotto. Giuseppe Letizia (Corleone,  1935-1948) è stato un giovane pastore, vittima della mafia. All’età di 13 anni assistette all’omicidio del sindacalista Placido Rizzotto, ucciso il 10 marzo 1948 da Luciano Liggio, luogotenente di Michele Navarra, capomafia di Corleone. La notte in cui avvenne il delitto, Giuseppe Letizia era nelle campagne corleonesi ad accudire il proprio gregge. Il giorno seguente fu trovato delirante dal padre, che lo condusse all’ospedale Dei Bianchi diretto da Navarra. Lì, il ragazzo, in preda a  una febbre alta, raccontò di un contadino che era stato assassinato nella notte. Curato con un’iniezione, morì ufficialmente per tossicosi, sebbene si ritenga che al ragazzo possa essere stato somministrato qualche  veleno. Tesi che fu segnalata dai giornali dell’epoca: l’Unità, il 13 marzo 1948 pubblicò in prima pagina un articolo sulla vicenda. La proposta d’intitolare il cortile su cui s’affacciano i plessi del liceo “Mègara” e dell’Istituto comprensivo “P. Di Napoli” è della locale sezione dell’Associazione Libera e dall’Associazione cittadina Genitori e figli, fatta propria dai commissari Librizzi Cocciufa e Puglisi che amministrano la città e l’amministreranno fino al marzo 2015.

Diletta Càsole

AUGUSTA/”SCUOLA CHE PASSIONE “ A PALAZZO DI CITTA’

Luoghi010AUGUSTA. Convegno nel salone di rappresentanza del settecentesco Palazzo di Città, sabato 4 ottobre, con inizio alle 8 e conclusione prevista alle 5 del pomeriggio, si terrà un convegno” in rete “ fra il liceo Mègara di Augusta e istituti scolastici statali di Melilli, Lentini, Palazzolo Acreide e Sortino. Il titolo del convegno “Scuola che passione” è una felice  parafrasi della commedia “Marionette, che passione!” del siciliano  Pier Maria Rosso di San Secondo, coevo di Pirandello. L’ingresso è libero.

AUGUSTA/ IL ROTARY E LA PREVENZIONE NELLE SCUOLE

rotaryAUGUSTA. Nella tradizione oramai consolidata  (dal 2010 ) del Rotary club di operare nell’ambito della Sanità, nel nostro territorio, nell’azione di prevenzione delle malattie, anche in questo nostro anno di servizio abbiamo voluto ripercorrere questo orientamento, assieme all’Inner Wheel con la sua presidentessa Paola Ricciardi,  affidando ad alcuni soci medici l’incarico di eseguire uno screening per malattie cardiovascolari e polmonari,  nel  1° Istituto Comprensivo  “Principe di Napoli”. La presentazione del progetto  ha avuto il piacere di vedere la partecipazione del governatore rotariano Maurizio Triscari,  che si è congratulato per la nostra iniziativa,  ricordando lo spirito di servizio che dalla sua fondazione anima il Rotary Internazionale. Come per gli anni precedenti sono stati utilizzati un elettrocardiografo  e uno spirografo in dotazione al nostro Club. Lo screening è iniziato il 27 gennaio ed è terminato il 7 aprile di quest’anno. L’équipe medica era costituita dai soci Manuela Iudica ed Ernesto Cannella e dal Paul Harrys Fellow Nicola Limma. Sono stati esaminati  8 scolari al giorno di ambo i sessi iniziando da una accurata anamnesi familiare e personale, cui faceva seguito un esame obiettivo degli organi interni. Dopo la visita i ragazzi  venivano sottoposti a un esame elettrocardiografico e a un esame spirometrico, con i quali accertamenti si ricercavano anomalie  cardiache e/o respiratorie. Gli alunni esaminati sono stati  54 di ambo i sessi. Nell’11% di essi sono stati riscontrati reperti obiettivi patologici  a carico dello scheletro (scoliosi vertebrale, pectum escavatum), delle vie respiratorie (broncopatie), soffi valvolari cardiaci (sospetto prolasso della valvola mitrale) e inoltre anamnesticamente  il Morbo di Crohn. Dal lato strumentale, frequenti i  “Ritardi di conduzione nella branca destra di His“ che nei giovani non hanno alcun significato patologico; così come le turbe ventilatorie  diffusamente riscontrate sono da attribuire a esecuzioni non molto collaborative da parte degli alunni. Mentre acquistano importanza altri anomali riscontri elettrocardiografici (ritmo nodale, extrasistolia, ipertrofia ventricolare sinistra) e obiettivi  (soffio sistolico) che richiedono ulteriori più approfonditi accertamenti (vedi “ecocardiografia” ).  I risultati di questi accertamenti sono stati riportati su una scheda (come una cartella clinica), con intestazione i dati del Rotary Club, e il 31 maggio scorso la dirigente scolastica, Agata Sortino,  ha ospitato i responsabili del club, presente anche il rappresentante del Governatore

N. L. –  la foto in alto riprende il gruppo alla “P. Di Napoli”                 

I MERITEVOLI DEL LICEO DI AUGUSTA

Olimpiadi di  Fisica, Medaglia d’argento per Naomi Luglio del liceo “Mègara” di Augusta. Alessandro Barbera é stato ammesso agli esami di stato con 10 in tutte le materie Augusta.

DDDAUGUSTA – L’alunna Naomi Luglio, frequentante la classe VA del Liceo Scientifico  Megara, anche quest’anno si è distinta e ha conquistato l’argento nelle gare di secondo livello delle olimpiadi di fisica, risultando 4a su più di 100 candidati scelti tra i primi cinque delle gare d’istituto.  Altra notizia degna di rilievo  scaturisce dalla pubblicazione degli alunni ammessi agli esami di Stato di quest’anno: Alessandro BARBERA, alunno della V D dello scientifico, uno dei quattro indirizzi in cui è articolato il liceo “Mègara” è stato ammesso con 10 in tutte le materie.

Giorgio Càsole