AUGUSTA, SAURO RICORDA SAURO

LA MARINA MILITARE HA OSPITATO IL NIPOTE DELL’EROE DELLA 1^ GUERRA MONDIALE, NAZARIO SAURO

SAURO RICORDA SAUROAugusta. E’ ormeggiata ad Augusta fino a domani, nella sede del Comando Marittimo Sicilia, la barca Galiola III dell’ammiraglio Romano Sauro che, dal 4 ottobre 2016, gira l’Italia per illustrare ai giovani studenti la figura del nonno Nazario Sauro, eroe della prima Guerra Mondiale. Questo progetto, che prende il nome di Sauro 100 (www.sauro100.it), è inserito nell’ambito delle celebrazioni della Presidenza della Repubblica per il centenario della Grande Guerra. La Marina Militare, tramite MARISICILIA, ha dato supporto logistico e ha accompagnato l’ammiraglio Sauro nel corso delle due giornate di conferenze con il liceo Megara di Augusta. “L’ammiraglio Sauro – ha detto il contrammiraglio Nicola de Felice nel dare il suo benvenuto – è stato un grande ufficiale. Lui, assieme a suo nonno, sono un punto di riferimento per tutto l’equipaggio della Marina Militare”. Romano Sauro proseguirà domani il suo viaggio verso Catania per poi risalire l’Italia e fare l’ultima tappa a Trieste il 4 ottobre 2018. “In Sicilia ho ricevuto una grande accoglienza – ha detto – sono andato nelle scuole per parlare dei valori in cui mio nonno credeva: libertà, giustizia, solidarietà. Valori universali che valevano allora e valgono ancora oggi“. I ragazzi del liceo Megara sono rimasti particolarmente colpiti da una frase che Nazario Sauro ha scritto in una sua lettera alla moglie: “Cara consorte, insegna ai nostri figli che suo padre fu prima italiano, poi padre e poi uomo”. Prendendo spunto da queste parole hanno chiesto all’ammiraglio cosa fosse per lui il patriottismo ai giorni nostri.

     M.S.

AUGUSTA/GRAZIE AL PROGETTO EVA+ DI ENEL, UNA COLONNINA PER LA RICARICA VELOCE DEI VEICOLI ELETTRICI

1448018393_Colonnina-Enel-auto-elettrica-misura-600x335Augusta. Nell’ambito del progetto di mobilità elettrica EVA+ (Electric Vehicles Arteries), lanciato a Bruxelles nel gennaio 2017, sarà presto attivata ad Augusta una delle prime stazioni siciliane per la ricarica veloce dei veicoli elettrici. EVA+ è il progetto di mobilità elettrica che prevede l’installazione, in tre anni, lungo le tratte extraurbane, di 200 colonnine di ricarica veloce, multistandard, di cui 180 in Italia e 20 in Austria.Al progetto, co-finanziato dalla Commissione Europea, collaborano Enel, in qualità di coordinatore, e Verbund (principale utility austriaca) insieme ad alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale come Renault, Nissan, BMW e Volkswagen. “Abbiamo subito accolto positivamente la proposta di essere tra i primi a installare questa innovativa infrastruttura che si colloca proprio a metà dell’asse Catania-Siracusa. Abbiamo individuato poi una posizione, Piazza Fontana, che consentirà a coloro che posseggono un veicolo elettrico di poter conoscere anche la città di Augusta e le sue bellezze”, ha affermato il sindaco, Maria Concetta Di Pietro.“Ringraziamo l’amministrazione comunale di Augusta” – ha dichiarato Stefano Terrana, referente per la Sicilia degli Affari Istituzionali Territoriali di Enel – “per aver sùbito mostrato grande interesse e aver favorevolmente accolto la proposta di installare una di queste infrastrutture nel proprio territorio. La nuova colonnina per la ricarica veloce è una risposa concreta all’inquinamento legato a un sistema energetico basato sul petrolio”, afferma l’assessore alla mobilità ed energia Danilo Pulvirenti: “Siamo felici di poter mettere quest’altro tassello di sostenibilità che porterà Augusta (città conosciuta per l’inquinamento causato dal petrolio) verso il futuro che si baserà su una mobilità elettrica con energia prodotta da fonti rinnovabili, più intelligente ed a basso impatto ambientale. Mi piace, inoltre, sottolineare che tale iniziativa è frutto della proficua e costruttiva collaborazione con ENEL, con cui stiamo fattivamente operando anche per un riutilizzo ecocompatibile del sito dell’ormai dismessa centrale Tifeo, nel quale verrà implementato un nuovo processo produttivo da fonte rinnovabile. Mi auguro che questo esempio venga presto seguito da tante altre importanti società che, purtroppo, sono ancora oggi legate al petrolio.” Fin qui  Pulvirenti, che, evidentemente, è molto ottimista riguardo all’acquisto di auto elettriche.  In questo momento le auto elettriche in città  si contano sulle dita di una mano.

     M.S.

LA MADONNA STELLA MARIS ILLUMINERA’ IL PORTO TURISTICO XIFONIO

Stella marisAugusta. Alta 1,72, posta all’interno d’una cupola di vetro, girerà su sé stessa ogni ora e illuminerà appena scuro. Ci riferiamo alla statua della Madonna “Stella Maris”, stella del mare, collocata sabato all’interno dell’erigendo poto turistico Xifonio, presenti il presidente del consorzio del porto, Alfio Fazio, e gli operai del  cantiere. La decisione di collocare la statua risale a oltre due anni fa, in accordo con don Giuseppe Mazzotta, cappellano del locale centro cattolico per marittimi migranti, denominato, appunto, Stela Maris. La statua è stata collocata in assoluta discrezione, ma il presidente Alfio Fazio, da noi sentito al riguardo, ha promesso che ci sarà l’inaugurazione pubblica quasi certamente in occasione della Pasqua del prossimo anno, quando metà del cantiere sarà operativo. Fazio ci ha informato altresì che è in fase di completamento la tanto agognata barriera frangiflutti, senza la quale il porto non poteva essere costruito.

   Cecilia Càsole

AUGUSTA, FARMACIE SOLIDALI: SCONTI PER I SOCI LILT

farmaciAugusta. L’applicazione di uno sconto pari al 10-20% sui prodotti selezionati dal farmacista, per il socio LILT che presenti la tessera in corso di validità. Il progetto, firmato LILT, ha coinvolto le farmacie di Augusta: Farmacia del Corso (Via Principe Umberto, 422); Farmacia Centrale (Via Garibaldi, 23); Farmacia Battaglini (Via Megara, 214); Farmacia Brucoli (Via Canale, 44); Farmacia Paradiso (Viale Risorgimento, 25); Farmacia Cicirata (Via Lavaggi, 100); Farmacia Bruno (Via Principe Umberto, 84). “A dispetto di quanto si pensa, la prevenzione non è solo screening ma l’adozione di uno stile di vita corretto: l’uso di una buona crema solare, prodotti dermocosmetici privi di sostanze nocive per la pelle” , dice Claudio Castobello, presidente della LILT e responsabile del progetto, che prosegue: “La crisi economica porta le persone a comprare prodotti economici, spesso di scarsa qualità, rigenerati o conservati in luoghi non idonei e perciò potenzialmente dannosi. Il mio grazie lo rivolgo ai farmacisti che hanno risposto con grande sensibilità. Spero che questi progetti possano diventare virali per produrre il maggior beneficio possibile anche in termini di divulgazione, sensibilizzazione ed educazione alla prevenzione oncologica”.

    M.S.

AUGUSTA, ennesimo sequestro di rete in porto

Battello Guardia CAugusta. Ennesima rete da pesca, da posta, sequestrata nel porto di Augusta, e relativa sanzione amministrativa di circa € 4.000 comminata a carico del trasgressore. Questo l’ultimo bilancio della continua attività di polizia marittima e di vigilanza assicurata dalla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta. A seguito di una segnalazione, relativa ad un’attività di pesca di frodo perpetrata nel porto Megarese di Augusta, in particolare nelle acque antistanti alcune installazioni militari, la sala operativa della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera ha immediatamente disposto l’invio di un’unità navale che si è imbattuta in un’imbarcazione, il cui occupante sta va issando a bordo una rete da pesca, intento quindi in una battuta di pesca illegale, senza averne titolo, e per di più in zona vietata. Al medesimo pescatore irregolare è stato intimato l’ALT: i militari hanno quindi proceduto al sequestro di circa 150 metri di rete (che, si rammenta, è un attrezzo da pesca che non può essere detenuto da coloro che, essendo privi della prevista licenza, non sono abilitati ad esercitare la pesca professionale), e a comminare la relativa sanzione amministrativa al contravventore. Rimane sempre alta l’attenzione della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta nel contrasto alla pesca di frodo, prestata per mezzo di una continua attività di vigilanza, mirata al contrasto delle illecite condotte in materia, e alla tutela della pesca sostenibile e dell’ambiente.Tale attività si pone come obiettivo primario la salvaguardia dell’ecosistema marino che, soprattutto in prossimità della costa, risente pesantemente degli effetti di una pesca effettuata in maniera irriguardosa delle norme, e soprattutto potenzialmente pericolosa per i consumatori, quando esercitata in porto.

    Mariangela Scuderi

AUGUSTA, GRILLO UBER ALLES, RIVINCITA MORALE DI NIKY PACI

nicky paciAugusta. Gasata dal risultato del voto di domenica 5 novembre, il sindaco Di Pietro ha commentato così il risultato: Voglio ringraziare i cittadini di Augusta che hanno dato fiducia, ancora una volta, al Movimento 5 Stelle. I detrattori parlavano di queste elezioni come una “cartina di tornasole” della nostra amministrazione. Credo che i numeri parlino al di là di ogni valutazione soggettiva, così come parlano le “sconfitte”.Il M5S si riconferma come il più votato in città. Dopo la giornata di oggi abbiamo uno stimolo in più per continuare il nostro lavoro sempre al meglio e con il nostro consueto massimo impegno”. Il movimento fondato da Grillo e Casaleggio ad Augusta non perde consensi, come temeva Di Pietro. Anzi. E si attesta sul 33 per cento come lista provinciale, con 4.321 voti, mentre addirittura conquista ben 6.166 voti per il candidato Cancelleri alla presidenza della Regione. Lo scarto di voti si spiega con il voto disgiunto. Non sono stati pochi gli elettori che hanno votato un candidato locale, soprattutto Niky Paci, per la lista provinciale, segnando una x sul simbolo del M5S per le liste provinciali. Un risultato più che ragguardevole, soprattutto perché il Movimento grillino “correva” da solo, a differenza degli altri due grossi schieramenti, quelli del centro-destra e quello del PD, in coalizione con altre liste: la coalizione di centro-destra, quella che in campo regionale ha dato la presidenza a Nello Musumeci, ha avuto 5.972 suffragi, quella facente capo al PD e a Mìcari ha ricevuto 1.418 consensi. Piena affermazione per la prima coalizione che ha espresso Musumeci presidente, sonora sconfitta per il PD renziano. Una sconfitta nella quale sono precipitati deputati considerati solidi come l’alfaniano Enzo Vinciullo, con 492 voti, e l’assessore alla P.I., Bruno Marziano, con 309 voti. La vittoria del giovane Niky Paci, con 2.510 voti, ha provocato  la caduta del deputato uscente Coltraro, con 419 voti, il notaio che, negli ultimi tempi, ha perso consensi dopo i servizi televisivi delle “Iene” di Italiauno, che hanno mostrato impietosamente i risultati di taluni atti da lui compiuti come notaio in territorio di Lentini. Il mezzo televisivo è stato deleterio per Vinciullo da quando affermò che gli undicimila euro, che riscuoteva quale deputato all’Assemblea siciliana, non gli bastavano per arrivare a fine-mese. Il successo di Paci in questa competizione elettorale ha per lui il sapore della rivincita morale, (anche se non è potuto diventare deputato regionale perché è scattato il secondo seggio ai grillini), giacché, nel giugno 2015, fu battuto dalla grillina Di Pietro al ballottaggio per la poltrona di sindaco. La lista “Cento passi per la Sicilia”, guidata da Claudio Fava, ha ricevuto 1.360 consensi, di cui 400 al candidato augustano Marco Arezzi. L’avolese Rossana Cannata, prima eletta di Forza Italia, ha ricevuto 147 suffragi. Al di sotto di ogni aspettativa l’astensionismo, intorno al 47 per cento.

Giorgio Càsole

I RISULTATI DELLE ELEZIONI REGIONALI DI SICILIA

elezioni 2017

 

CIRCOSCRIZIONE DI SIRACUSA

Giancarlo Cancelleri – Mov. 5 Stelle – 43,20 % – 71.371 voti

Nello Musumeci – Centrodestra – 33,00 % – 54.510 voti

Fabrizio Micari – Centrosinistra – 16,70 % – 27.526 voti

Claudio Fava – Sinistra – 6,60 % – 10.959 voti

Roberto La Rosa – Indipendentisti – 0,40 % – 702 voti

Di seguito, i voti di tutti i candidati. In evidenza, i partiti cui è scattato il seggio con i nomi degli eletti, segnati in blu

Movimento 5 Stelle: Stefano Zito 18.008, Giorgio Pasqua 5.439, Fabio Fortuna 4.362, eresa Lauria 1.298 e Paola Cassese 2.779. /  Forza Italia: Rossana Cannata 6.836, Edy Bandiera 5.538, Antonello Rizza 4.929, Franco Zappalà 3.652, Veronica Moncada 36. / Lista idea Sicilia – Popolari e autonomisti: Pippo Gennuso 6.557, Eugenio Maione 982, Daniela Ternullo 1.796, Irene Sauro 1.137, Sebastiano Dell’Albani 1.600./ Udc: Pippo Sorbello 1.949, Gianbattista Coltraro 2.752, Nicky Paci 2.964, Costanza Castello 1.439, Carola Parano 217. / Lista Musumeci Presidente, Fratelli d’Italia, Noi con Salvini: Paolo Cavallaro 1.132, Cetty Vinci 754, Noemi Agnello 702, Giuseppe Napoli 412, Andrea Stefano Falconeri 1.052. / Partito Democratico: Giovanni Cafeo 7.404, Paolo Amenta 3.747, Bruno Marziano 4.795, Ester Galioto 98, Flora Incontro 216. / Alternativa popolare – Centristi per Micari: Vincenzo Vinciullo 6.829, Gaetano Cutrufo 6.229, Nadia Sardone 18, Loredana Spuria 5, Flora Venezia 62. / Sicilia Futura: Raffaele Grienti 262, Tiziana Brundo 573, Gianni Cassarino 344, Cristian Bosco 126, Tiziana Deuscit 69. / Lista Cento passi per la Sicilia: Marco Arezzi 549, Gaetano Cancemi 1.155, Alessia Piccione 951, Annalisa Stancanelli 793, Mariano Storaci 1.355. / Lista Siciliani Liberi: Luna Stella Sole 154, Cosimo Azzaro 22, Leda De Angelis 100, Gianmarco Barraco 37, Paolo Raudino 21

________________________

RISULTATI FINALI NELLE SEZIONI DI AUGUSTA

Liste regionali:

Giancarlo CANCELLERI: Movimento 5 stelle: 6.164 (41,13%) / Claudio FAVA: Cento passi per la Sicilia – Fava presidente: 1.360 (9,07%) / Fabrizio MICARI: Micari presidente – La Sfida gentile: 1.418 (9,46%) / Nello MUSUMECI: In Sicilia – Nello Musumeci presidente: 5.972 (39,85%) / Roberto LA ROSA: Siciliani liberi: 74 (0,49%)

Liste provinciali:

Cancelleri presidente – MOVIMENTO 5 STELLE: 4.321 (32,722%)

Stefano Zito 1.072 Giorgio Pasqua 658 Teresa Lauria 171 Laura Cassese 104 Fabio Fortuna 70

Fava presidente CENTO PASSI PER LA SICILIA – CLAUDIO FAVA PRESIDENTE: 978 (7,406%)

Marco Arezzi 400 Gaetano Cancemi 136 Alessia Piccione 24 Mariano Storaci 22 Annalisa Stancanelli 20

Coalizione Micari presidente: 1.709 (12,942%) – ALTERNATIVA POPOLARE – CENTRISTI X MICARI: 698 (5,286%)

Vincenzo Vinciullo 492 Gaetano Cutrufo 164 Flora Venezia 2 Nadia Sardone 0 Loredana Spuria 0

PD – PARTITO DEMOCRATICO – MICARI PRESIDENTE: 967 (7,323%)

Bruno Marziano 309 Giovanni Cafeo 186 Paolo Amenta 81 Flora Incontro 40 Ester Galioto 1

PDR – SICILIA FUTURA – PSI – MICARI PRESIDENTE: 44 (0,333%)

Patrizia Brundo 14 Christian Bosco 2 Tiziana Lentini Deuscit 1 Gianni Cassarino 0 Raffaele Grienti 0

Coalizione Musumeci presidente: 6.145 (46,536%) MUSUMECI PRESIDENTE – SICILIA VERA – LIBERTAS – RETE DEMOCRATICA – UNIONE DI CENTRO: 3.405 (25,786%)

Nicky Paci 2.510 Giambattista Coltraro 419 Costanza Castello 267 Pippo Sorbello 56 Carola Parano 27

MUSUMECI – FORZA ITALIA – BERLUSCONI: 1.415 (10,716%)

Antonello Rizza 414 Edy Bandiera 225 Franco Zappalà 178 Rossana Cannata 147 Veronica Moncada 5

ALLEANZA PER LA SICILIA – NELLO MUSUMECI PRESIDENTE – FRATELLI D’ITALIA ALLEANZA NAZIONALE – NOI CON SALVINI: 578 (4,377%)

Peppe Napoli 66 Paolo Cavallaro 46 Noemi Agnello 32 Andrea Falconeri 32 Cetty Vinci 12

IDEA SICILIA – POPOLARI E AUTONOMISTI – MUSUMECI PRESIDENTE: 747 (5,657%)

Irene Sauro 424 Pippo Gennuso 187 Iano Dell’Albani 68 Daniela Ternullo 34 Eugenio Maione 15

La Rosa presidente – SICILIANI LIBERI: 52 (0,394%)

Luna Sole 13 Leda De Angelis 8 Cosimo Azzaro 2 Gianmarco Barraco 0 Paolo Raudino 0

 

AUGUSTA/SALVINI-DI PIETRO: INCONTRO A SORPRESA IN PIAZZA – di Cecilia Càsole

Salvini in Piazza DuomoAugusta. L’altro Matteo è tornato ad Augusta. Ci riferiamo a Matteo Salvini che, nel maggio scorso, tuonò contro il cosiddetto hotspot nel porto commerciale. La mattina di venerdì 3 ha lanciato ancora i suoi strali contro l’hot spot, ma l’ha fatto non nell’area portuale, ma nel cuore del centro storico, in Piazza Duomo, ripulita per l’occasione da solerti netturbini, sotto un sole primaverile. In ritardo, comprensibile, sulla tabella di marcia, è sceso dalla berlina con una camicia bianca immacolata, che metteva in risalto l’abbronzatura di questo tour elettorale in Sicilia. E’ sceso con il cellulare in mano e ha passeggiato sul sagrato della chiesa madre per tutta la durata della conversazione, ma il comizio l’ha tenuto nell’unico angolo all’ombra della piazza, accerchiato dai fedelissimi e dai curiosi, cui ha subito dichiarato che gli piace stare in mezzo alla gente e non su un palco o su uno sgabello. Dopo i saluti di rito di Franco Saraceno, referente locale di “Noi con Salvini”, il leader lombardo ha toccato le note politico-elettoralistiche che rappresentano il leit-motiv della sua campagna, con coloriture siciliane e con variazioni locali: i giovani che sono costretti a lasciare la propria terra per lavorare, i migranti che non cappano da guerre ma che portano le guerre da noi, l’hotspot  che non s’ha da fare in Augusta e la tassa sulla spazzatura per i poveri, con riferimento ovvio alla recente Tari richiesta al “Buon Samaritano” e ad altre associazioni di volontariato. L’aver toccato queste ultime note, ha provocato, a sorpresa, l’arrivo del sindaco Di Pietro, scesa dal quel palazzo di città che s’affaccia su Piazza Duomo. Di Pietro, fotografi e operatori di ripresa all’opera, s’è fatta largo tra la folla per l’incontro ravvicinato con Salvini e ha precisato, con lo sguardo più tenero possibile, che per quanto riguarda l’hot spot è “l’Unione Europea, come Lei sa, che lo impone” e, per quanto riguarda l Tari per i volontari, “non sapevo e verificherò.” Dopo i chiarimenti e la stretta di mano, Salvini si è concesso una passeggiata sul corso principale e un bitter seduto ai tavolini di un bar prospiciente la piazza, a godersi il caldo sole autunnale.

Cecilia Càsole

GLI AUGUSTANI SCUDERI E CÀSOLE “VESTITI D’ARTE” A VENEZIA

max-scuderi-giorgio-casole-galleria-darte-bugno-venezia2Venezia. Gli augustani Max Scuderi e Giorgio Càsole, rispettivamente direttore artistico e direttore delle news di HappyTvHD, si sono “vestiti d’arte” a Venezia nella galleria d’arte Bugno, di fronte al celeberrimo teatro La Fenice, per la collezione “Amolù” di abiti, realizzati da stiliste veneziane, nell’àmbito della settimana della moda “Venice collection” , celebrata fra il 23 e il 28 ottobre. Gran soirèe quella del 28 ottobre quella della sfilata di abiti che coniugano la moda con l’arte, dal momento che su di essi sono riprodotte immagini di celebri opere d’arte d’ogni tempo, come la Venere di Botticelli, con l’opportuno abbinamento di scarpe e di accesso realizzati da tre stiliste in carriera: Angelica Billiani e Lucia Spampinato, di origine siracusana, e Monika Di Domenico, di origine abruzzese. A presentare la sfilata di moda è stato chiamato Max Scuderi, che, da qualche anno, ha realizzato in Veneto diversi programmi di successo per HappyTv, come i servizi con Maria Giovanna Elmi, la popolare fatina della TV italiana. A coniugare la moda artistica con la letteratura Max Scuderi ha chiamato Giorgio Càsole per interpretare “Il Trionfo di Bacco e Arianna”, la famosa canzone di Lorenzo il Magnifico, coinvolgendo il folto pubblico.