TAR DI CATANIA ANNULLA DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI AUGUSTA

Il ricorso presentato dall’associazione “LAMIS”

CONSIGLIO.jpg

Augusta – Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia sezione staccata di Catania (Sezione Prima) ha sospeso la delibera del Consiglio comunale di Augusta che impediva le riprese audiovisive a chiunque non fosse un giornalista iscritto all’albo e non fosse stato preventivamente autorizzato. Il Tar ha ritenuto che il regolamento comunale sia stato adottato in violazione dei “diritti di partecipazione attiva dei cittadini all’attività dell’amministrazione comunale”. Il ricorso era stata presentato dalla “Onlus Lamis”, rappresentata e difesa dall’avv. Mario Michele Giarrusso, contro il Comune, per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia, della delibera del Consiglio Comunale del 10 gennaio 2011 recante come oggetto l’approvazione del regolamento che disciplina le riprese delle sedute del Consiglio. Relatore nella camera di consiglio dello scorso scorso 7 luglio, Agnese Anna Barone che uditi per le parti i difensori ha ritenuto che “il ricorso appare fondato avuto riguardo alla violazione dei diritti di partecipazione attiva dei cittadini all’attività dell’amministrazione comunale”. Il Tar di Catania ha accolto l’istanza cautelare formulata con il ricorso introduttivo Della camera di consiglio del giorno 7 luglio 2011 facevano parte i magistrati: Biagio Campanella (Presidente), Salvatore Schillaci, (Consigliere), Agnese Anna Barone, (Primo Referendario, Estensore).

 C. M.

Nella foto: l’aula consiliare di Augusta

TAR DI CATANIA ANNULLA DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI AUGUSTAultima modifica: 2011-07-25T08:10:00+02:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento