ESERCITAZIONE ANTITERRORISMO NEL PORTO DI AUGUSTA

esercitazioneAugusta. Giovedì 15 dicembre si svolgerà, nel porto di Augusta, un’esercitazione di antiterrorismo, antincendio, antinquinamento, ed evacuazione medica. Si tratterà di un’esercitazione a regia congiunta, contestualmente diretta dalla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta e dall’Ufficio di Polizia di Frontiera Marittima di Siracusa. Il coordinamento sarà assicurato dalla sala operativa della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta, in composizione allargata a personale dell’Ufficio di Polizia di Frontiera Marittima di Siracusa. Tale esercitazione prenderà avvio da un attacco terroristico simulato, condotto da un barchino contro una nave mercantile, a seguito del quale scaturiranno un incendio e un inquinamento marino, oltre che il ferimento di un marittimo. Le unità navali, nell’assetto previsto dal dispositivo di antiterrorismo, saranno impegnate, coadiuvate da un elicottero, nell’intercetto del barchino, e del susseguente fermo dei terroristi, con ispezione subacquea del barchino stesso da parte di un nucleo di subacquei. Contestualmente, altre unità navali, unitamente ad altri mezzi portuali, avranno il compito di domare l’incendio, e di porre sotto controllo l’inquinamento. Nel frattempo, il marittimo infortunato sarà prelevato dal predetto elicottero, e condotto a terra per il successivo affidamento ai servizi sanitari di emergenza. Frattanto, gli ambiti portuali saranno sottoposti ad un più restrittivo controllo da parte di pattuglie automontate, con innalzamento del livello di allerta. Parteciperanno mezzi aerei, navali e terrestri, facenti capo alla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera, alla Polizia di Stato, ai Carabinieri, alla Guardia di Finanza, alla Polizia Municipale e ai Vigili del Fuoco, nonché rimorchiatori portuali, piloti del porto, ormeggiatori, barcaioli, servizi portuali ed enti tecnici, oltreché una società petrolifera.

A.B.

ESERCITAZIONE ANTITERRORISMO NEL PORTO DI AUGUSTAultima modifica: 2016-12-13T11:40:39+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento