RISCHIA DI CHIUDERE IL “MOVIMENTO DIFESA CITTADINI” AD AUGUSTA

augusta.jpg“Non abbiamo più soldi e rischiamo di chiudere”. In questa frase, in breve, è racchiuso il quaderno delle doglianze di Giuseppe Scarpato, presidente del locale Movimento per la difesa dei cittadini, con sede in una via periferica del centro storico: Via Xifonia all’angolo con Via Xiacche. La sottolineatura dell’aggettivo periferica è dovuta al fatto che il movimento, alcuni anni fa, aveva una sede, diciamo così, più prestigiosa in una via più frequentata, qual è Via Megara, sempre nel centro storico. Poi, per ragioni di bilancio, fu cercata una nuova sede, più economica. Ma non ce la fanno più ora i soci partecipativi e attivi, con a capo, appunto, Scarpato, che, spesso ha puntato il dito sui giornali contro certe storture commesse dalla burocrazia  e dall’amministrazione della città.  Amministrazione che aveva promesso un contributo al movimento, come fa con altre associazioni che svolgono attività a favore della comunità. “Il contributo non è mai arrivato” , ha detto asciutto Scarpato, che ha lanciato un vero appello pubblico sui quotidiani cartacei e no per avere un sostegno dei cittadini, pena la chiusura.  All’appello ha risposto il consigliere  provinciale Paolo Amato che ha invitato il Movimento di Scarpato e soci a usufruire dei locali del PdL in Piazza D’Astorga, di fronte al Municipio. Aspettiamo la contromossa di Scarpato.

 Diletta Càsole