AUGUSTA/SCUOLA: ANNO NUOVO, DISAGI VECCHI!

imagesCA5AKZIX.jpgAUGUSTA – È suonata la campanella e siamo punto e accapo. Ricomincia la scuola e si ripresenta puntuale lo stato disastroso in cui versano gli istituti scolastici augustani.  Disagi vecchi, ma ogni anno attuali e quasi irrisolvibili, non vi è distinzione tutti soffrono   a causa della profonda crisi in cui versa il ns comune,  e la difficoltà a reperire i fondi rende difficile anche la fornitura di strumenti didattici o di una semplice ma necessaria fornitura di carta igienica. Gli istituti  versano in un triste stato di abbandono, spazi verdi inaccessibili per mancanza di pulizia periodica, strutture fatiscenti con pericoli di crollo di calcinacci, pavimentazione non idonea al calpestio o perché pericolosamente scivolosa o perché sconnessa. Ma quello che colpisce l’attenzione di un genitore più esigente è la mancanza di sicurezza che caratterizza i luoghi a di la del cancello. Molte scuole si trovano in zona ad alto traffico veicolare, vero è che durante l’ora di entrata gli accessi alla scuola sono presidiati dal corpo della polizia municipale, ma la copertura non riguarda le ore di uscita che in questa fase iniziale variano da istituto ad istituto, così ci si ritrova  in condizioni di assoluto pericolo, e spesso le strisce pedonali non vengono rispettate e luttuosi avvenimenti ne sono una triste testimonianza. È necessario un intervento da parte delle istituzioni che devono provvedere alla sicurezza dei nostri figli e della cittadinanza tutta.

Si richiede l’installazione tempestiva di dissuasori di velocità luminosi che costantemente ricordi agli automobilisti più “distratti” che li vi è una scuola, si richiede altresì l’installazione di almeno due dossi artificiali che potenzino la validità delle strisce pedonali che   hanno bisogno di una  ritinteggiatura visto che in molti casi sono sbiadite o completamente scomparse.Non vi è tempo da perdere e non credo che stavolta si gradisca la solita frase “Non ci sono fondi” l’incolumità della collettività è un fondamento per chi ha deciso o è stato nominato per amministrare una città,è un Dovere che non può essere rimandato, lo pretendiamo! 

Giovani vite sono state date in sacrificio per continuare il gioco della patata bollente e far rimbalzare da una parte all’altra le responsabilità civiche a cui si va incontro quando si è chiamati ad amministrare.Non dimentichiamo Martina, vittima sacrificale della mancanza di un controllo capillare del territorio da parte delle autorità preposte, assenza che ha permesso di trasformare le nostre strade urbane in pista da corse fatte per gioco, giochi figli di una Noia offuscata dai fiumi di alcool consumati nell’oscurità dei luoghi di ritrovo dei giovani.Non dimentichiamo Claudia, vittima dell’ irresponsabilità di un giovane patentato. Ma Claudia è anche vittima delle negligenze e dal totale abbandono in cui versa la nostra Cittá, quel tratto è stato spesso oggetto di polemiche e proteste che considerato il triste epilogo sono andate nel dimenticatoio assoluto. É inammissibile che un passaggio pedonale che si trova su un arteria pericolosamente trafficata senza distinzione di orario sia gestito in modo così leggero, da anni il semaforo pedonale non è più funzionante, i dissuasori luminosi funzionano a tratti, le siepi lasciate crescere senza controllo ostruiscono la visuale sia da parte del pedone che da parte dell’automobilista,  per non parlare della scarsa illuminazione che ormai caratterizza l’intero territorio.Quel passaggio pedonale in prossimità di scuole e mercati rionali e punti di ritrovo giovanili è fortemente utilizzato e l’inosservanza delle piu elementari regole sulla sicurezza stradale è INACCETTABILE! Ed è per questo che è giunta ora di agire in maniera forte e tangibile, vogliamo una dimostrazione di responsabilità civica da parte dell’amministrazione tutta, e confidiamo fortemente che venga presa in seria considerazione la costruzione di un ponte pedonale, o di ponti pedonali li dove è necessario e fattibile, riteniamo sia la soluzione più adeguata dopo gli svariati tentativi di messa in sicurezza del sito andati a vuoto con le tragiche conseguenze ottenute. 

Abbiamo bisogno di un segnale forte, Vogliamo sicurezza, Vogliamo una città amica e non nemica dei propri cittadini.  

 

 Una Madre Preoccupata

AUGUSTA/SCUOLA: ANNO NUOVO, DISAGI VECCHI!ultima modifica: 2013-09-29T07:41:00+00:00da leodar1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento