A U G U S T A N E W S

L’AUGUSTANO ZARBANO E LA “PASSIONE” PER I CATANESI

Il giovane baritono ospite di Tino Pasqualino & C.

Catania. Gioiosa  presentazione, ieri mattina, all’interno delle cantine Privitera di Gravina di Catania, della XXVII stagione teatrale di “Sicilia Teatro” sotto la direzione artistica di Tino Pasqualino.  La stagione prenderà il via il 18 novembre al teatro Ambasciatori di Catania, con  “Gatta ci cova”, un classico del teatro popolare siciliano e si concluderà il 20 maggio, sempre all’AMBASCIATORI con “Farsa in sacrestia” di Claudio Jacobello:  nel mezzo saranno rappresentate “IL boss…olo di casa nostra” di Pippo Scammacca e “Scuru” di Nino Martoglio. Fuori abbonamento sono previsti due spettacoli vari:  il  “Concerto natalizio” con replica il 29 dicembre e “Varietà di risate-viaggio di comicità fra le più belle melodie”, con artisti catanesi e con l’augustano Marco Zàrbano, il 25enne baritono allievo della Yap di Marcello  Guagliardo.  Zàrbano e gli altri artisti, ieri, hanno dato un saggio della loro valentìa suscitando non solo gli applausi del folto pubblico di appassionati, ma provocando anche la partecipazione corale, partecipazione che è stata più intensa al momento del congedo quando è stato intonato il simpatico inno di “Sicilia teatro” , voluto da Tino Pasqualino, il quale, dopo la presentazione, ha  fatto degustare ai presenti vino olive e stuzzichini tipici catanesi. Dopo La sua esibizione, l’augustano Zàrbano è stato vivamente complimentato per l’intensa interpretazione di “Passione”, una melodia che Zàrbano ha proposto in un  recente festival estivo , suscitando consensi anche in quell’occasione.

 Mariangela Scuderi

L’AUGUSTANO ZARBANO E LA “PASSIONE” PER I CATANESIultima modifica: 2017-10-16T11:52:43+00:00da
Reposta per primo quest’articolo