GIOVEDÌ 14 NOVEMBRE H 21 DEBUTTA AL TEATRO VITALIANO BRANCATI DI CATANIA MASSIMO VENTURIELLO IN ” BARBERIA- BARBA CAPIDDI E MANDULINU” DI GIANNI CLEMENTI. CON L’ORCHESTRA “DA BARBA” SICILIANA

Musiche ed esecuzione della Compagnia Popolare Favarese  Peppe Calabrese- Maurizio Piscopo – Mimmo Pontillo – Nino Nobile – Pasquale Augello. Regia di Massimo Venturiello

teater.jpgCATANIA – Giovedì 14 novembre alle h 21 debutta al Teatro Vitaliano  Brancati di Catania “BARBERIA- BARBA CAPIDDI E MANDULINU” di Gianni Clementi; un atteso ritorno per l’ autore contemporaneo tra i più amati dal pubblico catanese , che firma lo spettacolo musicale di successo diretto e interpretato da Massimo Venturiello, accompagnato sul palco  dall’orchestra “da barba” siciliana .Ambientato in una Sicilia d’altri tempi, lo spettacolo racconta la storia “du varveri” (il barbiere), interpretato da Massimo Venturiello, della sua esperienza da emigrante a New York e del suo ritorno, per motivi oscuri, in Sicilia, nella sua bottega popolata da personaggi depositari di una cultura antica, narratori eccezionali, anziani cantastorie, picciotti malinconici, suonatori per diletto di mandolini e fisarmoniche .  <<A volte >> racconta Clementi<<basta una voce, uno sguardo per riavvolgere il nastro registrato di una vita, per avere la sensazione di gustare antichi sapori, di annusare dimenticati odori. 

Quando poi quegli odori profumano di brillantina e quei sapori ti riempiono la bocca di pinoli, uva passa e sarde, allora ti puoi trovare solo in un luogo: una barberia siciliana>>.Braccianti, falegnami, pastori, gente semplice che non ha studiato, ma che, per uno strano, oscuro destino, conosce la musica. Melodie istintive che sembrano nascere dalla lava dell’Etna e scendere giù a valle fino a tuffarsi nell’acqua limpida e salata, all’ombra magari di un tempio greco…. Note che raccontano le passioni di un popolo destinato, nel bene e nel male, fin dalla nascita alla grandezza. Una terra che non conosce il grigio, ma tantomeno il bianco o il nero. Ad accompagnare il barbiere nel suo racconto una piccola orchestra, la Compagnia popolare favarese composta da  Peppe Calabrese- Maurizio Piscopo – Mimmo Pontillo – Nino Nobile – Pasquale Augello, che con un tamburello, due mandolini e una fisarmonica abbandonati in un angolo della barberia danno vita a ritmi quasi tribali. E queste note non appuntano solo la vita “du varveri” ma raccontano soprattutto, a metà tra una storia di Andrea Camilleri e le atmosfere di Buena Vista Social Club, le passioni di un popolo e di una terra; raccontano di sole, arance rosse, zagare, ricotta, tonnare ma anche di malaffare, sangue, donne piangenti vestite di nero. Senza dimenticare in fondo che “Barberia” è la storia di un barbiere, e un barbiere che si rispetti è il custode di mille segreti e la spia per eccellenza. Se volete sapere le ultime novità, se volete ascoltare l’ultima melodia solo da lui dovete andare: ‘U Varveri!

Si replica sono a domenica 1 dicembre

 

Segue calendario repliche :

 

14 NOVEMBRE H 21 A

15 NOVEMBRE H 21 V1

16 NOVEMBRE H 17.30 S POM1

16 NOVEMBRE H 21 S1

17 NOVEMBRE H 17.30 D1

19 NOVEMBRE H 21 M1

20 NOVEMBRE H 17.30 M2

21 NOVEMBRE H 17.30 G POM

22 NOVEMBRE H 21 V2

23 NOVEMBRE H 17.30 S POM 2

23 NOVEMBRE H 21 S2

24 NOVEMBRE H 17.30 D2

28 NOVEMBRE H 21 G AZ

29 NOVEMBRE H 21 V3

30 NOVEMBRE H 21 S3

01 DICEMBRE H 17.30 D3

 Per info abbonamenti

Botteghino Teatro V.Brancati via Sabotino 4 Catania

tel.095-530153

www.teatrodellacitta.it

GIOVEDÌ 14 NOVEMBRE H 21 DEBUTTA AL TEATRO VITALIANO BRANCATI DI CATANIA MASSIMO VENTURIELLO IN ” BARBERIA- BARBA CAPIDDI E MANDULINU” DI GIANNI CLEMENTI. CON L’ORCHESTRA “DA BARBA” SICILIANAultima modifica: 2013-11-12T11:43:01+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento