AUGUSTA, L’IMPORTANZA DEL VOLONTARIATO NELLA DONAZIONE DEL SANGUE

Il Presidente Salvatore Ponzio spiega  – di Giorgio Càsole

me-stesso-con-salvatore-ponzio-fratres-22-12-2016Augusta. Nel salone  delle feste del Circolo Unione in Piazza Duomo,  l’associazione Fratres, attivata  in Augusta 32 anni fa, ma fondata in Toscana nel XIII secolo, ha chiuso la campagna annuale di sensibilizzazione sulla donazione del sangue, considerato un vero e proprio farmaco naturale. Gli scopi della Fratres e i benefici della donazione sono stati illustrati dal presidente cittadino, Salvatore Ponzio, volontario come tutti i componenti. Per un approccio più immediato, abbiamo ritenuto di trasformare nella forma giornalistica dell’intervista la relazione tenuta da Ponzio al Circolo Unione. Su che basi si fonda la Fratres? “Il Gruppo Donatori Sangue Fratres di Augusta è un’Associazione di ispirazione cristiana che crede nell’importanza della donazione come gesto di solidarietà e generosità; dedica il suo impegno a chi crede nella forza della donazione.  Nasce in Augusta il 5 dicembre 1984 inizialmente integrata nella Fraternita di Misericordia e, dal 18/03/1996, si è costituita in forma autonoma con l’obiettivo di sensibilizzare, promuovere e diffondere la cultura della “donazione del sangue e dei suoi emocomponenti”, con lo scopo finale di  aiutare  a raggiungere l’autosufficienza nel settore trasfusionale e per sopperire al fabbisogno dei presidi ospedalieri e degli ammalati emopatici. “ Com’è organizzato il gruppo? “Il Gruppo è apolitico, non ha scopi di lucro e ha  organizzazione e strutture democratiche; è costituito interamente da volontari che prestano la loro opera gratuitamente, nel rispetto delle leggi esistenti; persone impegnate, attente alle problematiche dei propri simili e soprattutto preparate. L’impegno preliminare del Gruppo è l’informazione circa l’importanza della donazione e il superamento di tutte quelle piccole “resistenze e paure legate all’ago e al sangue” che ci bloccano davanti a un gesto così semplice eppure così solidale” –  Altri obiettivi? “Ha inoltre l’obiettivo di aumentare il numero dei nuovi donatori, fidelizzare il donatore occasionale, programmare la donazione del sangue in modo da evitare criticità nell’approvvigionamento promuovendo una maggiore partecipazione alla donazione nei mesi estivi e una ottimale modulazione della donazione durante tutto l’anno. L’obiettivo sul lungo periodo, invece, è di favorire il ricambio generazionale dei donatori di sangue, coinvolgendo in particolare i giovani nella fascia di età 18 – 35 anni, soprattutto i giovanissimi, futuri potenziali donatori per educarli alla cultura della solidarietà e dell’attenzione nei confronti dell’altro.

Continua a leggere

Augusta, Fiera del dolce per ragazzi nelle case-famiglia

dolci-rotaractyAugusta. Domenica 11 dicembre in piazza Duomo ad Augusta ha avuto luogo la tradizionale “Fiera del Dolce dell’Immacolata” presso lo stand appositamente organizzato dai giovani del Rotaract club di Augusta e dai giovanissimi dell’Interact, quest’anno presieduti rispettivamente dalle sorelle Lavinia e Maria Virginia Pìtari. L’iniziativa di solidarietà, che ha luogo ad Augusta da oltre trent’ anni,  sempre nello stesso luogo, consiste nella vendita di dolci e preparati dagli stessi giovani. Con il ricavato dell’iniziativa, ottimamente riuscita, verranno acquistati giocattoli e doni natalizi per i ragazzi ospiti presso le case-famiglia di Augusta. La manifestazione ha avuto luogo alla presenza del Rotary Club padrino, rappresentato dal presidente Giuseppe Pìtari, che si è congratulato con i ragazzi per la lodevole iniziativa.

    G.P.

Pianta…un sorriso – Vendita di oltre 900 piantine pro ricerca sul cancro. Un’iniziativa Inner Wheel

Piantine  venditaAugusta. Grande successo ha riscosso nei giorni scorsi, la vendita di piantine aromatiche e floreali promossa dal club service femminile Inner Wheel  presieduto da Valentina Cappiello Saraceno in favore dell’AIRC, la benemerita associazione fondata dallo scomparso oncologo Umberto Veronesi, da oltre trent’anni attiva in città. La vendita ha avuto luogo presso gli Istituti Comprensivi Principe di Napoli, Orso Mario Corbino, Salvatore Todaro e in Piazza Duomo. L’impegno delle numerose socie intervenute, in presenza della  governatrice distrettuale  211 Italia, Nadia Arena Micalizio ha consentito la vendita di oltre 930 esemplari, il cui ricavato sarà devoluto in favore della ricerca oncologica pediatrica.  Ha commentato la presidente Cappiello che “’l ‘impegno profuso dalle socie del club è motivo di soddisfazione e orgoglio per il risultato raggiunto in ambito locale ma anche in funzione del fatto che  il Presidente  Mattarella ha conferito un prestigioso attestato di apprezzamento nei confronti di Inner Wheel Italia,  in occasione della Giornata Nazionale per la Ricerca sul Cancro, esprimendo parole di elogio e compiacimento per il sostegno che Inner Wheel ha fornito e sta fornendo all’ AIRC”. Progetto di servizio  altamente meritorio e molto importante sia per le positive ricadute sociali che per gli alti esiti scientifici. Il club Inner Wheel di Augusta ringrazia tutti coloro che con il loro donare hanno contribuito al sostegno della ricerca di nuove cure per i bambini affetti da tumore.

M. S. 

AUGUSTA, SI FA SPETTACOLO PER COMPRARE UNA PEDANA PER ATTRAVERSAMENTO PEDONALE IN CORSO SICILIA

officina teatrale cafè chantantAugusta. Domenica 30 ottobre, l’associazione culturale “Officina teatrale” di Augusta, con la collaborazione dell’associazione “Genitori e figli – Unitevi a noi” ha rappresentato, nella sala Cannata di Città della notte, ‘U contra (Il contravveleno), commedia  di Nino Martoglio, ambientata nel popolare e popoloso quartiere della Civita di Catania negli anni Venti,  che si fonda sulla convinzione popolare che un antidoto potesse combattere l’epidemia del tempo, il colera. Divisa in tre atti, l’opera teatrale dai tratti ironici è stata interpretata, con l’obiettivo di raccogliere fondi per uno scopo solidale,  con il testo originario,  riuscendo a coinvolgere il folto pubblico presente.Un cast di abili attori formato da Maria Vattiata, Mariagrazia Coco, Attilio Piazza nel ruolo del protagonista Don Procopio, Mirko Birritteri, Mariarita Zappalà, Alessia Piazza, Marco Daniele, Aldo Sirna, Graziano Cavallino, Franco Pattavina, Letizia Nucifora, Anna Nucifora, Enzo Ginetti, Anna Scozzai e  con la direzione artistica della compianta Cristina Carpintieri. A quest’ultima è stato rivolto un pensiero particolare, con un commosso omaggio realizzato dalla compagnia attraverso un suggestivo collage-video di scene teatrali dov’era protagonista. Gli organizzatori sono riusciti a raggiungere gli 8 mila euro necessari, considerata una base già raccolta con precedenti iniziative di circa 5 mila euro, per la realizzazione della pedana sopraelevata destinata alla messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale in corso Sicilia.Il successo ottenuto grazie all’impegno dell’associazione “Genitori e figli” e di “Officina teatrale”, rappresentate dai rispettivi presidenti Antonio Caruso e Attilio Piazza, ha  spronato un forte esempio di solidarietà. “L’individualismo ha distrutto la società moderna; questo spettacolo è l’esempio che l’unione fa la forza, che insieme si può creare qualcosa di concreto per il bene della collettività”, ha sottolineato Caruso. Dopo l’acquisizione ufficiale e il completamento degli iter procedurali previsti per la realizzazione dell’opera farà seguito la donazione della stessa al Comune, che dovrebbe assumere l’onere di farla disporre quanto prima nel luogo di destinazione.

Cecilia Casole

Lilt Aretusea, conclusa con successo la Campagna “Nastro Rosa 2016 “

lilt2Con oltre 800 visite gratuite, corredate da tantissime ecografie e mammografie, si chiude in positivo il bilancio del “ MESE ROSA “ della LILT siracusana. Con l’accesso di tantissime giovani donne agli spazi di prevenzione della LILT, anche quest’anno, il messaggio sulla prevenzione senologica è passato forte e chiaro. Un messaggio, promosso e diffuso per tutto il mese di ottobre: il mese che la Lega Italiana per la Lotta al Tumore ha dedicato a tutte le donne ed alla prevenzione primaria e secondaria del tumore al seno. Dice il presidente Castobello: “Abbiamo impiegato tante energie per poter arrivare al cuore della cittadinanza femminile. Abbiamo utilizzato tutti i mezzi a nostra disposizione ed abbiamo sicuramente centrato gli obiettivi preposti. I risultati in termini di visibilità e di sensibilizzazione raggiunti sono enormi anche grazie alla prima edizione di Rosa di Sera, un evento a cui hanno partecipato tanti artisti del mondo della musica, della moda e dello spettacolo e con una madrina d’eccezione: la cantante Gerardina Trovato. La serata finale ha raccolto, nella magnifica Piazza Duomo della città di Augusta, oltre 5000 persone.”. “La diagnosi precoce è fondamentale – continua Castobello – e rappresenta un anello inscindibile per la lotta al tumore al seno. É perciò fondamentale continuare nella sensibilizzazione.”. Oltre a Rosa di Sera, il messaggio della prevenzione è passato anche attraverso l’evento lo shopping si tinge di rosa che ha visto oltre duecento attività commerciali vestite di rosa per poter sostenere la LILT in questo mese. In conclusione i ringraziamenti del presidente sono per coloro che hanno lavorato dietro le quinte.  Grandi numeri, grande affluenza e un grandissimo successo per questo Ottobre. Una grandissima vittoria al grido di “prevenire è vivere”.

AUGUSTA, AL RUIZ LA SOLIDARIETÀ PER I TERREMOTATI NON CROLLA

assemblea RuizAugusta. Lunedì 31 ottobre,  nei  locali del 2° Istituto Superiore Ruiz , si è svolta un’assemblea di Istituto particolare dal titolo “Diamoci una scossa. La solidarietà non crolla”. Tutta la scuola si è ritrovata nei locali della palestra per dare sostegno alle popolazioni colpite dal sisma con una raccolta fondi . “Il nostro intento” – dicono Davide Cianchino,  rappresentante di Istituto, e Giuliano Gregorj, presidente di comitato –  non è solo quello di inviare un aiuto concreto a chi in questo momento si trova in situazione di difficoltà, ma anche, di sensibilizzare il cuore della  gente con  un messaggio di solidarietà. Finché non saremo in grado di aprire i nostri cuori e sentirci tutti  legati, tutti uguali, non arriveremo mai da nessuna part Grazie infinite al nostro Dirigente scolastico,  Maria Concetta Castorina, ai due docenti referenti Rosa Anna Bellistri Rosa Anna e Angelo  Santacroce , all’ “Associazione  Genitori e figli”, partner dell’assemblea e ai volontari della Misericordia di Augusta, che hanno raccontato agli studenti le loro esperienze nei luoghi colpiti dal sisma. Ringraziamo poi i seguenti panifici  e bar di Augusta, che con il loro generoso contributo hanno partecipato alla riuscita della giornata, facendoci al contempo riscoprire le nostre tradizioni culinarie: Bar Colorado Cafè, Panificio Blandino, Bar Dolci sapori, Panificio Ranno, Bar Aurora, Panificio Giummo, Bar Cannavà Andrea, Panificio S. Antonio, Bar Marylin, Panificio Rapparini, Bar Saccà Francesco, Dolceria della nonna, Bar Parisienne, U Sciccaru jr , Bar Dolci e Capricci.Grazie ai nostri compagni  deejay  che hanno animato l’assemblea,  all’alunna della III CL Biagia Micieli, che ha disegnato la locandina,  al nostro ex compagno di scuola  Salvatore Lo Pinto,  che non solo ci ha intrattenuto con i suoi giochi di prestigio, ma ci ha anche riferito la testimonianza commovente di un prestigiatore originario della zona colpita dal sisma, grazie a tutti i docenti , gli studenti e il personale ATA  che hanno permesso la  buona riuscita di questa assemblea all’insegna di  musica, giochi, riscoperta delle nostre tradizioni e tanta solidarietà.”.

   M. S.

I CONTESTI DELL’ACCOGLIENZA E DELL’INTEGRAZIONE NARRATIVA E INTERPRETAZIONI DEL FENOMENO MIGRATORIO VERSO UN “GIORNALISMO DIALOGICO”

migrantiCHIARAMONTE GULFI  (RG) –  Si svolgerà in due luoghi-simbolo degli sbarchi e della prima accoglienza di migranti in arrivo dalla sponda meridionale del Mediterraneo, a Chiaramonte Gulfi e Pozzallo (RG),  il quinto appuntamento – unico in Italia – del progetto “Giornalismo e migrazioni” promosso da NetOne, rete internazionale di professionisti della comunicazione diffusa nei cinque continenti, che opera a servizio del dialogo e della pace tra i popoli. Obiettivo del percorso è l’apertura di una via originale di interpretazione e di narrazione del fenomeno migratorio, che metta in rapporto di collaborazione fattiva giornalisti, operatori dei media, esperti di comunicazione, politici ed amministratori e rappresentanti di ONG, accademici ed operatori sociali, per meglio chiarire i contorni di questo macro-fenomeno. Il metodo è quello dell’ascolto e dell’interesse reciproco (tra giornalisti, tra giornalisti ed esperti e tra giornalisti e migranti), recandosi insieme sui luoghi della crisi per viverne la realtà, analizzarla e comunicarla. Tali simposi professionali si sono svolti sinora in alcuni luoghi caldi della crisi migratoria: Budapest (Ungheria), Atene (Grecia), Man (Costa d’Avorio), Varsavia (Polonia). I prossimi in programma saranno a Beirut (Libano), dal 24 al 27 novembre e Bruxelles (Belgio) dal 26 al 28 gennaio. La tappa italiana del percorso sarà in Sicilia, a Chiaramonte Gulfi e a Pozzallo, in collaborazione con il Centro Mediterraneo di Studi e Formazione Giorgio La Pira. La due giorni di lavoro che prenderà il via presso la Sala Sciascia di Chiaramonte Gulfi (RG), il 4 novembre prossimo prevede, oltre a momenti seminariali, anche una visita alle comunità SPRAR per conoscere il modello di accoglienza diffusa. La tavola rotonda, dal titolo “Giornalismo e migrazioni”, in programma il 5 novembre, nella sede del Centro mediterraneo di studi e formazione “Giorgio La Pira” (via San Giovanni, Pozzallo), proporrà un approfondimento di queste tematiche e un’analisi-compendio dell’esperienza vissuta. È aperto alla partecipazione della città e di quanti (istituzioni, amministratori, operatori del sociale, ONG, cittadini) vogliano condividere questa esperienza e vogliano approfondire i temi ad essa collegati. Interverranno il segretario provinciale dell’Assostampa di Ragusa, Gianni Molè e il direttore del periodico Città Nuova Michele Zanzucchi. Relatori: Pal Toth, giornalista, responsabile internazionale NetOne (Ungheria); Stefania Tanesini, giornalista, responsabile comunicazione Loppiano-Firenze (Italia); Giulio Meazzini, giornalista Città Nuova (Italia); Cristina Montoya (Colombia), sociologa della comunicazione, Ist. Univ. Sophia di Loppiano (FI).

   NetOne

AUGUSTA/L’INNER WHEEL INSTILLA L’AMORE PER I CANI NEI BAMBINI DISABILI

La terapia con gli animali attuata nella base della M.M.

Inner Wheel Pet StampanoneAugusta. La zooantropologia, comunemente nota come Pet Therapy, è una terapia dolce basata sull’interazione uomo-animale che rappresenta una terapia adiuvante per numerose malattie dell’adulto, dell’anziano e, soprattutto,  del bambino. L’interazione tra il bambino e l’animale crea uno stato di sicurezza affettiva che favorisce il relazionarsi con il mondo esterno, l’esplorazione e l’equilibrio emotivo facilitando così le terapie mediche e riabilitative tradizionali. In linea con il tema internazionale “Touch a heart” la presidente augustana dell’Inner Wheel,  Valentina Cappiello Saraceno,  e le socie  hanno organizzato una giornata di pet therapy a favore di bambini diversamente abili di Augusta nel  palazzetto dello Sport e negli spazi all’aperto circostanti del Comando Marina di Augusta. 25 bambini diversamente abili hanno incontrato il simpatico cane Saro e il suo addestratore Antonio Asero, psicologo e presidente della Società Cooperativa Sociale di zooantropologia applicata “ Gli amici di Lorenz” di Catania. Dopo i consigli forniti dallo stesso  Asero su come approcciare e stabilire un contatto con il cane, sono seguiti momenti di gioia tra i bambini che hanno da subito stabilito un legame empatico con il loro nuovo amico. Le socie dell’ Inner Wheel hanno quindi allestito per i partecipanti una genuina merenda, salutato i bambini e ringraziato i genitori che hanno voluto partecipare all’iniziativa nonché gli insegnanti, i dirigenti scolastici, il contrammiraglio De Felice, gli ufficiali e gli operatori della Misericordia di Augusta intervenuti. La presidente ha sottolineato  l’importanza del miglioramento della qualità della vita dell’uomo attraverso l’amore per il  cane e le sue innumerevoli qualità terapeutiche .

M. S. 

AUGUSTA, IL ROTARY PER I CARCERATI

Impareranno a fare formaggio e altri derivati del latte

Rotary dona autoAugusta. Nei giorni 15, 16 e 17 settembre il Rotary Club Augusta  e il Distretto Rotary 2110 quest’anno guidato dal governatore Nunzio Scibilia, in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia, terranno nella Casa di Reclusione di Augusta-Brucoli un corso per insegnare l’arte della caseificazione a un numero selezionato di detenuti. Responsabile del progetto distrettuale è il rotariano Santo Caracappa, direttore sanitario dell’Istituto. Si tratta di un’ iniziativa progettuale che il Distretto Rotary sostiene  dal 2009, organizzando corsi di caseificazione nelle  case circondariali del territorio di Sicilia e Malta con l’obiettivo di insegnare la lavorazione del latte e dei suoi derivati quale mezzo di crescita culturale e integrazione sociale dei soggetti limitati nella libertà. A riguardo, il presidente del Rotary Club di Augusta,  Giuseppe Pìtari,  ha affermato  che “ il motto annuale del Rotary International è Il Rotary al servizio dell’Umanità: con il corso di caseificazione rivolto a soggetti limitati nella libertà e prossimi al completamento della pena, rispondiamo in pieno a tale programma in quanto forniamo a tali persone una ulteriore opportunità per potersi reinserire nella società civile con un’ attività professionale concretamente spendibile. Tale attività dà continuità alla tradizione del Rotary Club di Augusta da sempre impegnato anche in iniziative di solidarietà in favore degli ospiti dell’istituto di reclusione di Augusta, tra le quali si ricordano: donazione di indumenti e di articoli di prima necessità, allestimento di una biblioteca, un corso per pizzaioli.Il  direttore dell’Istituto, Antonio Gelardi,  ha accolto con entusiasmo l’iniziativa del Rotary.

P. G.

AUGUSTA, 9 LUGLIO Al “VENUS”, SERATA DI SOLIDARIETÀ FINALIZZATA ALL’ACQUISTO DI UN SOLLEVATORE MOBILE PER DIVERSAMENTE ABILI

VENUSAUGUSTA. L’Inner Wheel club di Augusta, presieduto da Valentina Cappiello, organizza la prima iniziativa dell’anno sociale, in collaborazione con la Onlus Il Faro (Associazione Sportiva Dilettantistica Diversamente Abili Augusta). Il 9 Luglio, alle ore 20, nell’anfiteatro del Venus Sea Garden Hotel di Augusta avrà luogo il concerto jazz “La canzone italiana d’autore” con Claudio Cusmano, Osvaldo Corsaro, Nello Toscano, Pucci Nicosia e ospite speciale della serata la magnifica voce di Lilla Costarelli. In linea con il tema internazionale Touch A Heart nasce il progetto “Inner Wheel è…impegno per le pari opportunità. Insieme abbattiamo le barriere”, finalizzato alla raccolta fondi utili all’acquisto di un sollevatore mobile che consentirà a persone con disabilità irreversibile, transitoria o legata all’età avanzata, di accedere in piscina in autonomia per praticare attività riabilitativa, sportiva e/o ricreativa. Sarà un importante evento artistico che consentirà l’abbattimento delle barriere architettoniche.

M. S.