AUGUSTA, AL “CARMINE” IL RITO PER PREVENIRE IL MAL DI GOLA

Folla di fedeli  per la festa di San Biagio

Rito candele al CarmineAugusta. Nella chiesa del “Carmine, folla di fedeli, ieri sera, 3 febbraio, per il culto di Sam Biagio, vescovo e martire, protettore di coloro che sono malati di gola, tant’è vero che, alla fine della messa – celebrata da don Palmiro Prisutto, arciprete, rettore della chiesa –  i fedeli si sono avvicinati all’altare e hanno offerto la propria gola al rito delle candele (v. foto di S. Conca) come rito propiziatorio per salvaguardarsi dal mal di gola e “dai mali dello spirito”, come ha tenuto a precisare lo stesso Prisutto. La messa è stata “animata” dal baritono Marco Zàrbano. Marcella Spanò ha condotto il sorteggio di statue e libri per i fedeli.

              Mariangela Scuderi

AUGUSTA, AL “CARMINE” IL RITO PER PREVENIRE IL MAL DI GOLAultima modifica: 2017-02-09T12:54:34+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento