AUGUSTA/ NUOVA REALTA’ SPORTIVA: LA SCHERMA

Nuova immagine.jpg

AUGUSTA. E’ nata una stella? Oggi è difficile rispondere, è però certa la presenza di una nuova realtà sportiva nella nostra città: la neonata Società scherma Augusta, che è stata fondata dal maestro Gianni Cannata. Originario di Augusta, si è formato e appassionato alla nobile arte delle lame alla la scuola di Modica,  dalla quale proviene anche l’oro olimpico Londra 2012 per il fioretto a squadre maschile: Giorgio Avola. Il maestro di Avola, Eugenio Migliori, è stato anche maestro di Gianni Cannata. Dal mese di gennaio 2013,alcune ragazze e ragazzi augustani hanno cominciato a familiarizzare con la pedana, gli assalti e le stoccate, prima a mo’ di gioco con le spade in plastica, per poi entrare nelle categorie “esordienti” e “prime lame”, ovvero chi brandisce per la prima volta una spada regolamentare. Il battesimo del fuoco per questi giovani schermidori è avvenuto domenica 16 giugno alla “festa della scherma” organizzata proprio per coloro i quali, come loro, da poco tempo si sono avvicinati a questa disciplina dalla sezione regionale della Federazione Italiana Scherma nel palazzetto, dedicato agli assalti, della società di scherma acese a Linera. I nostri giovanissimi atleti si sono distinti non solo per gli ottimi risultati raggiunti, ma soprattutto per la massima compostezza, il grande garbo e il fair play dimostrati in pedana. Perché l’aspetto peculiare di questo sport è l’autodisciplina e il rispetto assoluto dell’avversario, nonché dell’arbitro, a entrambi si stringe la mano alla fine di ogni incontro. Tutto questo è stato interiorizzato benissimo dai nostri ragazzi con grande soddisfazione del maestro. Bisogna anche sottolineare che, solo dopo pochi mesi di allenamento, i piccoli megaresi si sono distinti non solo per l’atteggiamento tenuto durante gli scontri ma anche per i piazzamenti di tutto rispetto: Giuseppe di Tommaso secondo posto nella spada maschile, Veronica Paci e Carolina Pappalardo rispettivamente seconda e terza nella spada femminile, Giuseppe Catalano e Valentina Di Mauro quarti nella spada maschile e femminile. Sveva De Filippo, Giuliano La Ferla, Valerio Lamari e Attilio Tringali piazzati nei primi otto sempre per la spada.  La federazione siciliana ha premiato durante la manifestazione gli atleti siciliani che si sono distinti nelle gare nazionali e internazionali tra cui l’olimpionica Rossella Fiammingo di Acireale. Un premio speciale della federazione l’ha meritato la lodevole iniziativa  del maestro Cannata di fondare questa nuova società schermistica ad Augusta. Inutile sottolineare l’importante opportunità, offerta ai nostri giovani, di praticare uno sport così altamente formativo, dove l’aspetto etico viene prima di quello agonistico.

Zaira Lipari

AUGUSTA/ NUOVA REALTA’ SPORTIVA: LA SCHERMAultima modifica: 2013-06-24T19:24:23+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento