CELEBRAZIONI PER IL 74° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DEL C.C. SALVATORE TODARO

tòdaro comandanteMESSINA – Nel 74° anniversario della morte del capitano di corvetta Salvatore Todaro, Medaglia d’Oro al Valore Militare alla memoria, organizzate dal Comando Marittimo Sicilia, in collaborazione con il Rotary Club di Messina. L’evento sarà presentato con una conferenza stampa lunedì 12 dicembre alle 10.30, presso il “Forte San Salvatore” nella base navale di Messina, presieduta dal Comandante Marittimo Sicilia contrammiraglio Nicola de Felice, dal presidente del Rotary Club dottor Paolo Musarra e dal dottor Salvatore Totaro, cugino e presidente dell’associazione dedicata all’eroe messinese. Il 14 dicembre, giornata della ricorrenza, alle 10.30 il programma degli eventi si aprirà con la cerimonia commemorativa presso il monumento della base navale con deposizione di una corona di alloro donata dal Rotary Club di Messina. Seguiranno presso il “Forte San Salvatore” tre momenti significativi: la “conferenza sulla figura dell’eroe” tenuta dal dottor Salvatore Todaro, alla presenza della figlia dell’eroe Graziella Todaro; la presentazione del libro “Eroe non soltanto per l’Italia ma per l’umanità” dello scrittore Gianni Bianchi; la proiezione di un cine-documentario dal titolo: “Salvatore Todaro eroe umano della Marina”. L’evento si concluderà con una visita guidata al Forte San Salvatore dove saranno esposti cimeli e materiale riguardante la figura dell’eroe.

LA CORALE “GIUSEPPE BELLISTRÌ” DELL’“UNITRE AUGUSTA” ALLIETA LA FESTA DI SANTA BARBARA

S_Barbara_2016_6S_Barbara_2016_2AUGUSTA – Ogni 4 dicembre gli uomini e le donne della Marina Militare e quanti operano per essa, nel ritrovarsi con le comuni origini e valori, festeggiano solennemente la loro Santa Patrona. È tradizione, infatti, a bordo delle navi e presso tutti gli enti ed i comandi della Marina Militare commemorare la ricorrenza di Santa Barbara, Patrona delle Forze Armate. Ad Augusta, quest’anno, eccezionalmente  la festa si è svolta  il 1° dicembre alle ore 10.30, (anziché il 4 dicembre)  presso il centro sportivo Armando Stampanone di MARISICILIA. Il tutto è stato allestito nella palestra al coperto per motivi climatici, mentre militari, ufficiali, comandanti, ospiti ed amici della Marina Militare, affollavano il salone. Una corale variegata di bambini, ragazzi e adulti,  diretti dalla maestra Sig.ra Ivana Pitari, hanno accolto col canto l’assemblea, per dare inizio alla festa in onore di S. Barbara, protettrice delle Forze Armate. La celebrazione Eucaristica officiata dal Vicario Generale della Diocesi di Siracusa, Mons. Nuccio Amenta, accompagnato dal cappellano militare, Don Nicola Minervini, è stata preceduta dal canto dell’Inno  nazionale  “Fratelli d’Italia”eseguito dalla corale “Giuseppe Bellistrì “ Unitre Augusta. In questo clima di fratellanza patriottica, ha avuto inizio la S. Messa, la cui Liturgia è stata animata dalla corale spontanea delle mamme delle Scuole del plesso Cappuccini. In questa cornice perfetta, come è d’uso presso la nostra Marina Militare, erano presenti il Comandante Marittimo Sicilia Contrammiraglio Nicola de Felice, e Signora Maria Pia, il Sindaco Avv. M. Concetta Di Pietro, il Prefetto e il Questore di Siracusa, autorità militari e civili,  vari ospiti di club service, Croce Rossa, Marinai d’Italia, Unitre Augusta, personale in servizio e in congedo, e tanti altri rappresentanti di realtà locali. In questo momento celebrativo, la scenografia di festa, ha avuto un valore aggiunto, per la presenza di bambini e giovani, alunni delle varie scuole della nostra città, che hanno potuto vivere un’occasione di unione sociale, religiosa, militare e cittadina. Al termine della funzione religiosa, con il saluto, il Comandante Contrammiraglio De Felice, ha ringraziato e suggellato un appuntamento di festa in cui la città si incontra con la realtà militare che da anni opera  tra noi. E come in ogni festa “tutti i salmi finiscono in gloria”, ha fatto seguito la conviviale presso il  salone- mensa con ricco buffet per le autorità, i militari, gli amici, il personale e gli  ospiti.

F.C.

MARINA MILITARE: PRESENTAZIONE CALENDARIO 2017 “UN GIORNO LUNGO UN ANNO”

febbraio1-e1475241682487-1000x600SIRACUSA – Stamani alle 10.00 si è tenuto presso la Sala Borsellino di Palazzo Vermexio la presentazione del calendario 2017 della Marina Militare. L’iniziativa sarà presieduta dal Comandante Marittimo Sicilia contrammiraglio Nicola de Felice, alla presenza delle Autorità regionali e cittadine nonché degli studenti di Siracusa. “UN GIORNO LUNGO UN ANNO” è il nuovo tema del calendario 2017, nato dall’idea di coinvolgere in maniera diretta gli uomini e le donne della Marina, con i propri scatti illustrati in un viaggio “dall’alba al tramonto” attraverso i dodici mesi dell’anno. Vere istantanee di momenti di vita e di professionalità dei nostri equipaggi da sempre con orgoglio al servizio del Paese e di chi ha bisogno d’aiuto. Dodici immagini inedite, scattate dai marinai durante il quotidiano lavoro sulle navi, sommergibili, aerei, elicotteri e nelle basi della Marina in grado di emozionare perché raccontano passione, dedizione e stati d’animo in un ambiente, il mare, in grado di rappresentare, in maniera universale, una realtà senza frontiere. Anche quest’anno il calendario della Marina Militare volge lo sguardo oltre l’orizzonte, tra innovazione e tradizione, rappresenta un grande spaccato della Marina e il suo ambiente naturale: i marinai, le navi e il mare. Il Calendario 2017 Marina Militare può essere prenotato sulla home page del sito Internet della Forza Armata www.marina.difesa.it.

MARINA MILITARE: MESSAGGIO DI CORDOGLIO PER LA FAMIGLIA MAIORCA

enzo-maiorca-morto-siracusaLa Marina Militare esprime sentimenti di profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia del senatore Enzo Maiorca, medaglia d’oro al valor di Marina, che si è spento la mattina di domenica 13 novembre  all’età di 85 anni. Più volte recordman di immersione e figura di spicco nello sport subacqueo internazionale, al termine dell’attività agonistica si era dedicato alla salvaguardia dell’ambiente marino diffondendo i valori della sua cultura, contribuendo ad accrescere il prestigio e lustro della marineria italiana in tutto il mondo.

NAVE MIMBELLI DELLA MARINA MILITARE IN SOCCORSO DI UNA NAVE PORTA CONTAINER CON INCENDIO A BORDO

news_img1_86935_nave (1)Ieri mattina, alle ore 8 circa, Nave Mimbelli, unità della Marina Militare impegnata in attività di pattugliamento nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro, ha ricevuto sul canale di sicurezza VHF 16 una richiesta di soccorso da parte dell’equipaggio della nave porta container “United Ocean” a circa 100 miglia a nord-est di Misurata (Libia) per un incendio scoppiato nella sala macchine che ha reso impossibile qualsiasi manovra. A bordo della nave in difficoltà, battente bandiera Boliviana e in navigazione da Misurata ad Almeria, c’erano 12 persone d’equipaggio, tutti in buone condizioni di salute. Nave Mimbelli ha inviato immediatamente in volo l’elicottero di bordo, per una ricognizione aerea e per eventuale evacuazione dell’equipaggio, mentre si è diretta verso la portacontainer alla massima velocità. L’elicottero giunto in zona ha riferito che l’incendio è stato tenuto sotto controllo da parte dell’equipaggio, che la nave non ha avuto problemi di galleggiamento ma che non riesciva a governare. Sulla scena d’azione è intervenuta anche la nave norvegese Siem Pilot inserita nel dispositivo Europeo Frontex. L’operazione nazionale MARE SICURO è iniziata su diposizione del Ministero della Difesa  il 12 marzo 2015 a seguito dell’aggravarsi della crisi libica che ha reso necessario un potenziamento del Dispositivo Aeronavale della M.M. dispiegato nel Mediterraneo Centrale al fine di tutelare gli interessi nazionali nell’area ed assicurare adeguati livelli di sicurezza marittima.

 M.M.

IL COMANDO MILITARE MARITTIMO CELEBRA LA GIORNATA DELLA COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI

corona-alloroAUGUSTA – Mercoledì 2 novembre il Comando Marittimo Sicilia e le Autorità civili celebreranno la giornata della commemorazione dei defunti. In particolare di seguito il programma delle cerimonie che avranno luogo a Siracusa, Augusta e Milazzo. Programma nella città di Augusta: Ore 10.30 – Ponte Rivellino: deposizione di una Corona di alloro al Monumento ai Caduti del mare da parte del Sindaco avvocato Maria Concetta Di Pietro e del Capo di Stato Maggiore di MARISICILIA, capitano di vascello Danilo Murciano, in rappresentanza del Comandante Marittimo Sicilia contrammiraglio Nicola de Felice. / Ore 11.00 – Cimitero comunale di Augusta: Santa Messa celebrata dal cappellano militare; a seguire la cerimonia di deposizione di un cuscino di fiori agli ossari, di una corona di alloro sulla tomba della medaglia d’argento 2° Capo Armando Stampanone e di una corona di alloro sulla tomba dei Militari caduti. Alle cerimonie saranno presenti le Autorità militari, civili e religiose cittadine.

VENERDÌ 4 NOVEMBRE, LA MARINA MILITARE CELEBRA LA GIORNATA DELL’ UNITÀ NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE

corona-alloroVenerdì 4 novembre, alla presenza delle autorità militari, civili e religiose e delle associazioni combattentistiche e d’arma, avranno luogo ad Augusta e Siracusa le cerimonie in occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Nella ricorrenza si ricorda la data in cui andò a compimento il processo di unificazione nazionale che, iniziato in epoca risorgimentale, aveva portato alla proclamazione del Regno d’Italia il 17 marzo 1861. Con il Regio decreto n.1354 del 23 ottobre 1922, il 4 Novembre fu dichiarato Festa nazionale. Per onorare i sacrifici dei soldati caduti a difesa della Patria il 4 novembre 1921 ebbe luogo la tumulazione del “Milite Ignoto”, nel Sacello dell’Altare della Patria a Roma. Appuntamenti: ore 09.00 – Monumento ai Caduti in Piazza Castello ad Augusta con alzabandiera, lettura dei messaggi pervenuti, deposizione di una corona d’alloro da parte del Sindaco avvocato Maria Concetta Di Pietro e del Comandante Marittimo Sicilia contrammiraglio Nicola de Felice, eventuale consegna onorificenze. Ore 10.30 – Chiesa del Pantheon di Siracusa: deposizione di una corona d’alloro alla lapide del Milite Ignoto da parte del prefetto di Siracusa Dott. Armando Gradone e del Comandante Marittimo Sicilia, contrammiraglio Nicola de Felice. Ore 11.00 – Piazzale IV Novembre antistante la sede della Capitaneria di Porto di Siracusa con alzabandiera, minuto di raccoglimento in memoria dei caduti, lettura dei messaggi pervenuti, consegna onorificenze. Durante la giornata sarà possibile visitare Nave SIRIO ormeggiata presso la Banchina Tullio Marcon di Augusta dalle ore 09.00 alle ore 11.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.00.

AUGUSTA/LA MARINA MILITARE E LA SOPRINTENDENZA AI BENI CULTURALI PROMUOVONO IL RESTAURO DI UN DIPINTO DEL XVIII SECOLO

Presentata presso il Comando Marittimo in Sicilia agli istituti “Mègara” e “Principe di Napoli” la tela raffigurante la Crocifissione di Cristo 

CrocifissioneAugusta.  Nel comprensorio augustano di Terravecchia del  Comando Marittimo della Marina Militare in Sicilia, è stato presentato alle scolaresche degli istituti “Mègara” e “Principe di Napoli” l’intervento di restauro su una tela settecentesca raffigurante la Crocifissione di Cristo, trasferita  dalla chiesa di San Sebastiano di Augusta, dopo il terremoto del 1990, nei locali di Marisicilia. L’intervento di restauro è stato finanziato dall’assessorato regionale dei Beni Culturali e testimonia ancora un volta la stretta collaborazione tra la Marina Militare e Regione Sicilia registrando il pieno sostegno del Comandante Marittimo Sicilia alla Soprintendente dei Beni Culturali e Ambientali di Siracusa,  Rosalba Panvini. Il quadro di autore ignoto, di presunta origine siciliana, risalente alla prima metà del XVIII secolo, raffigura la Crocifissione di Cristo con ai piedi la Madonna, San Giovanni e la Maddalena. E’ un dipinto olio su tela con cornice lignea policroma e indorata ad argento e mecca. I lavori sono stati affidati alla restauratrice Giovanna Comes mentre Eugenio Caponnetto, direttore del Dipartimento di Scienze Diagnostiche, Biologiche e Farmaceutiche dell’Università di Palermo, ha effettuato le indagini diagnostiche preliminari all’esecuzione degli interventi e indispensabili per comprendere le tecniche pittoriche e i materiali utilizzati al tempo della realizzazione del dipinto. L’incontro, che è stato molto apprezzato dagli studenti e dai docenti accompagnatori, ha rappresentato una preziosa occasione di conoscenza e di studio allo scopo di stimolare l’interesse verso l’arte e il restauro nonché per indirizzare gli studenti verso le scelte dei corsi di studio da intraprendere anche per future occasioni occupazionali. Il lavoro di restauro, che continuerà nelle aree predisposte all’interno del comprensorio Terravecchia, è espressione del forte legame tra le istituzioni locali e la Marina Militare impegnate fianco a fianco in attività di interesse comune: tutela dell’ambiente marino, cultura marinara, progetti di collaborazione umanitaria e ricerca in ambito marittimo. Questo anche a testimonianza del continuo impegno della Marina Militare, con personale, mezzi e professionalità,  a servizio della collettività oltre ai consueti compiti istituzionali per la difesa delle coste e la Sicurezza degli interessi nazionali.

 M. S.

AUGUSTA/L’INNER WHEEL INSTILLA L’AMORE PER I CANI NEI BAMBINI DISABILI

La terapia con gli animali attuata nella base della M.M.

Inner Wheel Pet StampanoneAugusta. La zooantropologia, comunemente nota come Pet Therapy, è una terapia dolce basata sull’interazione uomo-animale che rappresenta una terapia adiuvante per numerose malattie dell’adulto, dell’anziano e, soprattutto,  del bambino. L’interazione tra il bambino e l’animale crea uno stato di sicurezza affettiva che favorisce il relazionarsi con il mondo esterno, l’esplorazione e l’equilibrio emotivo facilitando così le terapie mediche e riabilitative tradizionali. In linea con il tema internazionale “Touch a heart” la presidente augustana dell’Inner Wheel,  Valentina Cappiello Saraceno,  e le socie  hanno organizzato una giornata di pet therapy a favore di bambini diversamente abili di Augusta nel  palazzetto dello Sport e negli spazi all’aperto circostanti del Comando Marina di Augusta. 25 bambini diversamente abili hanno incontrato il simpatico cane Saro e il suo addestratore Antonio Asero, psicologo e presidente della Società Cooperativa Sociale di zooantropologia applicata “ Gli amici di Lorenz” di Catania. Dopo i consigli forniti dallo stesso  Asero su come approcciare e stabilire un contatto con il cane, sono seguiti momenti di gioia tra i bambini che hanno da subito stabilito un legame empatico con il loro nuovo amico. Le socie dell’ Inner Wheel hanno quindi allestito per i partecipanti una genuina merenda, salutato i bambini e ringraziato i genitori che hanno voluto partecipare all’iniziativa nonché gli insegnanti, i dirigenti scolastici, il contrammiraglio De Felice, gli ufficiali e gli operatori della Misericordia di Augusta intervenuti. La presidente ha sottolineato  l’importanza del miglioramento della qualità della vita dell’uomo attraverso l’amore per il  cane e le sue innumerevoli qualità terapeutiche .

M. S. 

AUGUSTA/M.M.: GIORNATA PER RICORDARE I MARINAI SCOMPARSI IN MARE

Marinai scomparsi deposizione coronaAUGUSTA. Sobria e breve cerimonia, dalle 9,30 alle 10,00 del mattino di venerdì 9 settembre, nel piazzale Santa Barbara del Comando di Marisicilia in Via Caracciolo n. 3, per ricordare i marinai  scomparsi in mare e per rendere onore a due eroi della Marina Militare italiana: il tenente Lucio Visintini, cui fu intitolata una nave della flottiglia Corvette, e il sergente Giovani Magro, stretto collaboratore di Visintini, cui fu dedicata una caserma del comprensorio Terravecchia di Marisicilia. Nel dicembre 1942 i due  trovarono la morte nella notte fra il 7 e l’8 dicembre, mentre tentavano di violare la  base navale inglese di Gibilterra, roccaforte nemica.  La giornata del 9 settembre è stata scelta per ricordare l’affondamento della corazzata Roma e dei cacciatorpedinieri Da Noli e Vivaldi, con tutti gli equipaggi, avvenuto  il 9 settembre 1943, il giorno dopo l’armistizio di Cassibile, che sancì la non belligeranza fra italiani e anglo-americani, facendo diventare ex alleati i nazisti.  Ad Augusta ì è stato commemorato particolarmente il sergente Giovanni Magro, nel centenario della nascita, dai componenti degli equipaggi della nave Visintini, che da sei anni, si radunano  anche per spingere la Marina a ridare il nome Visintini a una nave di nuova costruzione, come ha precisato  il rappresentante di questi “visintiniani”, il cavaliere Aliffi di Siracusa, che, per primo, ha preso la parola, dopo i rituali saluti del picchetto d’onore al contrammiraglio Nicola De Felice, comandante di Marisicilia, il quale ha deposto una corona davanti all’ingresso della caserm “Giovanni Magro”, accompagnato da due nipoti del sergente caduto a Gibilterra. Dopo la deposizione, De Felice ha tenuto una breve allocuzione per ringraziare gli intervenuti,  in special modo i rappresentanti dell’associazione Marinai d’Italia di Ragusa, promotori dell’iniziativa.

   Cecilia Càsole