IL COMMISSARIO REGIONALE LA MATTINA NOMINA UN CONSULENTE ESTERNO, NONOSTANTE IL GRAVISSIMO DEFICIT DEL COMUNE DI AUGUSTA

la mattina.jpgAUGUSTA.  La settimana scorsa, su queste colonne abbiamo pubblicato la pubblica reazione dell’imprenditore Paolo Amato alla richiesta rivolta ai creditori del municipio di ridurre i loro crediti rivolta loro dal 75enne ex funzionario regionale Antonio La Mattina, che regge le sorti del Comune di Augusta come commissario straordinario fino al maggio prossimo, quando dovrebbero esserci le elezioni amministrative, a meno di uno scioglimento anticipato del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose.  Tuttavia, a fronte dell’enorme deficit del Comune, nonostante i tanti commercialisti in città, che potrebbero anche accontentarsi di un gettone di presenza, La Mattina ha dato un incarico oneroso a un commercialista dipendente nientepopodimmenoche dal Comune di Campobello di Licata. Che cosa significa questa onerosa consulenza esterna? Da un lato si chiede lo sconto del 20% alle aziende che hanno lavorato con il Comune e che su quelle somme hanno pagato interessi, oneri e dipendenti, dall’altro si nomina un consulente esterno. Questa è la reazione critica ad Antonio La Mattina formulata dai consiglieri comunali Giuseppe Di Mare di “Futuro e Libertà” e Francesco Sessa dei “Circoli Socialisti movimento per il territorio”. I due consiglieri facendo riferimento a  questa nomina,  La Mattina con determina personale dello stesso commissario regionale, mettono in risalto che La Mattina, sin dal suo insediamento, non ha perso occasione per bacchettare a destra e manca sulla mancata utilizzazione  delle risorse interne e sulla gestione finanziaria dell’ente che ha portato, negli anni, al gravissimo  disavanzo di ben 43mln di euro. Affermano Di Mare e Sessas: ” Lascia parecchi dubbi la scelta del commissario di nominare personalmente un consulente esterno esperto in materia finanziaria e contabile per 1500 mensili. Sin dal suo  insediamento chi oggi ci amministra ha sempre fatto notare la grave situazione economica del nostro Comune, propinando e attuando una politica d’austerità, oggi la nomina di un consulente esterno ci riporta indietro nel tempo e ci lascia perplessi. Senza entrare nel merito delle capacità personali del professionista nominato, senza contestare la somma assegnata, ma veramente il nostro Comune ha bisogno di un consulente esterno esperto in materia contabile? Ma l’ufficio a ciò preposto, con tanto di dirigenti, di personale preparato, può esser messo dinanzi a questo sberleffo che di fatto ne qualifica in modo scarso il lavoro? La stessa modalità di scelta dell’esperto  sa molto di “vecchia politica”, con il curriculum della persona da nominare che è “casualmente” protocollato in data 13 dicembre 2012, e la nomina che avviene un paio di giorni dopo, anticipata il giorno prima da una disposizione del sindaco di Campobello di Licata che autorizza l’esperto (responsabile del settore finanziario di quel Comune) ad espletare l’attività nel nostro Comune. Riteniamo che sarebbe bastato chiedere ai tanti professionisti della città di dare il proprio contributo, se proprio si voleva fare questa scelta, siamo sicuri che in molti anche gratuitamente lo avrebbero fatto”.

   Giorgio Casole

IL COMMISSARIO REGIONALE LA MATTINA NOMINA UN CONSULENTE ESTERNO, NONOSTANTE IL GRAVISSIMO DEFICIT DEL COMUNE DI AUGUSTAultima modifica: 2013-01-17T09:49:00+01:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento