MICHELE PLACIDO IN SERATA D’ONORE A MORGANTINA, TINDARI E CATANIA

Michele PlacidoTaormina Arte per Anfiteatro Sicilia, la manifestazione culturale promossa dall’Assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Anthony Barbagallo, con uno spettacolo pieno di atmosfere, dove lo spettatore è stato preso per mano e condotto da uno dei più grandi attori italiani, Michele Placido, tra le più belle pagine della poesia e del teatro in tre delle più particolari aree archeologiche siciliane: venerdì scorso al Teatro Antico di Morgantina, sabato al Teatro Antico di Tindari e ieri, domenica 20 agosto, al Teatro Antico di Catania. Serata d’Onore “A lezione da Placido…di cinema teatro e poesia” una produzione targata Charlot srl con Francesco Serio per CDB srl. Uno spettacolo esclusivo tra poesia e musica di e con Michele Placido accompagnato da Gianluigi Esposito, voce e chitarra, e Antonio Saturno, chitarra e mandolino. Titolo scelto dal maestro del teatro e del cinema internazionale per presentarsi al pubblico di tutta Italia. Un recital, un racconto, un dialogo tra artista e spettatori. Michele Placido ha interpretato poesie e monologhi di grandi personaggi come Dante, Neruda, Montale, D’annunzio e i versi dei più importanti poeti e scrittori napoletani come Salvatore di Giacomo, Raffaele Viviani, Eduardo de Filippo. Michele Placido ha scelto temi importanti e universali come l’amore e il dolore, per il suo excursus teatrale che, oltre a essere stato interattivo è stata una base per dialogare con il pubblico in sala.

Mariangela Scuderi

AUGUSTA, CARMIME, FRA LE PIU’ DEGNE IMMAGINI: CONCERTO E PREMIAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA

Carmine con fotoAugusta. Si sono chiusi da pochi giorni i festeggiamenti alla Madonna del Carmine 2017, ma la festa continua, o, meglio, continua la celebrazione di essa; infatti dal pomeriggio del 24 luglio è stato possibile visitare nella chiesa del Carmine la 1^ Mostra Fotografica “Fotografando Maria del Carmine”, mostra che vuole celebrare lo straordinario amore che la città di Augusta riserva alla Madonna sotto questo particolare titolo. La mostra che sta registrando un grande interesse di pubblico, tale da dover estendere gli orari di apertura al pubblico, presenta due sezioni entrambe costituite da 12 foto (12 è il numero delle stelle che incoronano il capo della Vergine), la prima costituita dalla selezione degli scatti postati nell’apposita pagina FB e visibili anche nel sito della Chiesa del Carmine, l’altra da una selezione di preziose foto d’epoca risalenti a un periodo che va dal 1949 al 1956 oltre a una foto “storica” scattata il 16 luglio 2006 allorché la città di Augusta fu consacrata alla Madonna del Carmine e l’allora sindaco Massimo Carrubba offrì al simulacro Mariano le chiavi della città. A chiusura della mostra Sabato 29 luglio ore 20,00 “ tra le piu’ degne immagini” Concerto di Chiusura dei festeggiamenti 2017 Francesca Ussia soprano, Marco Zàrbano baritono, m° Salvatore Passanisi  tastiere , Costanza La Ferla Flauto, prof. Giorgio Càsole , voce recitante, Durante la serata di chiusura della mostra sarà donato un attestato di partecipazione agli autori delle foto selezionate. Un grazie per la collaborazione e il prezioso apporto ai membri della giuria composta da Marcella Spanò, ideatrice  e organizzatrice dei festeggiamenti e della mostra, don Ariel Levi Di Gualdo, sacerdote –teologo, prof. Giorgio Càsole gionalista, scrittore regista,  Franco Manzella, fotografo,  Max Scuderi, direttore artistico di “Happy TV” , Michele Santo, priore del T.O.C.(Terz’Ordine Carmelitano) e presidente della giuria.

      L.S.

GIORGIO CÀSOLE A CATANIA EMOZIONA CON L’ELEGIA DI GARSIA LORCA

Katàne 10 luglio 2017CATANIA – L’Associazione “AMICI DELL’ARTE” ha nuovamente invitato il docente augustano Giorgio Càsole a tenere una nuova performance nella sede della galleria d’arte Katàne, diretta da Sarah Angelico, in Via Umberto, 244,  lunedì 10 luglio , davanti a un pubblico di artisti attentissimi. Càsole, che ha intrattenuto il pubblico anche con aneddoti personali, ha interpretato, con grande pathos, un suo cavallo di battaglia degli anni giovanili in cui recitava poesie nei teatri e nelle scuole, l’elegia funebre “Compianto per Ignazio”, un giovane torero ucciso nell’arena, amico  del poeta spagnolo Federico Garçia Lorca, autore del compianto. ”Grazie al suo carisma, il prof. Càsole ci regala sempre bellissime emozioni”, è stato il commento della pittrice Antonella Tornello. “E’ stata una serata interessante e piacevolissima”, ha sottolineato l’artista Mimmo Parisi, una serata resa  frizzante per le ironie e le imitazioni di Max Scuderi, direttore artistico di HappyTv , invitato dallo stesso Càsole.Vivamente compiaciuta la direttrice Angelico che ha chiesto ai due di ritornare in un prossimo futuro.

Mariangela Scuderi

AUGUSTA, INNER WHEEL: LA TEAPIA CON I CUCCIOLI PER DISABILI PRESA A MODELLO INTERNAZIONALE

cappielloAugusta. Il 25 Giugno 2017, all’Inner Wheel si è svolto il tradizionale passaggio del collare tra la presidente uscente Valentina Saraceno  Cappiello e la presidente entrante Adriana Corbino Giudice, alla presenza della governatrice del Distretto 211 I.W. Nadia Arena Micalizio, della segretaria distrettuale Patrizia Fangano, della past presidente nazionale I.W. Anna Maria Oberto Danesi, del governatore emerito del Rotary, Concetto Lombardo. Auguri e saluti sono pervenuti  dalla governatrice entrante del Distretto 211, Zaira Roberti. Valentina Saraceno Cappiello  ha illustrato le attività svolte  durante il suo mandato e tra le tante  appare di grande rilievo la zooterapia, nota come pet therapy, la terapia cioè con i cuccioli dei cani  per i bambini diversamente abili, selezionata come servizio rappresentativo di Inner Wheel Italia a livello internazionale, in linea con il tema “ Happier Futures batter lives.” Le succede  Adriana Corbino Giudice che ha già  dato appuntamento,  il 29 Luglio prossimo, nella  villa della socia Antonella Milluzzo Nicolosi, per il tradizionale ballo estivo, il cui ricavato verrà devoluto al Distretto. Durante la serata è stato  registrato l’ingresso di due nuove socie, Giuseppina Commendatore e Marilena Trigilio che si uniscono alle altre 33 socie attive dell’Inner Wheel  Club di Augusta.

Mariangela Scuderi

AUGUSTA, IL MURALE ROTARIANO SIMBOLEGGIA IL “VOLO” DELLA CITTA’

Murale rotarianoAugusta. Dopo i murales ribaudiani a Brucoli, su iniziativa  dei club giovanili del Rotary, l’Interact e il Rotaract , rispettivamente presieduti da Maria Virginia Pìtari e da Lavinia Pìtari, martedì 27 giugno alle ore 18 è stato inaugurato e donato alla città un grande murale, realizzato dall’artista di strada Emanuele Poki di Catania, sul muro di recinzione di una proprietà privata, la falegnameria Sìcari, all’ingresso di Augusta. Soggetto principale dell’opera è la rivisitazione del simbolo di Augusta: l’aquila che prende dal mare due monete. E’rappresentato il rapace simbolo divino e regale di Augusta che vola ad ali spiegate sulle due monete estratte dal mare, mare che rappresenta da secoli la sua più grande fonte di ricchezza. Sulle due monete sono impressi i simboli del potere spirituale e temporale. Il tutto immerso in un blu che richiama, assieme al colore del mare, la pianta del castello voluto da Federico II di Svevia, fondatore di Augusta, una forma unica nel suo genere.Nel corso della cerimonia è stata anche scoperta una targa celebrativa dell’evento, che riporta il motto che i giovani hanno scelto per l’opera: “Paint the Wall, and Try to Fly”, cioè “Dipingi il muro e prova a volare. ”Maria Virginia Pìtari ha commentato: “Sin dall’inizio di questo anno sociale che si completa il 30 giugno 2017, il desiderio di noi giovani era quello di poter lasciare una traccia tangibile del nostro operato, e della nostra presenza nel territorio. Con questo murale desideriamo aggiungere un tocco di colore alla nostra amata Augusta e manifestare l’attaccamento di noi giovani alla città con un impegno forte per la sua valorizzazione.” La sorella Lavinia  le ha fatto eco: Ringrazio i titolari dell’azienda che ci hanno messo a disposizione il muro di proprietà [cioè i fratelli Aldo e Carmelo Sicari, ndr], e il sindaco che ha accolto con entusiasmo il nostro progetto, fornendoci preziosi suggerimenti. Con la collaborazione tra i cittadini e le autorità si possono realizzare tante importanti iniziative come questa.Con il motto che abbiamo attribuito al progetto,  abbiamo voluto esprimere il nostro augurio e assieme il nostro invito per la città di Augusta a spiccare il volo.“ Il loro padre, Giuseppe Pìtari, presidente del Rotary: “Mi sento orgoglioso per l’impegno in favore della città che questi giovani della famiglia rotariana stanno testimoniando in questi mesi ad Augusta; ricordo infatti assieme a questa opera del murale per la città, altre due recenti iniziative realizzate nel territorio: la pulizia della spiaggia di Cala Paradiso e la donazione di un centinaio di libri alla biblioteca della casa di reclusione di Augusta (progetto Rotaract “Sulle ali della libertà”). Il Rotary si impegna fortemente in favore delle giovani generazioni, consapevole che, come oggi è stato testimoniato, i giovani non sono solo il nostro futuro, ma rappresentano il nostro presente”. In altre città i murales di artisti cosiddetti di strada o di graffitari  sono realizzati in quartieri popolari o degradati o per abbellire  piccoli centri , come ha fatto Vittorio Ribaudo, di origine palermitana, a Brucoli.

      M.S.

AUGUSTA, LIONS, MAURIZIO VACCARO: “UNA STATUA PER RICORDARE FEDERICO II, FONDATORE DELLA CITTA’”

Lions 56a C NAUGUSTA.  “Poiché Augusta è una città di fondazione, sarebbe bello se fosse eretta una statua al fondatore, Federico II di Svevia”. E’ stato questo l’auspicio di Maurizio Vaccaro, presidente uscente del Lions club cittadino, in occasione della cerimonia del passaggio della campana, cerimonia che segna il passaggio delle consegne fra vecchio e nuovo presidente nel  Lions club come in tutti i sodalizi del genere di derivazione statunitense. Il Lions, in campo mondiale, è quello a maggior diffusione, in campo cittadino è il più antico: fu fondato nel 1962, per iniziativa  di avvocati quali Elio Salerno e Domenico Moschitto, e di professionisti quale l’ing. Giovanni Vaccaro, padre di Maurizio. Non potendo essere presente, per ragioni di salute, l’avv.Moschitto ha inviato  un messaggio augurale  in occasione della ricorrenza.  Maurizio Vaccaro ha tracciato un bilancio della sua esperienza annuale quale presidente, ricordando le attività di servizio verso la comunità augustana, soprattutto quelle svolte in collaborazione con le scuole cittadine: l’istituto comprensivo “O. M. Corbino” e il II istituto superiore, il “Ruiz”. Per queste attività, preziosa è stata la collaborazione della socia Rita Còcciolo, che, per questo motivo, nel  corso della serata, è stata insignita della più alta onorificenza che il Lions international riconosce ai soci benemeriti. In conclusione, prima dell’auspicio pro statua a Federico II, Vaccaro ha rivolto un appello: occorre invertire una tendenza, occorre “fare in modo  che Augusta sia visitata dal maggior numero di persone”. Breve è stata l’allocuzione del presidente entrante, Antonio Gaeta, visibilmente emozionato. Sono intervenuti alcuni “officer” del club, quali Elisa Lombardo, Giovanni Alga e Rosario d’Onofrio. D’Onofrio, già ammiraglio medico della Marina Militare  e già  governatore distrettuale del club,  non ha mancato di ricordare il dott. Saluta, come aveva già fatto in precedenza lo stesso Maurizio Vaccaro, rendendo omaggio alla vedova, presente in sala.

Cecilia Càsole

AUGUSTA, RAFFINATA SERATA DEL KIWANIS AL CIRCOLO UNIONE

kiwanis-club-serataAugusta. Nel sontuoso salone di rappresentanza del Circolo Unione in Piazza Duomo il Kiwanis cittadino ha organizzato un raffinato incontro che ha visto protagonista un gentiluomo d’altri tempi, Giuseppe Schèmbari Impellizzeri, 81enne kiwaniano catanese, con ascendenze ragusane, funzionario di banca in pensione con due grandi passioni coltivate sin dalla tenera età: la storia e la musica. Schèmbari non è stato il classico ospite forestiero che fa le sue apparizioni e poi va via. Schèmbari conosceva e conosce Augusta per via della moglie augustana e da tempo desiderava tenere un incontro con l’intellighenzia augustana. Ciò è avvenuto grazie ai buoni uffici del presidente del club augustano, Domenico Morello, e del luogotenente governatore distrettuale dello stesso club, Gaetano Paolo Russotto,  i quali, ovviamente, hanno porto i loro saluti, dopo l’introduzione del cerimoniere, Antonello Forestiere che ha letto il curriculum vitae et studiorum di Giuseppe Schèmbari.  Schèmbari ha intrattenuto l’uditorio per oltre un’ora leggendo un florilegio di medaglioni, da lui  stesso preparati, di uomini e donne   italiani che hanno lasciato un’impronta durevole nel  cosiddetto secolo breve, il Novecento. Non potevano mancare i nomi di Mussolini e Claretta Petacci, del cosiddetto re di maggio, Umberto II e della moglie Maria Josè.  Dopo il florilegio storico-memoriale, Schèmbari ha deliziato il pubblico, eseguendo al pianoforte  una  miscellanea di musiche composte dal grande Charlie Chaplin per alcuni dei suoi film più celebrati come Luci della ribalta, La contessa di Hong Kong

Cecilia Càsole

PASSEGGIATA TRA I MONUMENTI DELLA CITTÀ RACCONTATI DAGLI STUDENTI DEL “RUIZ” DI AUGUSTA

vivere augustaAUGUSTA – Nuova Acropoli organizza una giornata per la conoscenza del nostro territorio domenica 11 giugno 2017: a conclusione di un percorso formativo all’insegna dei valori di filosofia attiva, cultura e volontariato, i giovani dell’I.I.S. “A. Ruiz” del progetto A.S.L. della filiale di Augusta ci guideranno in un percorso alla riscoperta dell’inestimabile patrimonio cittadino che passa talvolta inosservato sotto i nostri occhi. L’itinerario, che si svilupperà nel centro storico, comprenderà i maggiori punti di interesse della città, come il Castello Svevo, il Municipio, la Porta Spagnola, i Forti e alcune delle più importanti chiese, in un quadro generale storico e culturale di epoca federiciana; non mancheranno inoltre curiosità e aneddoti su luoghi e leggende che hanno reso la storia di Augusta tanto ricca e variopinta. Con lo spirito di uno sguardo giovane sulla bellezza della nostra terra, tutta la cittadinanza è invitata a partecipare: appuntamento ore 10:00 presso il monumento ai caduti ( Milite Ignoto ) della Villa Comunale di Augusta.

         Nuova Acropoli

IERI A SIRACUSA RICORDATO L’AUGUSTANO GIUSEPPE MOTTA, DA COMUNISTA PERICOLOSO A FEDERALISTA EUROPEO

presentazione libro mottaSIRACUSA – Giovedì 1 giugno, nella sala Corrado Ventaglio, in Via Luigi Cadorna 160, a Siracusa, l’Anppia (l’Associazione nazionale perseguitati dal Fascismo), in occasione della ricorrenza del 71° Anniversario della Repubblica ha presentato il libro “Il ragazzo che fece sventolare la bandiera rossa” di Giorgio Càsole e Cecilia Càsole. Il libro racconta la vicenda umana e politica di Giuseppe Motta, antifascista siracusano, nato e morto ad Augusta, di cui fu sindaco nel 1945. Motta fu uno dei pochi siracusani a essere condannato a una dura pena detentiva dal Tribunale Speciale per la Difesa del Fascismo, perché considerato “pericoloso comunista”: del Pc d’Italia fu il primo segretario provinciale  della provincia di Siracusa, che allora comprendeva  il territorio dell’attuale provincia di Ragusa. Motta propugnò gli ideali federalisti ci di Altiero Spinelli, oggi è completamente ignorato dalla sua città natale. Il libro  presentato nella sala di Via Corrado Ventaglio dovrebbe servire a rendergli giustizia. Ha aperto  l’incontro Orazio Carpino, segretario provinciale . Anppia, nonché autore della prefazione del libro di Giorgio e Cecilia Càsole Nel corso della presentazione sono intervenuti  l’ex senatore  Giuseppe Lo Curzio, che ha ricordato d’aver conosciuto  di persona il’allora claudicante e anziano Giuseppe Motta, l’ex assessore regionale ai BB CC e già sindaco  di Augusta Carmelo Saraceno, che ha  apprezzato il libro e ha dato testimonianza del suo rapporto  con Motta, il docente Salvatore Santuccio, che ha anch’egli  espresso apprezzamenti sul libro, soffermandosi sulle lettere della madre di Motta, Santa Ternullo. Sono intervenuti  la  prof.ssa Maria Concetta La Leggia, e l’avv. Ulisse Signorelli, che hanno ricordato rispettivamente  il ruolo  della scuola per la formazione di una coscienza democratica e i partigiani siciliani che contribuirono  alla liberazione dell’Italia dal nazifascismo.

     M. S .

AL CIRCOLO UNIONE DI AUGUSTA SI DISCUTE SU “I NUOVI BARBARI E LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTERPERSONALI”, A CURA DEL LIONS, CON LA COLLABORAZIONE DEL CENTRO NESEA

i-nuovi-barbari-conferenza-no-violenza-sulle-donne-lions-nesea-augustaAUGUSTA – “I nuovi barbari. La gestione dei rapporti interpersonali” è il titolo dell’incontro tenuto venerdì pomeriggio, 19 maggio, nel salone di rappresentanza del Circolo Unione di Augusta, messo a disposizione dalla presidente Gaetana Bruno. La serata è stata promossa e organizzata dalla locale club Lions con la collaborazione del Centro antiviolenza “Nesea”. Ha aperto l’evento il presidente del Lions club Maurizio Vaccaro, porgendo i saluti di rito e sottolineando l’importanza delle iniziative a favore della lotta contro la violenza di genere. È toccato a Rita Cocciolo presentare il service Lions “Coinvolgere i nostri giovani”, illustrando le azioni sociali rivolte ai giovani augustani attraverso progetti relativi alla sicurezza stradale, alla prevenzione contro i tumori, eventi culturali, ma anche iniziative, appunto, che consentano loro di “esprimere il messaggio della lotta contro la violenza sulle donne dal loro punto di vista”. L’avvocato nel corso della sua relazione ha, altresì, chiarito il significato del titolo attribuito all’evento. “Abbiamo scelto di chiamarlo “I nuovi barbari” – ha detto – perché stiamo assistendo a un fenomeno di imbarbarimento dei rapporti interpersonali, laddove pare si sia persa l’abitudine di parlare in modo sereno”. Continua a leggere