PREMIO NAZIONALE DI CULTURA “CASTELLO SVEVO” ALL’AUGUSTANO GUAGLIARDO-GIORDANI IL PAVAROTTI D’ORO 2017. NEL 1986 CI FU IL PRIMO RICONOSCIMENTO – di Cecilia Càsole

Marcello_giordaniAugusta – Il prestigioso premio “Pavarotti d’oro” andrà quest’anno al tenore augustano Marcello Guagliardo, in arte Marcello Giordani, il 10 ottobre 2017, alle 20,30 , al teatro comunale “Bonifazio Asioli” di Correggio, in provincia di Reggio Emilia, dove ci sarà un Grande Concerto Vocale Benefico con l’ Orchestra sinfonica  “Giuseppe Verdi” di Parma, diretta dal M° Paolo Andreoli  per rendere più solenne la 10a edizione del Pavarotti d’oro 2017 a che,  durante la serata, sarà consegnato a Marcello Guagliardo, con la seguente motivazione: “Marcello Giordani, tenore. Ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano come Rodolfo in “La Bohème” nel 1988 e al Metropolitan di New York come Nemorino in” L’ elisir d’amore” nel 1993. La sua grande preparazione tecnica e musicale gli permette di coprire un vasto repertorio che va dal bel canto di Bellini, Donizetti e Rossini, ed il lirismo del repertorio operistico francese, alle opere di Puccini e Verdi e più recentemente al verismo italiano con “Cavalleria Rusticana” e “I Pagliacci”. All’Arena di Verona debutta nel 1991 come Duca di Mantova in “Rigoletto” con Leo Nucci. Fra le più recenti interpretazioni il suo debutto come Paolo il Bello in una ripresa di Francesca da Rimini di Zandonai al Metropolitan; Faust nell’opera omonima di Gournod; Radames in Aida a Vienna; Calaf in Turandot al Teatro dell’Opera di Roma. Can tanti ospiti della serata saranno i cantanti Elisa Maffi, soprano, vincitrice del premio Callas 2017, Francesca Sartorato, mezzo soprano, Andrea Zaupa, baritono.

Ospiti d’onore la corale “Rossini “di Modena, diretta da Luca Saltini, il flautista Andrea Griminelli e il pianista Paolo Andreoli. Nell’Albo d’oro del “Pavarotti d’oro” si riscontrano nomi prestigiosi della lirica e dell’arte musicale in genere, alcuni di fama mondiale come quelli di Josè Carreras e di Andrea Bocelli. Negli anni scorsi sono stati premiati, fra gli altri, Mirella Freni, Raina Kabainvanska, Zucchero Fornaciari e Luciano Lighabue.  Marcello Giordani, 54enne, sposato con la svizzera Wilma Ahrens, due figli , nel gennaio 1963  è nato ad Augusta , dove ha mosso i primi passi in àmbito artistico. Ha studiato canto lirico a Catania con Maria Gentile e , ad appena 23enne, nel 1986 vinse il Concorso di canto di Spoleto e in quello stesso anno debuttò nel ruolo del Duca di Mantova in Rigoletto al Festival di Spoleto. Nel dicembre dello stesso 1986, l’associazione ACPA di Augusta, presieduta dal docente-giornalista Giorgio Càsole, gli conferì il premio nazionale di cultura “Castello svevo”, organizzato dall’associazione per la valorizzazione del castello svevo di Augusta. In quella serata, presentata dfa Giorgio Càsole al teatro della Marina Militare, fu conferito il premio, fra gli altri, anche al giudice Severino Santiapichi, presidente a Roma della corte d’assise che giudicò Ali Agca, l’attentore turco di papa Giovanni Paolo II.

PREMIO NAZIONALE DI CULTURA “CASTELLO SVEVO” ALL’AUGUSTANO GUAGLIARDO-GIORDANI IL PAVAROTTI D’ORO 2017. NEL 1986 CI FU IL PRIMO RICONOSCIMENTO – di Cecilia Càsoleultima modifica: 2017-09-11T10:09:19+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento