AUGUSTA, CHI ABITA NELL’ANDRONE DELL’EX SCUOLA?

Casa en plein air pro migrantiAugusta. In Via Adua, di fronte alla nuova sede della LILT, c’è un palazzo a cinque piani, denominato palazzo Capuano, adibito fino a qualche anno fa a plesso scolastico: ospitava le classi dei vari indirizzi del liceo Mègara. Dacché il liceo è ritornato nella sede della cittadella degli studi, dopo i lavori di riattamento antisismico, il palazzo Capuano è desolatamente vuoto, sporco, con i vetri rotti  e imbrattato di scritte, così com’è stato abbandonato dopo il trasloco. I locali sotterranei,  adibiti per un quinquennio a ospitare gli archivi del liceo, sono diventati un deposito di spazzatura. Ne viene fuori un’immagine di intollerabile degrado, anche se il palazzo è di proprietà privata. L’immagine del degrado è acuita ancor di più dai materassi e dal divano che si vedono fuoriuscire da uno degli androni del palazzo. La foto testimonia che qualcuno ha realizzato un’abitazione quasi en plein air. Chi vive là dentro? E’ la domanda che molti passanti si sono posti e si pongono alcuni volontari della LILT. Chi ha realizzato quella dimora per avere un tetto purchessia sopra la testa? Sono barboni nostrani o migranti che non trovano accoglienza? Non ci sono pericoli per l’igiene pubblica? Questo è un altro interrogativo. Il sindaco Di Pietro, responsabile della sanità pubblica in città, non ha notato nulla, sabato 13, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede LILT? Altre domande rimbalzate dai cittadini. Domande che attendono una risposta.

Cecilia Càsole

AUGUSTA, CHI ABITA NELL’ANDRONE DELL’EX SCUOLA?ultima modifica: 2018-01-18T14:10:39+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento