VISSUTO AD AUGUSTA DALLA NASCITA, FIORELLO, NATO PER CASO A CATANIA, PREMIATO DAI CATANESI

Due anni fa lo aveva premiato HappyTv

Fiorello a AnconaIl 2 febbraio, giorno della Candelora, Enzo Bianco, sindaco di Catania, consegnerà un riconoscimento a un popolare e famoso artista italiano, perché nato, seppure per caso, a Catania. Pubblichiamo la notizia perché l’artista in questione non è altri che Rosario, detto Saro, Fiorello, che tutti sanno essere vissuto pochi giorni dopo la nascita adAugusta,  dove ha studiato, ha lavorato e dove ha mosso i primi passi come artista, prima con il “Teatro Gruppo” diretto da chi scrive, nel 1977 (foto in b/n), poi come animatore nel villaggio Valtur di Brucoli. Fiorello al Valtur divenne capo animatore e fu celebrato come “il re dei villaggi” in un ampio servizio del settimanale L’Espresso negli anni Ottanta. Lo incontrai un pomeriggio in Piazza Duomo e lo intervistai per “Telemarte” , che allora aveva la sede in Via Megara. A distanza di anni lo intervistai durante una diretta non stop per Radio Tropical, radio cittadina oggi scomparsa. In quell’occasione  lanciai la proposta di realizzare un museo dedicato a Fiorello, o meglio ai Fiorello, per includere Peppe, attore e Catena, scrittrice. Lo sottolineo perché, molti anni dopo, precisamente nell’ottobre del 2015,   riabbracciai Saro nel teatro Corelli di Ancona, dove mi ero recato con la troupe di HappyTvSicilia. In quella circostanza, noi semplici augustani, senza alcun mandato ufficiale, di nostra iniziativa, demmo a Saro una sorta di riconoscimento per la sua carriera. Il resto è silenzio.

Giorgio Càsole

VISSUTO AD AUGUSTA DALLA NASCITA, FIORELLO, NATO PER CASO A CATANIA, PREMIATO DAI CATANESIultima modifica: 2018-01-29T11:42:11+01:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento