UN PERSONAGGIO IMPORTANTE, IL MESSINESE DI ASCENDENZA AUGUSTANA.

giuseppe-tringali_MDSIMA20121019_0424_32.jpgSi tratta di Giuseppe Tringali, direttore commerciale di Publitalia 80, nominato amministratore delegato di Telecinco,  l’uomo che ha concentrato su di sé tutte le responsabilità estere della concessionaria pubblicitaria, rivestendo il ruolo di consigliere d’amministrazione di Publieurope, concessionaria pubblicitaria europea del gruppo Mediaset con sede a Londra e di vicepresidente italiano della IAA, International Advertising Association.  Co-Amministratore Delegato e Direttore Esecutivo di Gestevision Telecinco. Nel settore radiotelevisivo Giuseppe Tringali ha 2.657 colleghi in 196 società localizzate in 34 paesi, con 1.474 movimenti direzionali,  registrati negli ultimi 12 mesi. Nella sua qualità di amministratore delegato di Mediaset Spagna per la pubblicità, Giuseppe Tringali ha rafforzato in questi anni  la propria struttura, facendola diventare la struttura commerciale del gruppo pubblicitario più grande di media audiovisivo in Spagna, tanto che Mediaset dalla gestione di un singolo canale, Telecinco, è passata alla gestione di cinque canali televisivi, Fiction Factory , Divinità, Energia, e Boing LaSiete. Nato a Messina 57 anni fa, vissuto prima a Roma e poi a Milano, raggiunge ogni fine settimana la famiglia che non l’ha voluto seguire fino a Madrid. Considera fantastica l’ esperienza spagnola, anche se ammette di poter vivere ovunque, ritenendo di non avere radici. Sposato,  ha un figlio di 17 anni e un altro, di 30 anni, che vive a Londra. Passa il week end a Milano, dove continua ad avere impegni di lavoro, essendo membro del consiglio di amministrazione di Publitalia.  Uomo creativo, gli sono sempre piaciute le tecniche innovative e la pittura astratta, soprattutto quella di Rothko e Pollock, tanto che a Madrid, spinto da un amico imprenditore, che gli ha fatto vedere il laboratorio dove dipinge nel tempo libero, ha iniziato a utilizzare tele e pennelli. Realizza così due mostre, una nel 2006 con circa 22 opere, l’altra alla galleria Alfama, dal titolo Enfoques. Quest’ultima è stata per lui un’esperienza particolarmente stimolante, realizzata con due amici, che gli ha permesso di  interpretare, in maniera diversa, la realtà, le forme e i colori. C’erano le fotografie di Pio Cabanillas, le stesse dipinte al computer da Elsa Gallego, i suoi acrilici su alluminio e, per ultimo, la performance portata sul computer.

   G.T.

UN PERSONAGGIO IMPORTANTE, IL MESSINESE DI ASCENDENZA AUGUSTANA.ultima modifica: 2013-03-14T22:00:00+01:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento