SPAZZATURA? INDAGINE AL COMUNE

imagesSarebbero dieci le persone iscritte dalla Procura di Siracusa nel registro degli indagati, nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di finanza sull’affidamento del servizio per la gestione dei rifiuti ad Augusta. I militari delle fiamme gialle del Comando provinciale di Siracusa hanno compiuto perquisizioni nelle sedi dell’Igm, azienda siracusana che opera nel settore della raccolta dei rifiuti. L’attività segue quella svolta dal Nucleo di polizia tributaria venerdì 28 luglio al municipio, dove sono stati acquisiti atti relativi all’affidamento, risalente a un anno fa, del servizio all’Ati, l”Associazione temporanea di imprese” costituita da “Pastorino”, “Igm rifiuti industriali” e “Ciclat ambiente” di Ravenna. L’Ati ha vinto l’appalto, che ha una durata di sette anni, per un costo di 9 milioni e 600 mila euro, superiore rispetto alla gestione precedente per l’inserimento di alcuni servizi aggiuntivi previsti dal bando. Due i rilievi su cui si concentrerebbe l’attenzione degli investigatori e dei giudici, e riguarderebbero le procedure di affidamento dell’appalto e la gestione del servizio. Il sindaco  Di Pietro e l’assessore all’ambiente, Pulvirenti, sostengono che gli accertamenti riguardano fatti antecedenti al loro mandato.

C.C.

SPAZZATURA? INDAGINE AL COMUNEultima modifica: 2017-08-07T09:47:12+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento