AUGUSTA – “I LIBICI PUNTAVANO LA PISTOLA PER FARLI SALIRE SUI GOMMONI

UBBAQQOO5352-kCuD-UZtw5eelDGnjgDf-700x394@LaStampa_itAUGUSTA. 443 migranti di varie nazionalità, tra cui 101 minori e 60 dei quali non accompagnati, e 78 donne, di cui 6 in stato di gravidanza, una delle quali al nono mese, è stata trasferita all’ospedale di Lentini, giacché, com’è noto, il reparto di ginecologia fu spostato da Augusta a Lentini. Queste le risultanze dell’ultimo sbarco, in ordine di tempo, di migranti al porto commerciale di Augusta, avvenuto nella tarda mattinata di martedì 12 dicembre, dopo essere rimasti per tutta la notte ancora a bordo della nave Aquarius, dell’organizzazione non governativa Sos Mediterranèe, alla fonda nella rada di Augusta, per poter approdare in sicurezza e attraccare alle banchine del porto commerciale. Il coordinatore delle operazioni di ricerca e soccorso di Sos Mediterranée, Nicola Stalla, ha parlato delle difficoltà riscontrate durante le operazioni di soccorso a causa delle avverse condizioni meteomarine che, in questo periodo invernale, rendono non solo più complessa ogni operazione di salvataggio, ma suscitano un vero terrore nei migranti, che hanno viaggiato, senza salvagente, a bordo di 7 gommoni, prima d’essere salvati dalla nave Proactiva Open Arms e da unità navali mercantili e successivamente trasbordati nella nave Aquarius, che li ha trasportati ad Augusta, dove sono stati posti sotto custodia nella tendopoli allestita da tempo all’interno del porto commerciale. “Soprattutto i migranti temono” – ha sottolineato Stalla – “d’essere riportati nell’inferno libico, dove la guardie in uniforme hanno costretto, con la pistola puntata, i migranti a salire sui gommoni, nonostante il mare fosse agitato”. Il drappello di migranti proviene da: Africa occidentale (tra cui Senegal, Costa d’Avorio, Guinea Conakry e Mali), Nord Africa, ma anche Libia, Siria, Eritrea, Palestina.

Cecilia Càsole

AUGUSTA, IN CARCERE OGNI TANTO SI SORRIDE E SI VOLA

In carcereUn laboratorio teatrale che ha unito due mondi: quello dei reclusi e quello dei disabili

Augusta. In carcere ogni tanto si sorride e si vola: Sorridi e vola in inglese “Smile and fly”: questo il titolo del laboratorio teatrale, ideato e diretto da Michela Italia, tra detenuti ristretti in regime di alta sicurezza e ragazzi, oggi chiamati diversamente abili, delle associazioni Progetto Icaro e ASD Nuova Augusta. Il direttore Gelardi, nel ringraziare operatori e polizia penitenziaria per lo sforzo profuso nel sostenere questo progetto ha sottolineato come l’unicità del laboratorio sia a carattere nazionale. I detenuti commossi a fine spettacolo hanno definito questa come una delle esperienze piú toccanti della loro vita. Dieci mesi di prove per confezionare un recital ambientato in Sicilia con musiche d’altri tempi, magistralmente eseguite dal vivo dal M° Salvo Maglitto e dalla promessa canora Francesca Ortisi, “miniminagghi”, indovinelli e “cunti”, racconti, poesie e scenette. All’interno dello spettacolo sono state inserite delle musiche firmate dai Beddi. Aiuto regia e direttore di scena il giovane Marco Daniele, già impegnato in spettacoli all’interno della casa di Reclusione per il progetto “Teatro e Legalitá”. Trucco e parrucco di Rita Còcciolo, fervente sostenitrice del progetto. Un ringraziamento speciale per il sostegno alla Croce Rossa Italiana nella persona del suo presidente provinciale Francesco Messina e dell’instancabile volontario Biagio Tribulato. “Lo spettacolo per la sua forte energia emotiva” – ha detto Michela Italia – “ha contagiato i presenti trasmettendo la magia che l’incontro tra questi due mondi ha fatto venir fuori. Affetto incondizionato, voglia di ripartire dai propri limiti per essere finalmente liberi. Liberi di sognare, liberi di essere sé stessi. “.

       M.S.

CONCERTO DI NATALE DELLA CORALE POLIFONICA IUBILAEUM DI AUGUSTA

JUBILAEUMJUBIL 2AUGUSTA – Torna puntuale il Concerto di Natale della Corale Polifonica IUBILAEUM “omaggio alla Pace & alla Città di Augusta” giunto alla XXI edizione. Avrá, come di consueto, luogo nella Chiesa di San Francesco di Paola che ha dato i natali alla Corale IUBILAEUM. Programma vario quello proposto dal direttore Luigi Trigilio che come abbraccerà diversi generi musicali, dai tradizionali brani natalizi all’omaggio alla Terra di Sicilia con i canti dialettali, dalle colonne sonore di Mons. Marco Frisina ai celeberremi brani d’opera. Da diversi anni oramai per espresso volere del direttore artistico, la corale si avvale della preziosa collaborazione di rinomate personalità nel campo della musica, della cultura e dello spettacolo, il transetto della Chiesa di San Francesco di Paola si trasforma dunque in un virtuale palcoscenico che vede l’esibizione di indiscusse personalità. Quest’anno la conduzione della serata sarà affidata alla giornalista Michela Italia nostra concittadina, la corale sarà accompagnata dal Quartetto d’Archi Siraka, dalla tromba e dal flicorno soprano suonato dal m° Carmelo Vinci, l’accompagnamento organistico sarà a cura del M° Salvo Passanisi, la voce solista quella del soprano Silvana Caldarella componente della Corale, l’impeccabile regia audio-luci sarà quella di Maurizio Cianchino. L’appuntamento è per sabato 23 Dicembre, ore 19.00, Chiesa di San Francesco di Paola. Un incontro da segnare in agenda per  lasciarsi coinvolgere dalla buona musica e dalla magia del Natale.

    Marilena Scatà

41° Stormo e l’Aeroporto di Sigonella hanno celebrato la Virgo Lauretana, patrona degli Aeronauti

Madonna di Loreto, sacello a LoretoSIGONELLA – Gli Enti dell’Aeronautica Militare della Sicilia Orientale hanno celebrato la ricorrenza della Festività della Madonna di Loreto il prossimo 12 dicembre 2017 alle ore 09.00 presso l’hangar della Base Aerea di Sigonella. La funzione religiosa è stata officiata dal Cappellano Militare Don Giovanni Salvia, alla presenza delle massime Autorità civili e militari della provincia di Catania e Siracusa. La solennità mariana si ricollega alla tradizione secondo la quale il sacello, venerato a Loreto, sia la camera nella quale nacque Maria a Nazaret, in Galilea, dove fu educata e dove ricevette l’annuncio angelico. Questo piccolo santuario biblico, caduto in mano dei musulmani, venne traslato prima a Tarsatto in Dalmazia (1291), poi nella selva di Recanati ed infine a Loreto nella notte tra il 9 e il 10 dicembre del 1294. La credenza popolare ha attribuito alla “mano di angeli” il trasporto a Loreto della “Santa Casa”. Tale evento viene oggi rievocato con la cosiddetta “Festa della Venuta”, una serie di celebrazioni che si tengono ogni 10 dicembre.

Continua a leggere

CATANIA/ VOLONTARI PORTANO UN SORRISO A CHI SOFFRE

Dell’associazione Valentina Valenti fa parte l’augustano Aldo Bizzarro

Un sorriso a chi soffreCatania. In collaborazione con Adra “Un sorriso da donare”, agenzia avventista per lo sviluppo e il soccorso,  è nata l’associazione “Valentina Valenti” (il nome da una  bambina morta di tumore a Catania)  per  portare  un sorriso ai bambini ricoverati negli ospedali, con spettacoli di marionette, mimo, scenette, giochi di prestigio, canti giochi e  con i personaggi disneyani di  Topolino e Minnie interpretati  dall’ augustano  Aldo Bizzarro, uno dei quindici collaboratori (tutti di età compresa tra i 16 e i 50 anni)  di Gina Barbarino, l’ideatrice e responsabile dell’associazione.Lo spettacolo  è frutto di più prove durante la settimana e viene proposto ai bambini ricoverati nel reparto di oncoematologia del policlinico di Catania una volta al mese, mentre durante  il periodo natalizio viene messo in scena due. L’associazione Valentina Valenti porta un sorriso anche in case di riposo, case famiglia, csr-aias, e ai senza tetto. La responsabile Gina Barbarino con la sua associazione vuole sensibilizzare le persone al volontariato e portare un po’ di serenità a chi sta attraversando momenti difficili.

 

       Mariangela Scuderi

AUGUSTA, PER FEDERICA COSTANZO LA VITA E’ UN DONO

Un cortometraggio sulla donazione degli organi

federica costanzoAugusta. Da alunna del liceo “Mègara”, indirizzo classico, ha partecipato a una parodia teatrale dei “Promessi sposi”, diretta dal docente-giornalista Giorgio Càsole, e a due cortometraggi, di cui uno contro la violenza sulle donne, che si è aggiudicato un premio negli Stati Uniti. Presa confidenza con la recitazione sul palcoscenico e davanti all’obiettivo, ha deciso di  realizzare un corto sulla donazione degli organi, per sensibilizzare sul tema  i suoi stessi compagni di studi. Ci riferiamo a Federica Costanzo, che ha  ideato, sceneggiato e interpretato come protagonista il cortometraggio “La vita è un dono, te la dono”, girato, montato e diretto da  Andrea Fazio,  collaborato da  Carmelo Fazio. Anch’essi di Augusta, Andrea e Carmelo Fazio  stanno lavorando per creare una casa di produzione cinematografica dal nome “Creativity Level”, inaugurandola con un docufilm di loro produzione sulle funzioni pasquali. Il cortometraggio,  ideato da Federica Costanzo, è ambientato in una spiaggia del centro storico di Augusta, in un’atmosfera di mistero  che  immettono  lo spettatore in un tempo che va dal ricordo passato al momento successivo e in una dimensione situata tra l’immanente e il trascendente, il tutto secondo un perfetto filo logico. La semplicità e l’umiltà che contraddistinguono l’elaborato, unite a una trama  di stampo quotidiano e attuale, sono accompagnate da un ritmo incalzante e da una forte componente empatica che rendono il cortometraggio gradevole ed emozionante, tanto  da rendere il corto uno spot ideale da proiettare in àmbiti scolastici.

        M.S.

AUGUSTA, GLI SCOPI DELLA FIERA DEL DOLCE DEI GIOVANI ROTARIANI

fiera-del-dolce-rotaract-interact-augustaAugusta. Anche quest’anno si è tenuta la ormai ultra trentennale  “Fiera del Dolce” promossa dai giovani del Rotaract e Interact club di Augusta, rispettivamente presieduti da Ylenia Leanza e Gaia Messina. Piazza Duomo è stata costellata dai palloncini donati ai più piccoli dai soci dei club e numerosi sono stati i cittadini intervenuti ad acquistare torte e biscotti fatti in casa, il cui ricavato sarà destinato alla donazione di un rilevatore di pressione all’associazione “Buon Samaritano”. Sono stati inoltre venduti biglietti per il sorteggio di ceste natalizie, per la realizzazione di un nobile progetto del Distretto Rotaract 2110: l’Handicamp, un campus di una settimana per ragazzi disabili. All’attività sono intervenuti il presidente del Rotary club di Augusta, Fabrizio Romano, il “Past Governor” Concetto Lombardo e diversi soci del club padrino, sempre vicini alle iniziative del club giovanile.”

     M.S.

AUGUSTA, DI NUOVO CHIUSO IL BLOCCO OPERATORIO

Muscatello blocco operatorioAugusta. Il blocco operatorio dell’ospedale civico “Musatello” recentemente riaperto, dopo 9 lunghi, interminabili mesi, e i dirigenti dell’Azienda Sanitaria Provinciale (ASP) avevano espresso piena soddisfazione per i lavori ultimati. Ora le sale sono di nuovo chiuse. “La chiusura era stata programmata, per fare un contro soffitto”, riferisce  Mimmo Fruciano, già presidente del Tribunale Diritti del malato e oggi presidente d’’un’associazione, TDS, nata per la difesa dell’ospedale cittadino.  Fruciano ricorda che la nuova ala, il terzo piano, fu predisposto per la degenza, sale operatorie, stanza per la sterilizzazione e per la rianimazione, e si domanda: “Com’è possibile che a così breve distanza dalla fine dei lavori su chiuda di nuovo il blocco operatorio?”. Poi amaramente commenta: “Che bel regalo di Natale ci ha fatto trovare l’ASP!”

       Cecilia Càsole

AUGUSTA, “Augustainunanno” ritorna con la seconda edizione

23795017_1724430834242311_5809875486861991759_nAugusta. Augustainunanno ritorna con la seconda edizione e propone un nuovo tema volto a sottolineare la forte connessione tra l’identità cittadina e la propria cultura locale. Una pubblicazione, sempre bilingue anche grazie alla collaborazione con il liceo linguistico augustano (alternanza scuola-lavoro) e un calendario interattivo (QRcode) che accolgono al loro interno una rassegna di fotografie scattate prima e durante un’ inedita iniziativa che si è svolta durante le giornate di sabato 27 e domenica 28 maggio 2017 targata Sulidarte. Festa urbana 2017: #immaginarioronchi. La presentazione del progetto avverrà giorno 13 dicembre alle ore 18.30 al Circolo Unione. Anche quest’anno proponiamo alla nostra città una mostra fotografica e contestualmente apriremo le vendite dei nostri prodotti editoriali scaturiti da #immaginarioronchi. La mostra resterà aperta, presso “la galleria” in via Principe Umberto 79, per tutto il periodo natalizio fino al 6 gennaio 2018 e seguirà i seguenti orari: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00. Inoltre quest’anno avremo come partner i due licei augustani: Mègara e Ruiz. Un percorso di crescita per la realizzazione di due diverse mappe interattive che da una parte svolgeranno il ruolo di alternanza scuola-lavoro e dall’altra daranno luogo alla produzione di pannelli di studio e analisi del nostro territorio. Questi prodotti una volta realizzati verranno donati alla città. La valorizzazione di Augusta e del nostro patrimonio sono il motivo fondante della nostra associazione. La serata del 13 è ad accesso gratuito fino a esaurimento posti.

      M.S.

AUGUSTA, “Fare con meno”, inaugurazione compostiere a scuola

compostiere a scuolaAugusta. Sono dodici le compostiere, realizzate per il progetto FARE CON MENO, che verranno inaugurate mercoledì 13 dicembre, alle ore 10.00, simbolicamente al plesso La Face del II Istituto Comprensivo Orso Mario Corbino. Progettate e realizzate dall’architetto Marco Terranova sono in grado di assorbire l’organico prodotto da circa 30 persone. Costituite da 3 camere, di cui due chiuse in cui si introduce l’organico e avviene il processo di compostaggio, una aperta per lo stoccaggio della frazione secca che viene aggiunta all’organico. Realizzate integralmente in legno: lamellare di abete per il telaio esterno, massello di larice per i telai interni, le pareti divisorie e tutti i rivestimenti esterni. Il basamento è costituito da due travi di castagno. Alla fine del suo ciclo di vita sarà integralmente compostabile anch’essa. L’assemblaggio è avvenuto a secco senza l’uso di collanti chimici favorendo i processi di costruzione partecipata. La particolarità della compostiera di comunità per le sue dimensioni è gestibile senza bisogno di personale specializzato, quindi adatta per l’installazione all’interno di scuole, in particolare modo se dotate di una mensa. Coprendo tutto il territorio augustano (da Brucoli a Terravecchia) serviranno per il conferimento della frazione umida prodotta da tutta la popolazione studentesca della città, ma non solo.

Continua a leggere