GUARDIA COSTIERA DI AUGUSTA ALL’OPERA

Illecito demaniale_SequestroAugusta. La Guardia Costiera di Augusta, la mattina del 31 maggio ha  sequestrato un’area demaniale, nei pressi di un residence-hotel sito a Brucoli, dov’è stato realizzato un piccolo manufatto in cemento, destinato, probabilmente, a essere utilizzato dagli avventori di tale struttura ricettiva, al fine di potersi agevolmente immergere in acqua. Il titolare dell’albergo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per illecito demaniale. Contestualmente, un’unità navale militare dipendente, su segnalazione del Comando Marittimo Sicilia della Marina Militare, ha fermato un’imbarcazione proveniente da zona militare, rinvenendo a bordo di questa circa 10 kg. di “bocconi” di mare, illegittimamente pescati. Agli occupanti del natante è stata irrogata una sanzione amministrativa pari a circa € 1.000, e il pescato,  sequestrato, è stato immediatamente rigettato in mare, in un altro punto. Sempre nel corso della  mattinata, in località Gisira, è stato rinvenuto, abbandonato sulla scogliera, un retino contenente  ricci di mare, la cui pesca è  assolutamente vietata nei mesi di maggio e di giugno: quasi certamente, al sopraggiungere della pattuglia  della Guardia Costiera, gli autori dell’illecita battuta di pesca hanno proceduto a disfarsi dei ricci, dileguandosi. I ricci sono stati, anch’essi, rigettati in mare, in un altro punto della costa. Altresì, in tarda mattinata, un diportista, in fase di rientro al proprio posto d’ormeggio, presso una regolare struttura in concessione, in località Granatello, ha appurato che all’elica del proprio natante si era incattivata una lenza – facente parte di un attrezzo da pesca molto più articolato – rendendosi conto, nel tentativo di far affiorare in superficie l’intera matassa, che ad alcuni ami avevano abboccato due grossi tonni, dal peso complessivo pari a circa 40 kg., ormai morti.. I tonni sono stati prelevati, e dopo essere stati controllati, e giudicati inidonei al consumo umano, da parte del competente Servizio Veterinario, sono stati avviati a distruzione e corretto smaltimento.

       Mariangela Scuderi

GUARDIA COSTIERA DI AUGUSTA ALL’OPERAultima modifica: 2017-06-02T17:18:10+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento