AUGUSTA, LA MEMORIA, LA VITA E IL LAVORO

akternanza scuolalavoroAugusta. “Sulidarte” è un’associazione culturale nata nel 2016 con l’obiettivo di promuovere valori sociali e culturali nel territorio augustano. La cifra distintiva di SULIDARTE è quella di valorizzare il nostro patrimonio attraverso il teatro, la fotografia, la musica e l’arte in generale. Sulidarte ha anche un’anima sociale oltre che artistica. Da qualche settimana ha dato l’avvio a un nuovo progetto, di cui ci parla la presidente Elena La Ferla: “Intendiamo valorizzare le risorse del nostro territorio non solo dal punto di vista storico-monumentale ma anche umano e sociale. E quale tra le risorse umane attorno a noi è più importante di quella costituita dai giovani? Abbiamo proposto agli istituti di formazione superiore di Augusta (ITIS Arangio Ruiz e Liceo Mègara) di credere nel nostro progetto di studio sul territorio di Augusta e, data la sua complessità, lo abbiamo sdoppiato su due diverse strade parallele (ma convergenti) e proposto ai due istituiti in base alle reciproche competenze formative: Augusta, la sua memoria per il Mègara e Augusta, la vita, il lavoro per il Ruiz. Complessivamente i ragazzi studieranno lo stato di salute della nostra società confrontando dati statistici e demografici ma anche una quantità di letteratura storiografica che, dopo accurata elaborazione e sintesi, daranno luogo ai relativi risultati sull’attuale panorama sia dal punto di vista economico e sociale (lavoro, sicurezza, infrastrutture, sanità ecc) sia sulla varietà e consistenza di beni monumentali e naturalistici. Verranno fuori degli elaborati grafici (Mappe interattive stampate in grande formato con materiale non deperibile opportunamente scelto) che vorremmo donare alla città e in base ai quali sarà possibile leggere la realtà che ci circonda.

Continua a leggere

AUGUSTA, APF DIVENTA FIAF NELLA SALA “GUIDO MADDALENI”

logo_FIAFAugusta. Sabato 13 pomeriggio, inaugurazione della mostra fotografica “Il terzo paesaggio” dell’architetto Santo Eduardo Di Miceli, nella sede dell’associazione di fotoamatori “Augusta photo freelance”, in ronco Rossi 12 (via Cristoforo Colombo), dichiarata ufficialmente la decima Galleria nazionale del circuito Fiaf (Federazione italiana associazioni fotografiche). “L’associazione nasce ad Augusta nel 2009 con lo scopo di valorizzare il territorio attraverso le immagini”, ha ricordato il presidente di Apf, Romolo Maddaleni, che nell’occasione ha reso noto come “dopo nove anni riusciamo a entrare in un circuito di un certo livello”. Tra gli ultimi progetti portati a compimento, sono stati menzionati due corsi realizzati all’interno del la casa di reclusione e un corso con i ragazzi disabili dell’associazione “Progetto Icaro” di Augusta, presieduta da Enzo Toscano. Gli scatti di quest’ultima iniziativa saranno messi in vendita attraverso un’ apposita mostra fotografica, il cui ricavato sarà devoluto interamente a Progetto Icaro. “Queste mie fotografie sono delle non cartoline” – ha sottolineato l’autore degli scatti, Santo Eduardo Di Miceli – che fanno vedere un altro aspetto del paesaggio”. Il titolo della mostra, “Il terzo paesaggio”, indica infatti “i luoghi dell’abitare dell’uomo che, nella civiltà di oggi, spesso si trovano in stato di abbandono”, secondo quanto ha spiegato Maria Pitruzzello, direttrice della neo Galleria Fiaf in Augusta. Ferdinando Portuese, delegato regionale della Fiaf, ha precisato che “far parte della federazione non è una cosa che fanno tutte le associazioni ma solo quelle che hanno una certa sensibilità per questi aspetti culturali di crescita in ambito fotografico” e si è detto entusiasta del fatto che la sala espositiva di Apf, che è intitolata a Guido Maddaleni, sia diventata la terza galleria nazionale in Sicilia, aggiungendosi a quelle di Palermo e Valverde. Presente alla cerimonia il primo cittadino Cettina Di Pietro, con la fascia tricolore, che si è complimentata con il gruppo di Apf riconoscendo come “le bellezze di Augusta, con gli scatti dei vostri soci, sono valorizzate”.

Cecilia Càsole

CONFERENZA SUL TEMA “CONOSCI TE STESSO?”, ORGANIZZATA DALL’ASSOCIAZIONE NUOVA ACROPOLI AUGUSTA

confer jan18

SABATO 20 GENNAIO – ORE 18:30, PRESSO LA SEDE ASSOCIATIVA DI NUOVA ACROPOLI  – VIALE ITALIA 262 AUGUSTA – INGRESSO LIBERO

AUGUSTA – “Conosci te stesso?” Attraverso questo tema Adriana Pricone, Presidente di Nuova Acropoli Augusta, cercherà di toccare alcuni punti che si riferiscono all’attitudine filosofica di conoscere se stessi, perché tutti sentiamo la necessità e l’importanza di poter conoscere meglio noi stessi. Andremo oltremodo ad analizzare la maniera con cui questo tema è stato trattato e sviluppato dai popoli antichi, fondamentalmente l’India e l’Egitto. “Lezione teorico/pratica” perché anche grazie a degli esercizi pratici cercheremo di trattare le dimensioni dell’uomo nella sua totalità coinvolgendo tutti i partecipanti.

NUOVA ACROPOLI

LA SOCIETA’ AUGUSTANA DI STORIA PATRIA

STORIA PATRIAAUGUSTA – Dopo un lungo periodo di gestazione è nata la “Società Augustana di Storia Patria”. Si tratta di un gruppo di studiosi, ricercatori e cultori, appassionati della storia della città di Augusta, desiderosi d’intraprendere un progetto dedicato alla ricerca storica. La Società attraverso il suo statuto, s’ispira alle realtà simili già esistenti in altre città d’Italia libere e indipendenti soprattutto dalla politica. Infatti, un’istituzione comunale che si occupa di storia patria corre il rischio di essere sia vittima dei tempi, sia degli umori della politica, con tutti gli ostacoli che ne derivano. A dar vita a questa nuova realtà sociale, invece, aperta alla cittadinanza e alle altre aggregazioni culturali sono: Carmela Mendola, Cristina Rossitto, Corrado Di Mauro, Salvatore Romano, Giuseppe Carrabino, Giuseppe Ramaci, Fabio Martino Granata e Gabriele Ragusa. La Società è nata con il prezioso sostegno di un primo elenco di soci onorari accreditati e operanti nel mondo accademico ovvero d’illustri studiosi e docenti universitari come il prof. Paolo Giansiracusa docente presso l’Accademia delle Belle Arti di Catania; il prof. Eugenio Magnano di San Lio docente presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Catania; il prof. Luigi Lombardo etnoantropologo, il prof. Luigi Amato docente di Estetica presso l’Università degli Studi di Palermo; il dott. Ray Bondin Ambasciatore UNESCO per i siti definiti “Patrimonio dell’Umanità”; la prof.ssa Cettina Pipitone Voza, il Rev. Mons. Pasquale Magnano, Direttore dell’Archivio Storico Diocesano di Siracusa; il Dott. Marcello D’Aleo, Direttore del Centro Meridionale Ricerche Genealogiche. Alla Società potrà aderire indistintamente chi manifesta interesse per la nostra storia locale, chi ama e vorrà lavorare nel progetto di ricerca stabilito dallo statuto, che mira esclusivamente allo sviluppo di quest’aspetto particolare della cultura augustana. Per i fondatori i titoli di studio e accademici non saranno la discriminante per aderire alla Società, è invece indispensabile l’amore per la città di Augusta e per la sua storia materiale e immateriale. Pertanto potranno iscriversi alla Società i singoli cittadini e, attraverso i loro rappresentanti, le diverse unioni e associazioni civili e culturali regolate da uno statuto. Tutti gli iscritti, aderendo al progetto e agli ideali della Società, riceveranno le pubblicazioni edite dalla Società e parteciperanno attivamente alla programmazione dell’anno sociale. Nei prossimi giorni la Società eleggerà le cariche previste dallo Statuto, avvierà la campagna di adesioni e formulerà il programma delle sue attività.

    S.R.

MOSTRA DI PRESEPI, REALIZZATI DAGLI ALUNNI DELLA SCUOLA TODARO DI AUGUSTA

PRESEPIAUGUSTA – Quest’anno il mese di Dicembre è stato ricco di momenti di incontro e condivisione sui veri valori che caratterizzano il Natale. Il Presepe, magica rappresentazione della Natività che da sempre affascina grandi e piccini, è stato al centro della mostra allestita nei plessi Polivalente e Saline del 3° Istituto Comprensivo “Salvatore Todaro” di Augusta, guidato dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Rita Spada. Tutti i Presepi, creati dagli alunni e dalle insegnanti, sono stati realizzati con materiale riciclato e tanta fantasia e creatività. Giorno 21 Dicembre la mostra, accompagnata da canti natalizi, è stata aperta ai genitori degli alunni, i quali hanno potuto apprezzare l’estro e l’inventiva dei lavori realizzati dai propri figli, condividendo con la “Scuola” momenti di gioia, serenità e divertimento.

   Ida Guglielmino

GIOVANI STUDENTI DI SCUOLE SUPERIORI E ADULTI DELL’UNITRE INSIEME PER CONOSCERE GLI EFFETTI DI INTERNET SULLA SOCIETÀ

Foto 1Augusta. È ripreso con grande entusiasmo il progetto-Concorso Unitre che vede la partecipazione degli studenti degli istituti di istruzione superiore della città, il Liceo “Megara” e l’Istituto “A. Ruiz”. Nell’accogliente aula magna del Ruiz, si è svolto nei giorni scorsi, il primo incontro a tavola rotonda previsto dal bando di concorso. Dopo i saluti del dott. Giuseppe Caramagno, presidente Unitre, e l’introduzione del vicepresidente, nonché moderatore della serata, il dott. Salvatore Cannavà, ha preso la parola la docente Anna Lucia Daniele, responsabile e coordinatrice del progetto. Illustrata brevemente la struttura del bando, leggermente perfezionato rispetto agli anni passati, la professoressa Daniele ha sottolineato il fondamentale partneriato con la raffineria Esso di Augusta su cui quest’anno è possibile contare e che consentirà l’acquisto dei premi per i ragazzi vincitori del concorso. I quattro incontri vertono sul tema “Era digitale: quali emergenze per il singolo, la famiglia, la società”. In particolare, oggetto di conversazione della serata è stato “Effetti positivi e negativi delle nuove tecnologie e dell’uso di Internet sulla nostra società”. A conversare davanti i soci unitrini, gli studenti e i loro docenti sono stati due amici sempre molto disponibili per l’Unitre il Fisico ricercatore Dr. Giuseppe Pitari e lo Psicologo Dr. Francesco Cannavà. Essendo il primo ad affrontare l’argomento, il dott. Pitari ha ritenuto importante iniziare con un breve excursus sull’evoluzione della tecnologia, elencando le sette età tecnologiche dell’uomo, dall’era dei cacciatori-raccoglitori nomadi fino all’era, attualmente in corso, denominata Industria 4.0, basata sulla decentralizzazione e collaborazione tra i sistemi. Si è successivamente addentrato nei meandri dell’era social, era molto cara ai giovani uditori e nel quale loro sono nati. “I Social sono diventati oggi un irrinunciabile luogo di esposizione per tutti: dagli utenti comuni alle più grandi multinazionali del mondo, nessuno pare possa far a meno di un proprio spazio.“ – spiega il ricercatore cofondatore nel 2014 di una startup innovativa che si occupa di ricerca biomedica e della quale è amministratore unico.

Continua a leggere

AUGUSTA, “Augustainunanno” ritorna con la seconda edizione

23795017_1724430834242311_5809875486861991759_nAugusta. Augustainunanno ritorna con la seconda edizione e propone un nuovo tema volto a sottolineare la forte connessione tra l’identità cittadina e la propria cultura locale. Una pubblicazione, sempre bilingue anche grazie alla collaborazione con il liceo linguistico augustano (alternanza scuola-lavoro) e un calendario interattivo (QRcode) che accolgono al loro interno una rassegna di fotografie scattate prima e durante un’ inedita iniziativa che si è svolta durante le giornate di sabato 27 e domenica 28 maggio 2017 targata Sulidarte. Festa urbana 2017: #immaginarioronchi. La presentazione del progetto avverrà giorno 13 dicembre alle ore 18.30 al Circolo Unione. Anche quest’anno proponiamo alla nostra città una mostra fotografica e contestualmente apriremo le vendite dei nostri prodotti editoriali scaturiti da #immaginarioronchi. La mostra resterà aperta, presso “la galleria” in via Principe Umberto 79, per tutto il periodo natalizio fino al 6 gennaio 2018 e seguirà i seguenti orari: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00. Inoltre quest’anno avremo come partner i due licei augustani: Mègara e Ruiz. Un percorso di crescita per la realizzazione di due diverse mappe interattive che da una parte svolgeranno il ruolo di alternanza scuola-lavoro e dall’altra daranno luogo alla produzione di pannelli di studio e analisi del nostro territorio. Questi prodotti una volta realizzati verranno donati alla città. La valorizzazione di Augusta e del nostro patrimonio sono il motivo fondante della nostra associazione. La serata del 13 è ad accesso gratuito fino a esaurimento posti.

      M.S.

STORIE DI BAMBINI CHE ATTRAVERSANO IL MARE ALLA TODARO DI AUGUSTA

foto per comunicato stampaAUGUSTA – Presso il 3° Istituto Comprensivo “S. Todaro” è stato rappresentato lo spettacolo “STORIE DI BAMBINI CHE ATTRAVERSANO IL MARE” di e con Alessio Di Modica, in occasione della giornata della Dichiarazione dei Diritti dell’Infanzia. Un’anteprima assoluta per la città grazie alla sensibilità della Dirigente Scolastica, prof.ssa Rita Spada, dell’intero corpo docenti e del Consiglio d’Istituto. Lo spettacolo che la compagnia porta in giro per l’Italia da due anni, racconta di un viaggio da una costa ad un’altra, due narrazioni che nella memoria si incrociano, “cuntate” con il respiro del mare. La storia è quella di due bambini ingoiati da un mare che non li uccide ma che inghiotte il tempo dei loro giochi e della loro gioia lasciandolo infrangere sulle coste dure della vita adulta che si staglia come roccia, sotto un cielo azzurro, troppo lontana quando si parte ma troppo vicina quando si arriva. Il primo “cunto” narra di un bambino, figlio di un pescatore siciliano, che a 10 anni parte per andare a lavorare con suo padre verso la Calabria. Il secondo è il viaggio che un giovanissimo africano, anch’egli figlio di un pescatore, compie per arrivare in Italia. L’attentissimo pubblico degli alunni della scuola secondaria ha partecipato allo spettacolo e ha seguito con interesse il momento di approfondimento con Andrea Baffo, presidente di una Cooperativa Sociale, che si occupa di accoglienza per bambini e ragazzi migranti in provincia.

ANTONIO CRUPI PRESENTA LA “STORIA DELLA DIVINAZIONE”

storiaAUGUSTA – Santuari, Oracoli e Antri sono luoghi che da sempre hanno avuto un ruolo preponderante nella vita religiosa e politica di civiltà, come quella greca e romana; luoghi in cui, come moderni santuari, l’uomo ha cercato il contatto diretto con la divinità, un segno tangibile dell’esistenza di un Dio che potesse indirizzare e guidare le nostre vite. Con “Storia della Divinazione”, Antonio Crupi ci accompagnerà in un viaggio alla scoperta della nascita e dello sviluppo dell’Arte Divinatoria presso le antiche culture umane. Sabato 16 dicembre, ore 18.30, in viale Italia 262, ad Augusta.

AUGUSTA, IL LICEO MÈGARA AFFRONTA LE SFIDE TECNOLOGICHE

liceo mègaraAugusta. Il Liceo Mègara si pone l’obiettivo di educare le “nuove” menti al futuro e, attraverso la Sci-Tech Challenge (Science and Technology Challenge), il JA Italia (Junior Achievement Italia), in collaborazione con ExxonMobil, permette ai giovani non solo di confrontarsi con la parte “pratica” di alcune materie quali Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica, ma anche di conoscere le opportunità professionali che tali àmbiti possono offrire. L’attività coinvolge le classi terze dei licei scientifici e, anche quest’anno, il Liceo Mègara di Augusta ne farà parte. Dopo aver compilato un quiz online riguardante l’energia e i suoi usi, il 16 Novembre 2017 la classe IIIA ha partecipato a una lezione svolta da due giovanissimi ingegneri chimici, esperti della ExxonMobil. Con la loro giovane presenza (25 e 27 anni), oltre a educare all’uso consapevole dell’energia oggi, hanno testimoniato che il mondo del lavoro è pienamente aperto verso i giovani meritevoli e che l’impegno costante può portare a raggiungere grandi risultati. Marco e Mario (questi sono i nomi dei due ingegneri) hanno raccontato il loro percorso di studi e hanno mostrato con fierezza in cosa consiste la loro professione: uno si occupa della raffinazione del petrolio, l’altro degli oli combustibili. Attraverso documenti e grafici, hanno fornito alcuni dati sull’uso dell’energia e delle tecnologie di produzione e, successivamente, hanno mostrato i vari sbocchi lavorativi consentiti da uno studio con approccio scientifico, proponendo alla classe di risolvere, con il minor dispendio di energia possibile, alcuni modelli di problemi reali. L’attività ha coinvolto la classe in maniera molto positiva, ogni gruppo ha lavorato con serietà al proprio progetto creando un proficuo “brain storming” che ha portato alla proposta di diverse idee. Durante la mini-sfida gli esperti hanno illustrato la giusta “forma mentis” sulle modalità di ragionamento e risoluzione. L’attività svolta è stata coinvolgente ed entusiasmante. Terminato questo incontro, la fase successiva prevede la scelta operata dai docenti dell’istituto di cinque ragazzi tra i più meritevoli che parteciperanno alla competizione nazionale che si terrà come di consueto a Roma dove una giuria di esperti decreterà la squadra che parteciperà alla selezione internazionale. Nel corso degli anni il liceo Mègara è quasi sempre salito sul podio, collezionando spesso secondi posti.

     M.S.