LA CORALE POLIFONICA IUBILAEUM ONORA IL SANTO PATRONO, SAN DOMENICO

corale maggio 2015 bisAUGUSTA – Tre giorni intensi nel contesto del Novenario in onore al Santo Patrono della Città di Augusta – San Domenico, quelli che vedranno la Corale Polifonica Iubilaeum animare le celebrazioni del 20 – 21 e 24 Maggio pv. Due appuntamenti fissi quelli del 20 maggio, serata di animazione a cura delle Comunità Parrocchiali di San Sebastiano e San Francesco di Paola, a cui la Corale appartiene, e quella del 21 Maggio, serata, per tradizione dedicata alla Fraternità Laica Domenica che ha fermamente voluto che fosse proprio la Corale Iubilaeum ad animare la solenne celebrazione. Senza sminuire i due precedenti impegni, è con grande gioia che ringraziamo l’Arciprete don Palmiro Prisutto per averci conferito l’incarico di animare il solenne Pontificale di San Domenico Patrono della Città di Augusta. La Corale Polifonica Iubilaeum della Parrocchia San Francesco di Paola, vanta una storia lunga 19 anni: 19 anni di trasferte nazionali ed internazionali, 19 anni di celebrazioni, 19 anni di rassegne, concerti, concorsi,… ed è con con grande gioia ed entusiasmo e, permetteteci di dire con “grande orgoglio”, che è stata accolta la notizia dai coristi tutti che vedono, dopo 19 anni, un grande segno di riconoscimento nell’animazione del Solenne Pontificale del Patrono. La Corale Polifonica Iubilaeum non è nuova a questo tipo di esperienze, ricordiamo che proprio lo scorso 21 Dicembre in occasione della Visita delle Sacre Spoglie di Santa Lucia a Siracusa, l’Arcivescovo Metropolita – Mons. Salvatore Pappalardo, ha voluto che fosse proprio la Corale Iubilaeum ad animare la solenne Liturgia Eucaristica presieduta da S. Eminenza Rev.ma Il Caridinale Paolo Romeo. Oltre ad una accurata e consolidata attività concertistica, in questi lunghi 19 anni, la scelta del direttore artistico è stata quella di indirizzare la Corale verso lo studio della musica liturgica. Vastissimo è il repertorio classico liturgico di cui si dispone, repertorio che, grazie all’instancabile lavoro dei coristi, cresce arricchendosi di nuovi brani di rilevante spessore classico che, sapientemente coniugati con brani relativamente moderni di musica sacra polifonica, conferiscono alle Sacre Funzioni la giusta solennità, non sfarzosa ma sempre modesta. La conoscenza accurata della Liturgia è una cosa seria, e come sostiene il nostro Arcivesco, che nutre una profonda stima ed ammirazione per la Corale, «non si canta a Messa, ma, SI CANTA LA MESSA». Il coro non deve essere inteso come un “complemento d’arredo”, ma bensì come parte integrante della liturgia.

    Marilena Scatà

LA CORALE POLIFONICA IUBILAEUM ONORA IL SANTO PATRONO, SAN DOMENICOultima modifica: 2015-05-20T11:17:42+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento