NAVE CIGALA FULGOSI SOCCORRE MIGRANTI

cf.jpg

Un elicottero di nave Cigala Fulgosi della Marina militare alle 17:22 di martedì 2 luglio ha avvistato, a circa cinquanta miglia a sud di Lampedusa, un natante con a bordo circa duecento migranti. Alle ore 18 il Cigala Fulgosi, raggiunta l’imbarcazione, che si trovava nell’area SAR (Search and Rescue), verificata la necessità di intervento, ha iniziato i soccorsi ai migranti, cominciando a imbarcare le persone che necessitavano cure sanitarie di urgenza. In supporto all’attività di soccorso è sopraggiunta la motovedetta della Guardia costiera di Lampedusa CP302. Tra i migranti, di cui si sono verificate la nazionalità, ci sono quattordici donne, tra le quali una donna incinta di otto mesi, quattro bambini e un uomo con stampelle, che sono stati immediatamente ricoverati a bordo della nave italiana Il Cigala Fulgosi, in attività di sorveglianza nel canale di Sicilia, è arrivato nell’area del barcone di migranti segnalato nella mattinata  da un motopesca tunisino. La nave italiana raggiunta l’imbarcazione, verificato che non c’era alcun morto, contrariamente a quanto annunciato dalla fonte tunisina, e giudicate le condizioni del natante instabili, ha iniziato il trasbordo dei circa ottanta migranti,  tra cui dieci donne (quattro di queste incinte) e un bambino. La nave della Marina militare, a operazione compiuta, si è diretta verso l’isola di Lampedusa, mentre in area sono rimaste le motovedette della Guardia costiera.

 

 M S

NAVE CIGALA FULGOSI SOCCORRE MIGRANTIultima modifica: 2013-07-04T12:50:00+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento