AUGUSTA, FARMACIE SOLIDALI: SCONTI PER I SOCI LILT

farmaciAugusta. L’applicazione di uno sconto pari al 10-20% sui prodotti selezionati dal farmacista, per il socio LILT che presenti la tessera in corso di validità. Il progetto, firmato LILT, ha coinvolto le farmacie di Augusta: Farmacia del Corso (Via Principe Umberto, 422); Farmacia Centrale (Via Garibaldi, 23); Farmacia Battaglini (Via Megara, 214); Farmacia Brucoli (Via Canale, 44); Farmacia Paradiso (Viale Risorgimento, 25); Farmacia Cicirata (Via Lavaggi, 100); Farmacia Bruno (Via Principe Umberto, 84). “A dispetto di quanto si pensa, la prevenzione non è solo screening ma l’adozione di uno stile di vita corretto: l’uso di una buona crema solare, prodotti dermocosmetici privi di sostanze nocive per la pelle” , dice Claudio Castobello, presidente della LILT e responsabile del progetto, che prosegue: “La crisi economica porta le persone a comprare prodotti economici, spesso di scarsa qualità, rigenerati o conservati in luoghi non idonei e perciò potenzialmente dannosi. Il mio grazie lo rivolgo ai farmacisti che hanno risposto con grande sensibilità. Spero che questi progetti possano diventare virali per produrre il maggior beneficio possibile anche in termini di divulgazione, sensibilizzazione ed educazione alla prevenzione oncologica”.

    M.S.

AUGUSTA, IL ROTARY ALLA MARINA: COME HAI LA PELLE?

Augusta. Negli stabilimenti di protezione sociale dell’area logistico-addestrativa della Marina Militare di Augusta si è svolta la campagna di sensibilizzazione, rivolta agli utenti di quelle strutture, per la prevenzione del melanoma e dei tumori della pelle. La giornata di promozione è stata patrocinata dal Rotary Club di Augusta che ha sostenuto gli oncologi volontari della UOC di Oncologia Medica dell’ASP di Siracusa, con il supporto del personale medico specialista dell’Infermeria militare della base navale di Augusta. Sono stati distribuiti materiale informativo e campioni di prodotti solari. Gli oncologi si sono resi disponibili a dare informazione circa la corretta esposizione al sole e fare eseguire, qualora necessario, esami diagnostici di approfondimento come l’epiluminescenza in ambulatori dedicati. Si tratta di una campagna di grande rilievo e impatto sociale che consentirà di eseguire la diagnosi precoce del melanoma e dei tumori della pelle.

       M.S.

L’ONA AL MINISTERO DELLA SALUTE. DAVIDE FARAONE INCONTRA IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO

downloadAugustaDavide Faraone, sottosegretario al Ministero della Salute e renziano di ferro, lo aveva detto: “Riceverò le vittime dell’amianto”. Non avrebbe potuto fare altro perché era in visita ad Augusta che fa parte del c.d. triangolo della morte: Gela, Ragusa e Siracusa/Augusta, così lo ha definito l’Avv. Ezio Bonanni, presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto, di fronte ai dati epidemiologici e anche alla statica ignavia degli organi della Regione Siciliana, ancora al palo nell’applicazione della Legge n. 10/2014. “Non possiamo più tollerare questo stato di assenza di bonifiche dei luoghi di vita e di lavoro, così come la staticità delle istituzioni, in particolare della Regione Sicilia e l’assenza di sorveglianza sanitaria e di istituzione del polo di riferimento per le patologie asbesto correlate presso l’ospedale di Augusta. Spero che la politica nazionale intervenga, altrimenti ci vedremo nostro malgrado costretti ad altre azioni giudiziarie, quando invece vorremmo navigare e remare tutti insieme per tutelare l’ambiente e la salute con le bonifiche, con un migliore sistema sanitario e con degli enti previdenziali come l’INPS e l’INAIL non ostili con i lavoratori esposti e vittime dell’amianto, che ancora da tempo attendono il giusto prepensionamento e il giusto risarcimento, in Sicilia come nel resto d’Italia”, dichiara il presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto, Avv. Ezio Bonanni. La delegazione dell’ONA,  composta dal presidente, Ezio Bonanni, da Calogero Vicario, coordinatore ONA Sicilia, da Pippo Gianni, del coordinamento del Comitato Tecnico-scientifico dell’ONA Nazionale, da Calogero Frisenda, ONA Sicilia, da Pietro Sartorelli, responsabile Medicina del Lavoro Università di Siena e dalla coordinatrice dei rapporti con la stampa, Fabrizia Nardecchia.

Mariangela Scuderi

AUGUSTA/LILT, DOPO MESI DI INCUBAZIONE, VEDE LA LUCE L’ULTIMA INIZIATIVA A FAVORE DELLA COMUNITÀ AUGUSTANA

LILT sede AugustaAugusta. Un nuovo progetto, una nuova missione, un nuovo membro per la famiglia della sezione augustana della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori. Il suo nome è L.A.I.C., acronimo di L.I.L.T. Ambulatorio Infermieristico Comunale, una realtà a partire dal 9 gennaio 2017. “Un progetto a cui pensavo da tempo” – sottolinea  il presidente provinciale LILT, Claudio Castobello – “per la cui realizzazione i tempi sono maturati solo adesso.” Il L.A.I.C, infatti, non è un comune ambulatorio infermieristico. E’ una realtà unica sul territorio augustano: numerose le prestazioni, ma soprattutto la possibilità di poterne beneficiare presso il proprio domicilio: da qui lo slogan con cui si è deciso di promuovere il progetto. “Facciamo da me o da te?”. L’obiettivo è quello, infatti, di far poter assistere tutti, anche chi non può allontanarsi dal proprio domicilio. “Lo scopo è quello di voler dare una nuova idea di ambulatorio: i pazienti hanno diritto alla salute ovunque. Anche a casa propria.  Noi del L.A.I.C, e quindi della L.I.L.T., crediamo che non debba esistere nessun ostacolo al benessere psicofisico del paziente.” Così ha concluso Castobello.  che  fra qualche mese esporrà  un primo provvisorio bilancio.

   M. S.

Conferenza sulle malattie oncoematologiche ad Augusta

Augusta – L’ Associazione Italiana contro le Leucemie – Linfomi e Mieloma di Siracusa e “Fratres” di Augusta, in collaborazione con le Associazioni “Cursillos” e “Giovani Cattolici”, presentano una conferenza sul tema: “L’importanza del volontariato nelle malattie oncoematologiche”. Lunedì 28 novembre, ore 18.30, presso la Chiesa S. Lucia di Augusta. Interverranno: Claudio Tardonato, presidente AIL, dott. Salvatore Di Fazio del reparto medicina trasfusionale del P.O. Muscatello, dott. Dario Genovese, direttore U.O.C.C. – servizi di immunoematologia ASP 8 SR, prof. Francesco Di Raimondo, ordinario di ematologia generale, clinica e di laboratorio dell’Università di Catania.

Screenshot_2016-11-04-13-16-16

AUGUSTA/ INNER WHEEL AL CIRCOLO UNIONE: “VINCIAMO IL TUMORE MAMMARIO CON LA PREVENZIONE, LA CURA E LO STILE DI VITA”

imagesAUGUSTA. Si è svolta nel salone di rappresentanza del Circolo Unione di Augusta la conferenza “Vinciamo il tumore mammario con la prevenzione, la cura e lo stile di vita”.A introdurre l’incontro Ivana Amato Sarcià, presidente dell’Inner Wheel Club Augusta che ha fortemente voluto accendere i riflettori sul tema della prevenzione e ha per tale motivo affiancato l’associazione “Il filo della vita”, composta per lo più da donne “sopravvissute” al terribile tumore mammario. Ivana Amato ha posto l’accento sull’importanza della salute delle donne e dei bambini, soggetti più fragili, ponendosi al centro degli interessi dell’Inner Whheel. La presidente del “filo della vita”, Anna Patrizia Trapanese, ha raccontato la sua personale esperienza, presentato l’associazione impegnata nel sostegno alle donne colpite dal tumore mammario e  ha introdotto il medico oncologo . Francesco Caruso, direttore del dipartimento oncologico Humanitas di Catania. Caruso   ha saputo illustrare con  grande competenza e sensibilità questo terribile male, la sua prevenzione e la cura adeguata. Agnello, ginecologa e nutrizionista,  ha posto l’accento sullo stile di vita e sul regime dietetico come tappa fondamentale del programma di prevenzione delle patologie oncologiche e non. L’importanza dei temi trattati ha attirato nella splendida sala del Circolo Unione  un numeroso e interessato pubblico.

  I.S.

AUGUSTA, RIVEDERE I TURNI DELLE FARMACIE, SPECIE NEI GIORNI FESTIVI

Mimmo Di FrancoAUGUSTA –  Mimmo Di Franco si batte di nuovo perché i cittadini abbiano servizi efficienti. Oggi è il turno delle farmacie e non è la prima volta. Ci ha già provato  durante la gestione straordinaria del Comune nei due anni e mezzo in cui tre commissari di nomina governativa hanno svolto la più ordinaria amministrazione, arrivando persino al punto di “copiare”, sic et simpliciter, deliberazioni del commissario regionale insediatosi sette mesi prima di loro, con la differenza che tre commissari sono costati il triplo. Transeat. Di franco ha inoltrato al sindaco di Pietro questa lettera: << Con la presente, si chiede l’autorevole intervento della S.V., affinché intraprenda tutte le iniziative necessarie, nelle turnazioni previste dalle farmacie, per avere la disponibilità di apertura di una farmacia sull’isola Augusta e in Borgata, dove risiedono circa 20.000 persone, quando è in turno quella del Monte. Quanto sopra poiché la città e soprattutto l’isola, per la maggior parte popolata da residenti anziani, non  ha sufficienti servizi di trasporto, completamente assenti le  domeniche e  nei giorni festivi, quindi con l’impossibilità di raggiungere  la farmacia della zona Monte, distante circa 5 km. La  Corte Costituzionale, con sentenza n. 446 del 1988, ha avuto modo di chiarire che “il quadro normativo ribadisce l’intento di realizzare l’ottimale funzionamento del servizio nel suo complesso”, mentre “la ratio della legge e il principio che ne va ricavato sono quelli della continuità dell’assistenza farmaceutica prestata, in un adeguato ambito territoriale, dal servizio nel suo insieme e non già dalla singola farmacia”. L’attività delle farmacie, essendo volta a fornire un servizio pubblico destinato alla tutela dei cittadini, non può essere ricondotta alla materia del “commercio”. Ho sollecitato, lo scorso anno, facendomi portavoce di molti cittadini, la Commissione Straordinaria di Augusta nella persona del dott. Francesco Puglisi che si è attivato presso le farmacie,  ma senza ottenere un risultato positivo. Rinnovo l’appello alla Politica, rappresentante dei cittadini, affinché possa ottenere un servizio utile alla cittadinanza. Tra le righe, ho capito che l’apertura di una farmacia ad Augusta, significherebbe meno guadagno per quella del Monte, quando è in turno, ma credo che gli interessi della collettività e soprattutto degli anziani e bambini, dovrebbe prevalere sul fattore economico. Tra l’altro questa coincidenza accadrebbe due – tre volte l’anno >>. La proposta di Di Franco sembra ragionevole. Vedremo  se  il sindaco otterrà quello che Puglisi non è riuscito a ottenere.

   G.C.

MAMMOGRAFIE, GRILLO O VERONESI? – di Fabrizio Giovanni Vaccaro

aircAUGUSTA. Anche ad Augusta si ricorda il 50° anniversario dell’AIRC, l’associazione per la ricerca sul  cancro, voluta dall’oncologo Umberto Veronesi.  A cinquant’anni dalla nascita dell’AIRC, i tumori rappresentano ancora una grande sfida per la medicina contemporanea. La seconda causa di morte in Italia, dopo le malattie cardiovascolari, pari a 175.000 decessi nel 2011. Ma i motivi di ottimismo ci sono e vanno considerati. Le scoperte degli ultimi vent’anni, infatti, hanno superato in numero le scoperte fatte nell’intera storia dell’umanità. L’impegno della comunità scientifica internazionale è risoluto. Anche se appare lontano il giorno in cui debelleremo il cancro, è sempre più frequente sentir dire che certi tumori sono diventati guaribili. E questo grazie all’intensa attività di ricerca profusa negli ultimi decenni.Per lungo tempo, quella tra medicina e cancro, è stata una partita a scacchi in cui la scienza si trovava innanzi a tattiche sempre nuove e imprevedibili. Oggi, invece, conosciamo in anticipo molte mosse che il cancro può giocare, e in funzione di queste possiamo programmare delle contromosse. In questo senso la cura dei tumori è diventata negli ultimi decenni molto più scientifica e sistematica laddove agli inizi, non conoscendo le caratteristiche molecolari e cellulari dei singoli tumori, le nuove scoperte erano spesso dovute al caso o alle grandi intuizioni di singoli ricercatori.Ma prima di andare avanti occorre chiarire alcuni concetti. La parola tumore, o neoplasia, indica una neoformazione proliferativa in senso generale. Se quest’ultima ha delle caratteristiche di malignità, e quindi di pericolosità, la si può chiamare cancro. Ma con il semplice termine di tumore, neoplasia, o cancro non ci riferiamo a  una precisa malattia. Il tumore in quanto tale, infatti, non esiste. Esistono piuttosto i tumori, anche più di cento differenti, in funzione del tessuto o del tipo cellulare da cui la proliferazione ha avuto origine. Ma nonostante queste enormi differenze, esistono alcuni aspetti comuni a tutti i tipi di cancro. Innanzitutto la nascita.Ogni cellula del nostro corpo può dare origine a un tumore.

Continua a leggere

CONVEGNO AD AUGUSTA SULLE PATOLOGIE DELLA TIROIDE

tiroide-malattia-5892627AUGUSTA – Venerdì 28 Novembre p.v. alle ore 18:00 presso la Sala Convegni della Banca Agricola Popolare di Ragusa, con sede ad Augusta in via P. Umberto 16, avrà luogo il convegno  dal titolo “Le patologie della tiroide: incidenza nel territorio, terapia medica e chirurgica” organizzato dall’ Inner Wheel club di Augusta. L’iniziativa di carattere sanitario nasce dal desiderio del Club service Inner  wheel  di promuovere tra i cittadini  la cultura della cura della salute.  Le patologie della ghiandola tiroidea sono molto frequenti nella popolazione generale e il convegno vuole essere momento d’incontro e di confronto per  portare a conoscenza dei cittadini le principali malattie della tiroide, ribadire l’importanza della prevenzione, favorire una diagnosi precoce e la cura di queste malattie.  Dopo i saluti della presidente Inner Wheel club di Augusta Patrizia Fangano, interverranno la Dott.ssa Valentina Cappiello, Endocrinologo, Unità Operativa di Medicina Interna Casa di Cura Villa Salus Augusta  e il Dott. Francesco Caruso, Chirurgo Oncologico, Direttore del Dipartimento Oncologico e Responsabile dellUnità Operativa di Chirurgia Oncologica dell’Humanitas Centro catanese di Oncologia. L’Inner Wheel Club di Augusta, presieduto quest’anno da Patrizia Fangano invita a prendere parte all’evento.
   Ivana Sarcià

AUGUSTA/ IERI E OGGI, LA MARINA MILITARE E L’ OPEN DAY DEI SERVIZI SANITARI PUBBLICI

gaspara stampaAUGUSTA. La Marina Militare ha dato il suo patrocinio, insieme al Ministero della Salute e alle Regioni, per l’evento “la salute in bocca”, presentato lo scorso 6 novembre presso l’Auditorium del Ministero della Salute. un’importante opportunità di screening gratuito e di informazione ai cittadini.  Nei giorni 13 e 14 novembre in occasione dell’open day dedicato interamente alla salute del cavo orale, sono state effettuate visite specialistiche gratuite sia per il personale militare che per la popolazione civile, presso l’infermeria Presidiaria di Marisicilia; importante opportunità di screening gratuito e di informazione ai cittadini.  Il Professor Alessandro Nisii, Direttore dell’Unità di Chirurgia maxillo-facciale dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma e membro del Comitato Scientifico dell’evento, durante la presentazione dell’iniziativa ha pubblicamente ringraziato la Marina Militare per aver abbracciato con i suoi Servizi Sanitari il nobile scopo che l’open day si prefigge.  Questa iniziativa di connotazione dual-use contribuirà fortemente a sensibilizzare la popolazione sull’importanza della diagnosi precoce incentivando una rete assistenziale pubblica efficiente e aperta.