Trasferimento a Lentini delle attività di laboratorio per la validazione biologica dei campioni di sangue

musca.jpg

AUGUSTA. Appena qualche giorno fa, il telegiornale regionale della  RAI ha annunciato l’imminente trasferimento delle attività di laboratorio per la validazione biologica dei campioni di sangue. I laboratori di Siracusa saranno trasferiti a Ragusa, quelli di Augusta e Lentini all’ospedale Vittorio Emanuele di Catania. “Un’opportunità” – si legge in una nota ufficiale – “che il direttore generale dell’Asp di Siracusa Franco Maniscalco non si è lasciato sfuggire, anche con l’interessamento del presidente della regione Raffaele Lombardo che personalmente ha sollecitato la Forestale e il suo dirigente generale a collaborare con l’azienda sanitaria di Siracusa, per la sistemazione a verde di tutta l’ampia area esterna del nuovo ospedale di Lentini, circa 8 ettari, che potrà nel tempo divenire un parco sub-urbano con tanto di aree di sosta e percorso pedonale”. Decine di anni di sforzi delle associazioni di volontariato che operano nella raccolta del sangue, probabilmente, riceveranno un ennesimo colpo di grazia. Il servizio di Immunoematologia negli ospedali svolge attività trasfusionale, occupandosi principalmente del controllo e della  tutela della salute del donatore, della raccolta di sangue intero, della preparazione, tipizzazione e assegnazione degli emocomponenti (emazie concentrate, plasma, piastrine) per pazienti domiciliari e ricoverati. Inoltre offre prestazioni nell’ambito della plasmaferesi terapeutica e della diagnostica di laboratorio (immunoematologia, emostasi, HIV, HCV, sierologia per sifilide, immunologia piastrinica) per persone ricoverate ed esterni.  Secondo gli addetti ai lavoro “importanti strutture d’immunoematologia della provincia dovranno dismettere settori di laboratorio in favore di quelle extraprovinciali, che godranno degli incentivi, del potenziamento tecnologico e delle somme stanziate per l’esecuzione dei test di laboratorio, riducendo così le risorse finanziarie assegnate alla provincia. Si aggiungono poi i maggiori costi del servizio di trasporto giornaliero dei campioni di sangue, svolto da ditte esterne, con notevole aggravio delle spese di produzione degli emocomponenti. ”  Inoltre a ” Siracusa non saranno più eseguiti esami virologici per l’epatite B, per l’epatite C, per l’Aids, per la sifilide. Non saranno più effettuati neanche i test di chimica clinica per la glicemia, l’azotemia, la creatininemia, la sideremia, la transferrinemia, le transaminasi eseguiti su ogni donazione di sangue e regolarmente forniti ai donatori volontari periodici”. Un danno evidente che penalizza le organizzazioni che operano nella delicata azione di raccolta volontaria del sangue. L’intero sistema trasfusionale della provincia, secondo gli addetti ai lavori, riceverà un durissimo colpo da questo provvedimento, che, probabilmente, mira ancor di più a dequalificare gli ospedali i di provincia per valorizzare i mega complessi, come quelli di Catania, città, guarda caso, del “governatore” della Regione, Lombardo, e dell’assessore alla Salute, Russo.

   Cecilia Càsole

Trasferimento a Lentini delle attività di laboratorio per la validazione biologica dei campioni di sangueultima modifica: 2011-09-13T13:19:41+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Trasferimento a Lentini delle attività di laboratorio per la validazione biologica dei campioni di sangue

  1. Copiare un articolo non è una bella cosa, ma è peggio copiare e metterci la propria firma spacciandolo per personale. Non è la prima volta che accade in questo blog, fare informazione non significa fare copia e incolla, ma molto di più…..

  2. Sono sorpreso perchè l’articolo non è stato copiato, bensì è arrivato tramite posta email con tanto di foto e firma e questo posso dimostrarlo. Ringraziando per l’avvertimento, porrò la massima attenzione in futuro. Chiedo scusa se è già successo in passato a mia insaputa. Fatemi sapere se devo togliere i Vs articoli.
    Grazie per la collaborazione

I commenti sono chiusi.